Google Spaces vi piaceva? Peccato, anche lui è già morto!

Vezio Ceniccola Il cimitero di Mountain View si arricchisce di una nuova lapide

E sì, non è una novità, siamo abituati a veder scomparire all’improvviso alcuni servizi di Google, ma bisogna dire che l’azienda californiana si sta facendo prendere un po’ troppo la mano. Infatti, dopo soli 9 mesi dal lancio, anche Google Spaces sta per essere definitivamente abbandonato.

Il servizio di gestione e condivisione di gruppi, lanciato lo scorso maggio, non riuscirà nemmeno a festeggiare il primo compleanno: potrà essere usato fino al 3 marzo, quando sarà bloccato in sola lettura, mentre il supporto all’app terminerà definitivamente il prossimo 17 aprile. Dopo quella data, Spaces non esisterà più.

LEGGI ANCHE: Google lancia G Suite Enterprise

Google ha dichiarato che mettere fine a questo servizio è stata una “decisione difficile”, ma a quanto pare inevitabile. Probabilmente alcune delle funzioni più utili di Spaces verranno integrate in futuro negli altri mille servizi dell’azienda – pensiamo ad Allo, Hangout o l’app di ricerca Google su smartphone –, ma fa specie la velocità con cui BigG lancia ed abbandona le sue applicazioni, anche quelle più usate ed amate dagli utenti.

Quanti di voi usano Google Spaces? È un servizio talmente poco valido da poter essere così facilmente sacrificato? Fatecelo sapere nei commenti!

Via: FoneArena
  • Principe Azzurro

    Il prossimo è Allo

    • Simone

      Più che Allo, io direi good bye…

    • Marco Fioretti

      Spero di no, lo uso e lo trovo molto valido.

    • Non credo, in un recente articolo hanno fatto vedere anche la versione desktop (che funzionerà come Whatsapp web).

      • Simone

        Web, non Desktop, bè, è una stronzat@, hanno sottratto developer alla divisione Android, il software è sceso sotto la top 500, uno dei software con crescita massima e calo minimo, ora vogliono “fermare” lo sviluppo è recuperare, così da restar ancora utile, quindi versioni web e sviluppo lato server, sperando in una crittografia che non arriverà… La vedo dura, ma durerà per un altro bel po’ quel software… C’è prima Duo che morirà, poi lui, è poi, (purtroppo) Hangouts, si spera che mettano insieme tutti sti sviluppatori, e ne facciano qualcosa di serio(una cosa)

        • Mirko

          Be se vogliamo essere pignoli sarà anche web ma utilizzabile anche con User-Agent desktop. Quindi va bene anche desktop.

    • No non credo, anche xke sensibilmente gli utenti sono in aumento

      • Simone

        Sono scesi dalla top 500… È in picchiata, per far la versione web hanno sottratto sviluppatori alla versione Android… Sta messo male…

    • Simone

      Prima Duo, si spera naturalmente non succeda…

  • LucaMW

    Google Telegram? dell’icona

  • Pantheon

    Beh c’è già reddit è un servizio abbastanza ridondante

  • Andrea Negro

    Google dovrebbe pensare a comprare app piuttosto che fare le loro versioni quando ormai è troppo tardi.
    Dopo G+ hanno iniziato a collezionare fallimenti, non possono pretendere di acquisire una grossa fetta dell’utenza se partono con anni di ritardo, c’è chi snobba Telegram perché ormai hanno tutti WhatsApp, ma se stiamo a vedere gli ultimi aggiornamenti, Telegram ha le gif e la crittografia fin dall’inizio.
    Google non può aspettarsi delle migrazioni se non introduce qualcosa di veramente innovativo e un Google Assistant che è ancora in inglese non è innovativo.

    • Simone

      GA così come Cortana e Siri non sono e non saranno innovativi, al massimo IBM lo è stata.
      Sta di fatto che Ha si basa su APIs non al top, Siri usa quelle Microsoft e quindi sarà sempre indietro, e nel tutto Microsoft ha anche la versione PC, cosa utilissima…
      Poi, uno spera, che almeno nella precisione di ricerca sia avanti, dato che il cognitive services Microsoft hanno praticamente “battuto l’intelligenza” umana… devono aggiustare un po’ la loro AI…
      Dato che hanno l’80% dello Share Globale…
      Ma vabbè, apparte gli USA dove Google Search arranca un po’, in tutto il resto del globo è una vita avanti, è la mole di dati in più è troppo evidente, più una questione futura questa…

      Di conseguenza GA resterà “leader” “solo” nelle ricerche

      • Andrea Negro

        Io uso molti servizi di Google avendo un Nexus, ma principalmente uso quelli pre-smartphone. Va bene, G Foto è comodo, Maps lo uso sempre nonostante le mancanze rispetto agli altri navigatori (limiti di velocità) o alla versione desktop (possibilità di cambiare percorso a piacimento senza aggiungere tappe intermedie), Duo può essere interessante perché mi permette di fare solo videochiamate ed è più leggero di Skype, ma il resto mi sembra veramente superfluo. Hanno fatto G+ quando ormai FB stava per raggiungere il miliardo di utenti, Hangouts esiste da una vita e hanno fatto Allo, hanno due app di messaggistica che sono arrivate tardi rispetto a WhatsApp. Poi le app belle, come Android Pay, che sarebbe utilissima per i pagamenti on-line e contactless con più carte, non le rendono disponibili al mondo. Se proprio vogliono emergere in certi settori dovrebbero comprare le app e modificarle, come ha fatto Facebook con WhatsApp.

