twitter abusi diritti sicurezza

Twitter conferma il nuovo conteggio dei caratteri: “spazio alle parole”

Cosimo Alfredo Pina

Vi avevamo segnalato, qualche giorno fa, come Twitter stesse per introdurre un nuovo metodo di conteggio per permettere agli utenti di sfruttare a pieno i 140 caratteri. Adesso è Twitter stessa a confermare il tutto.

Indicato come come cComing soon” (nel post ufficiale si parla di “prossimi mesi”) il cambiamento permetterà di sfruttare al meglio lo spazio sul social dei 140 caratteri. Ecco cosa cambierà:

  • Risposte: nelle risposte i nomi utente non saranno più conteggiati
  • Allegati: foto, GIF, video, sondaggi e citazioni non consumeranno più preziosi caratteri
  • Retweet e auto-citazioni: il pulsante Retweet sarà aggiunto anche ai propri tweet permettendo così di auto-citarsi
  • .@ obsoleto: l’escamotage usato per taggare le persone su un tweet pubblico diventa obsolet. Tutti i tweet che iniziano con un @username saranno privati, ma potrete sempre retwettarli grazie alla novità precedente

Già in passato si era parlato della possibilità per Twitter per allungare la lunghezza dei tweet. Queste novità in un certo senso lo fa, lasciando più spazio ai pensieri degli utenti “senza compromettere la brevità e la velocità” che hanno in effetti decretato il successo – anche se non in termini finanziari – di Twitter.

 

Fonte: Twitter
  • Ugo

    mh. ok, buon compromesso.

    • GattoMorbido

      @Ugo non approfittare dei caratteri e abbrevia

  • L0RE15

    “Tutti i tweet che iniziano con un @username saranno privati, ma potrete sempre retwettarli grazie alla novità precedente”
    …cioè?!?!?!

    • Steve

      cioè se scrivi “@androidworld ciao ciao” lo vedrai solo tu e androidworld. ma se ritwitti il tuo tweet, lo vedrà chiunque (o chi ti segue, a seconda delle tue impostazioni). se invece vuoi che lo vedano subito tutti “ciao ciao @androidworld”