WiFi4Eu: nuova iniziativa per fornire internet gratis in tutti i luoghi pubblici dell’UE

Vezio Ceniccola Dopo la nascita di Italia WiFi, anche l'Europa ha deciso di avviare un progetto per offrire connessioni sicure e veloci ai cittadini

WiFi4Eu è la nuova iniziativa promossa dall’Unione Europea che punta a portare connessioni internet veloci e gratuite in tutti i luoghi pubblici, come ospedali, stazioni, biblioteche o sedi istituzionali.

Grazie ad un accordo informale tra i rappresentati dei Paesi che costituiscono l’UE, sono stati fissati alcuni punti da cui partire per realizzare questa non facile impresa. È prevista la creazione di un portale multilingue e di facile utilizzo per consentire l’accesso alle connessioni, che dovranno essere sicure e ad alta velocità. Le istituzioni che prenderanno parte al progetto potranno dare accesso ai loro servizi digitali direttamente tramite le reti WiFi4Eu.

WiFi4Eu renderà internet veloce disponibile per molti cittadini che altrimenti potrebbero non avere la possibilità di utilizzare connessioni di alta qualità. Questo incoraggerà l’uso dei servizi digitali e ridurrà il digital divide, anche nei luoghi in cui l’accesso a Internet è limitato.

Emmanuel Mallia, ministro maltese per la Competitività e il digitale

Anche se non ci sono dati precisi riguardo ai fondi impiegati, per ora si parla di circa 120 milioni di euro di risorse europee. L’UE si occuperà di finanziare l’installazione e i mezzi necessari, mentre gli enti pubblici dovranno pagare l’abbonamento all’operatore e la manutenzione dei sistemi.

LEGGI ANCHE: Toscana prima regione ad aderire a Italia WiFi

Per adesso si tratta di linee generali, ma la discussione sul progetto andrà avanti nei prossimi mesi, quando sarà stabilito anche il budget definitivo. Il Consiglio UE cercherà di ottenere il via libera dei singoli Stati membri entro la fine del 2017, in modo da lanciare il bando ed avviare i lavori in tempi brevissimi.

La nuova iniziativa WiFi4Eu è sicuramente molto interessante e pone l’attenzione sull’importanza di fornire a tutti i cittadini europei un accesso semplice e soddisfacente alle connessioni internet veloci. Così come detto per il progetto Italia WiFi, speriamo che gli sforzi del Consiglio Europeo e delle istituzioni interessate possa trasformarsi in vantaggi concreti per gli utenti, in modo da abbattere il digital divide e rendere ancora più comoda la fruizione del digitale nei Paesi Europei.

Via: Corriere Comunicazioni
  • Psyco98

    120 milioni non è una cifra ridicola da stanziare per coprire un continente? Si parla di luoghi pubblici, quindi prendiamo per buono che ci sia un unico luogo pubblico per comune: in italia sono 7978, ed è una nazione, seppur con densità molto elevata, anche piccola. Considererei appena sufficienti 120 milioni giusto per coprire la nostra nazione, considerando tutti i luoghi che non avrebbero bisogno di un finanziamento e supponendo che, essendo luoghi pubblici, siano già dotati delle necessarie connessioni.
    L’idea in sé è ottima, ma è di proporzioni così assurdamente grandi che ci vorranno molti anni per metterla in atto, e se si parla di stanziare fondi sarà certamente un’opera anche molto costosa. come sempre… Aspettiamo e non facciamo i saccenti almeno il primo paio d’anni.

    • L’UE si occuperà di finanziare l’installazione e i mezzi necessari, mentre gli enti pubblici dovranno pagare l’abbonamento all’operatore e la manutenzione dei sistemi.
      E se si considera che molti comuni (italiani) hanno già una rete wifi gratuita….

      • Psyco98

        Ah, ok. Non ne ho mai vista una, ma venendo dalla zona medievale del nostro paese ci sta

        • Ligure anche tu?

          • Psyco98

            Toscano

          • E ti lamenti? Sono stato nel “carduccese” due giorni fa, zeppo di free wifi ovunque (però Wind non mi prendeva manco in 3G :/ ), sia privati che comunali (Castagneto)

  • jacksp

    Non esistono reti wifi gratuite. Andate a leggere quanto guadagnano quelli che le mettono a disposizione vendendo i dati di chi le usa.