“Il Minuto della Prevenzione Digitale”, l’iniziativa di Google per aiutarvi a gestire privacy e sicurezza (foto)

Vezio Ceniccola

Google è sempre più impegnata nella lotta per difendere i nostri dati su internet, e in occasione del mese della sicurezza informatica ha lanciato una nuova iniziativa dal titolo Il Minuto della Prevenzione Digitale.

Grazie alla collaborazione della Polizia Postale e delle Comunicazioni, di Altroconsumo e dell’Accademia italiana del Codice di internet, un bus speciale pieno di esperti di Google e degli altri enti coinvolti viaggerà nelle piazze di cinque città italiane. Il compito degli uomini a bordo sarà quello di spiegare a tutti coloro che vorranno salire le funzionalità di Google Account personale ed effettuare insieme a loro un Controllo della sicurezza dell’account Google.

Inoltre, sarà presente anche un’area break che darà la possibilità di vivere una non meglio precisata “esperienza unica grazie a una delle tecnologie Google più all’avanguardia”.

LEGGI ANCHE: Google migliora la sicurezza degli account con le notifiche di accesso da nuovi dispositivi

Nelle università delle stesse città attraversate dal tour del Google bus, ci saranno anche convegni e approfondimenti in materia di privacy e sicurezza web, in cui interverrano relatori istituzionali e accademici. In più, nella seconda giornata del martedì avranno luogo due workshop rivolti a studenti, laureati e giovani ricercatori, praticanti avvocati, ma anche a docenti, rappresentanti del mondo delle istituzioni, delle imprese, e startupper.

Se dunque volete salire a bordo del bus, potrete trovarlo in queste città, all’indirizzo e nei giorni indicati:

  • Milano, Piazza Gae Aulenti / Ex Campo di grano, 15-16 Ottobre
  • Cagliari, Piazza Giovanni XXIII, 22-23 Ottobre
  • Napoli, Piazza Dante, 5-6 Novembre
  • Bologna, (coming soon)
  • Roma, (coming soon)

Come vedete, alcune date sono ancora in via di definizione, ma per restare aggiornati sulle tappe del bus potete seguire l’hashtag #VivInternetAlSicuro e rimanere sintonizzati sui nostri siti.

Fonte: Google