password-app-store

Twitter è stato hackerato: 33 milioni di credenziali in vendita per 5.000€

Cosimo Alfredo Pina

Nessun sito sembra ormai al sicuro dagli attacchi degli hacker. Questa volta è il turno di Twitter entrato nel mirino dell’hacker russo Tessa88, già al centro dell’attenzione dei media per il leak di password di LinkedIn e MySpace, che stando a recenti indagini sarebbe in possesso di ben 33 milioni di credenziali di utenti del social dei 140 caratteri.

Si tratterebbe di più del 10% degli utenti mensili che visitano Twitter. Email, nome utente e password degli sfortunati utenti sarebbero in vendita per appena 10 bitcoin, circa 5.100€. Tuttavia stando alle supposizioni di LeakedSource, in effetti piuttosto plausibili, il furto non sarebbe da imputare ad una falla di Twitter, ma piuttosto a qualche malware capace di accedere alle credenziali salvate sui browser.

LEGGI ANCHE: Gli account social di Mark Zuckerberg sono stati violati

Il social ha comunque annunciato di aver avviato una procedura di verifica. Ancora una volta ci arriva la dimostrazione che sulla rete non siamo mai veramente al sicuro (neanche Zuckerberg si è salvato) e il consiglio di usare password casuali e diverse per ogni account è sempre la scelta migliore, per quanto scomoda.

Via: CNETFonte: Leaked Source
  • Ma mettere dentro il tizio no? Ok che è un esercizio di “stile”… Ma se per caso quei dati finiscono in mano a qualcun’altro sai che ridere…

    • Alexs784

      in questo caso non penso sia tanto “un esercizio di stile” visto che le credenziali sono in vendita (immagino per chiunque…) :

      • Eh, infatti… Sarebbe appunto il caso di intervenire e di fargli fare un pò di gattabuia a sto simpaticone…

    • Gianmarco

      ti rendi conto che gli hacker non hanno in bella mostra nome e cognome nè indirizzo di casa vero?

      • Certo… Ma visto che è al centro dell’attenzione dei media… Penso che le forze dell’ordine possano in qualche maniera acciuffarlo…

        • Gianmarco

          No, se si è competenti è possibile rimanere in completo anonimato su internet.

  • nereus

    speriamo li vendano a qualcuno che chiuda il fenomeno passive di twitter