Plex Cloud: il media server personale va sulla nuvola di Amazon Drive

Cosimo Alfredo Pina

Plex su Amazon Drive – Plex è una delle soluzioni più popolari per la gestione e l’accesso alle raccolte di file video (principalmente film e serie TV) e musicali di un certo volume su un server locale, sia questo un PC, un NAS o un sistema realizzato ad hoc.

Adesso le funzioni diventano più a portata di tutti grazie all’integrazione di Plex con Amazon Drive, il servizio di cloud arrivato meno di un mese fa in Italia che per 70€ l’anno offre spazio di archiviazione illimitato (i primi tre mesi sono in prova gratuita).

LEGGI ANCHE: Amazon Drive arriva in Italia, 3 mesi di prova gratuita per il cloud illimitato

Di fondo il concetto rimane lo stesso e sarà possibile utilizzare Plex con la relativa app disponibile per tutte le principali piattaforme – Android, iOS, web, Windows 10 – per accedere al proprio media center personale. La differenza è che con Plex Cloud, questo il nome del Plex Server adattato per Amazon Drive, file video si troveranno sul vostro spazio Amazon Drive piuttosto che su un disco fisso locale.

Per sfruttare Plex Cloud vi servirà un account Plex Pass, che costa 4,99€ al mese, 39,99€ all’anno o 150€ per una licenza a vita. A questo ci dovete aggiungere il costo di Amazon Drive, sul quale potete comunque conservare tutti i vostri altri file.

Per chi ha una raccolta multimediale importante e una connessione che offra un upload decente Plex Cloud potrebbe essere una valida alternativa soprattutto perché elimina del tutto la parte di configurazione e manutenzione dell’hardware, non sempre così economico o infallibile. Sarà questa innovazione a portarvi sulla nuvola di Amazon?

Via: Venture Beat