Twitter fa un passo indietro e rivede i sistemi contro abusi e troll: ecco le novità

Cosimo Alfredo Pina

Twitter e il suo team di moderazione ammettono di non essere riusciti a contenere in maniera adeguata i fenomeni di abuso e discriminazione sul popolare social; per questo ha deciso di fare un passo indietro e rivedere il sistema di protezione degli utenti più deboli, con le prime novità in arrivo nei prossimi giorni.

La prima riguarda il sistema per “togliere la voce”, adesso potenziato e che (finalmente) permette di non ricevere notifiche su persone, parole chiave o conversazioni che si ritengono non adeguate. La seconda novità è incentrata alle segnalazioni.

LEGGI ANCHE: Twitter vuole riprendersi dalle difficoltà economiche, e taglia del 9% del personale

Inviarle diventerà molto più facile e così il team di moderazione potrà entrare in azione in maniera più veloce ed efficace. L’ultima miglioria, quella meno evidente, riguarda il team di supporto che, spiega Twitter, è stato formato con corsi di aggiornamento e potenziato con nuovi strumenti e sistemi per affrontare al meglio i problemi.

Twitter conclude indicando che queste novità non elimineranno immediatamente le condotte offensive dal suo social, ma conta che continuando ad evolversi riuscirà a contenere la questione, che negli ultimi anni ha anche minato il suo accrescimento.

Fonte: Twitter