140 caratteri non bastano: Twitter potrebbe presto arrivare a 10.000

Giuseppe Tripodi Diverse fonti riportano che presto il social network potrebbe ampliare notevolmente il numero di caratteri disponibili, senza però perdere il design attuale. Ne ha parlato anche il CEO, Jack Dorsey, rassicurando gli utenti affezionati alla struttura attuale.

Cari cinguettatori affezionati al social network della brevità, preparatevi ad una grande rivoluzione: secondo diverse fonti, entro il primo trimestre del 2016, Twitter modificherà le sue politiche, aumentando a ben 10.000 il numero massimo di caratteri in un tweet.

10.000 è l’attuale limite dei Messaggi Diretti ed è infinitamente di più dei 140 caratteri che hanno caratterizzato la piattaforma fino adesso, ma non temete perché Twitter non ribalterà da un giorno all’altro la sua natura. Secondo quanto riportato dai colleghi di re/code, infatti, la versione in fase di test mantiene il design attuale e, di conseguenza, la struttura principale dei tweet rimarrà la stessa, con soli 140 caratteri visibili nello stream. La novità sarà la possibilità di espandere un cinguettio, visualizzando il testo aggiuntivo rimanente.

LEGGI ANCHE: Regole chiare su Twitter: giro di vite contro abusi ed odio

Sembra quindi escluso il “rischio” di trovarsi un wall of text scorrendo la homepage, che andrebbe a snaturare la forza di Twitter, che si è sempre distinto per la brevità e l’incisività dei suoi messaggi: a tal proposito, anche il CEO della società, Jack Dorsey, ha “rassicurato” gli utenti, concludendo che anche lui ama i tweetstorm, che non andranno via.

Cosa ne pensate di questo possibile cambiamento radicale che Twitter affronterà nei prossimi mesi? Vi piace l’idea di potervi esprimere meglio anche su questo social network, o avreste preferito che mantenesse solo i classici messaggi da 140 caratteri? Fatecelo sapere nei commenti qui sotto.

Via: TheNextWebFonte: Re/code