        • Simone

          Con l’arrivo di Skype Lite Due è totalmente fuori, e poi ci son molti altri software alternativi… già WhatsApp è ben fatto…
          “. Hanno fatto G+ quando ormai FB stava per raggiungere il miliardo di utenti” ci hanno provato, ma hanno sbagliato, dovevano comprare tre quattro social un po’ meno famosi, ma con funzionalità utili, e addizionarli al loro, così da avere qualcosa di più serio, con una base di utenti minima ma sensata…
          Hangouts è molto altro rispetto ad Allo, soprattutto per le aziende, peccato lo stanno rovinando…
          Ma guarda, possono anche non comprarle, ma devono investirci seriamente, hanno un marchio tale da far successo se fanno le cose fatte bene senza che ci sia neanche un utente iniziale… il problemi anche hanno lanciato una decina di progetti e software tutti assieme, senza investirci seriamente, ed ora li buttano tutti quanti…

          • Andrea Negro

            Che WhatsApp sia ben fatto non lo metto in dubbio, dico solo che ultimamente sta copiando le funzioni base di Telegram. Per le videochiamate non posso esprimermi, non le faccio, però Duo mi sembrava valido solo per la semplicità e per il fatto che non avesse bisogno di un account.

          • Simone

            Io non ho detto che stai sbagliando, col “ben fatto” mi riferivo specialmente alle chiamate(solamente alle chiamate) che vengono sempre più adoperate, proprio perché WhatsApp ormai lo hanno tutti… sul fatto che copi Telegram è indubbio, anzi, spero che telegram introdurrà le tab, dato che è l’unica pecca insieme a consumi un po’ alti e meno utenti…

            Duo non è assolutamente valido… ormai, Skype Lite… è ottimo, senza pubblicità, leggerissimo, 14 MB e non mangia tutto internet… se lo propongono bene riescono probabilmente a cancellare lo stato di parziale crisi(assenza di crescita) di Skype nel consumer, poi… Skype è basato sul Cloud, quindi ha i suoi vantaggi, notevoli vantaggi, e l’unica cosa che lo può differire da WhatsApp è proprio il Cloud, ma Google con la sua Cloud Platform arranca un po’ troppo…

  • Mi è stato inutile…

  • Simone

    Svegliaa!
    Ma che mi stai combinando!?
    Palloni aereostatici per? Portare il 3G in antartide??
    Project ARA …
    Google Glasses …
    Non sono “progettini” del Google Research questi…
    Bastava lavorare bene su Hungust…
    Invece avete Lanciato Space, Duo, Allo…
    Così, avete fatto un casino, invece di lanciarle una alla volta, ma fatte bene, tutte così, un macello…
    Space-Allo-Duo, tutti e tre destinati a morire ormai… Purtroppo…
    È son soldi nonché un botto al marchio…
    E un tutto questo avete rovinato Hungust…

    • Techorn

      Mi è venuto il mal di testa a leggere sto commento, ma sostanzialmente sono d’accordo con te.

      • Simone

        Figurati a me a scriverlo, già se guardi la foto del mio profilo…
        Comunque Gboard se continua così lo disinstallo, è possibile che mette giù accenti ovunque? Non azzecca una correzione poi…

        • Techorn

          Ho sempre odiato le tastiere Google, non hanno ben presente l’ergonomia e la flessibilità di scrittura. Io ho acquistato Minuum e mi trovo benissimo ormai da più di un anno, provala!

          • Simone

            Grazie mille!!

  • Gabriele Soncin

    non ho mai capito a cosa servisse

  • Salvatore Serra

    Sinceramente sono stato molto sorpreso, devo dire che non funzionava benissimo, ma lo imputavo alla gioventù. Io l’ho utilizzato per la condivisione veloce di link a tutto tondo, ed anche come bookmarks, adesso mi scoccia un pò migrare il tutto verso altre piattaforme. Io sono un assiduo utilizzatore di Google+ e ritengo che Google non lo sviluppi e non gli dedichi abbastanza attenzione. Uno strumento che ritengo ottimo per la gestione di community sopratutto per “progetti”. Vedrei bene una interazione stretta con Drive, ma tant’è

  • Mirko

    Colpa del nome. Io uso tutto di google. Tranne duo e allo, e da un po di tempo ho abbandonato anche hangout. E’ difficile entrare nel mercato già saturo di questo tipo di app con anni di ritardo, anche se sei Google è difficile. Facebook ha comprato Whatsapp? Se proprio volevano rimanere competitivi compravano Telegram e poi volendo lo brandizzavano. Space da quello che ho letto era anche uno strumento valido, una specie di forum. Ma allora perchè non chiamarlo Google Forum. Avrebbe sicuramente riscosso più successo, anche perchè quando uno cerca di aprire un forum cerca su google “forum gratis”. E gli appariranno i vari forumfree ecc. Quindi come è possibile finire su Space. E tra le altre cose non si pubblicizzano neanche più di tanto. Un vero peccato perchè google ha un sacco di prodotti validi, tutti interconnessi tra loro che permettono un casino di comodità. Però diciamo che a livello di Social google non ci sa fare. Ne con i “social network” veri e propri, ne con la messaggistica. Secondo me dovrebbe accettare la cosa e darsi a qualcosa di più serio (o al massimo acquistare telegram). Potrebbe ad esempio rendere Google+ uno strumento professionale come LinkedIn, o acquistare quest’ultimo. E hangout potrebbe continuare ad esistere come uno strumento di messaggistica più formale e utilizzato in ambito lavorativo. Pace.