Twitter supporta le app di terze parti per l’autenticazione a due fattori

Vezio Ceniccola

Dice il proverbio: “la prudenza non è mai troppa”. E quando si tratta di sicurezza informatica e privacy, mai frase fu più vera. Per questo motivo, come già fatto da altri importanti servizi, Twitter ha deciso già da qualche tempo di abilitare l’autenticazione a due fattori, ma solo oggi è finalmente arrivato anche il supporto alle app di autenticazione di terze parti.

Il supporto ad app esterne – come Google Authenticator o Microsoft Authenticator – per la fase di login in due passaggi rende tale funzione più semplice e veloce da effettuare. Per abilitare questi servizi di terze parti, bisogna prima attivare la verifica degli accessi tramite numero di telefono, poi premere sul pulsante “Imposta un’app per la generazione di codici” nelle impostazioni di sicurezza, ed infine scansionare un codice QR con l’app che s’intende utilizzare per l’autenticazione.

LEGGI ANCHE: Twitter introduce una versione “Lite”

A questo punto, sarete pronti ad usare l’app che più vi piace per l’autenticazione a due fattori. Per maggiori informazioni sulla funzione di doppia autenticazione, potete visitare la pagina dedicata a questo indirizzo.

Via: Android Police