Migliori Fotocamere: compatte, bridge, mirrorless, reflex – Novembre 2017

Le migliori fotocamere compatte, bridge, mirrorless, reflex (DSLR) di novembre 2017.

Vi volete avvicinare al mondo della fotografia o state pensando ad un bel regalo per il vostro amico fotoamatore? Siete nella pagina giusta. Qui vi riportiamo infatti la nostra rassegna, aggiornata a novembre 2017, delle migliori macchine fotografiche digitali.

Compatte, bridge, mirrorless e reflex il mercato è ricco di scelte per un po’ tutte le esigenze e tasche. Andiamo quindi a vedere quali sono le migliori fotocamere con cui scattare e, perché no, girare video di qualità in questo novembre 2017.

Come scegliamo le fotocamere?

Come detto le macchine fotografiche sul mercato sono tante. I criteri che utilizziamo per questa selezione sono legati al quadro generale di un dispositivo. Qualità di immagine e costruttiva, ricchezza di feature ed eventuale parco obiettivi. Quando possibile ci baseremo sulla nostra esperienza e prove dirette, altrimenti ci affideremo solo alle fonti più affidabili.

LEGGI ANCHE: Guide all’acquisto tecnologia, ecco cosa comprare!

I nostri sono poi ovviamente consigli che dovrete pesare in base alle vostre esigenze. State ad esempio entrando per la prima volta nel mondo della fotografia? Informatevi anche sui costi degli obiettivi e sul loro mercato nell’usato. Avete già obiettivi di qualità di una certa marca? Potrebbe valere la pena rinunciare a certe feature per sfruttarli a pieno senza cambiare ecosistema.

Detto questo non vi resta che continuare la lettura con la nostra lista sulle migliori fotocamere, che aggiorneremo di mese in mese.

Quali sono le migliori fotocamere?

Migliori fotocamere compatte economiche

Le fotocamere compatte di fascia bassa sono una razza in via di estinzione. Molti portano in tasca smartphone forniti di un comparto fotografico con tutte le potenzialità per scatti di qualità ottima in moltissime condizioni. Anche le action cam non aiutano a tenere in vita questa categoria, che però ha ancora qualcosa da offrire.

Se cercate una soluzione portabile al massimo, risparmiate qualche euro per uno smartphone con buona fotocamera, se cercate resistenza e divertimento buttatevi sulle action cam. Se però cercate zoom ottico e divertimento fotografico old style continuate pure a leggere.

Sony DSC-W830

sony-dsc-w830

Le fotocamere compatte relativamente economiche, capaci di giustificare l’investimento della cifra su uno smartphone top gamma, sono sempre meno. Tra queste trovate la Cyber-Shot W830, una bella compattina che dalla sua ha un sensore (CCD 1/2,3”) da 20,1 megapixel e uno zoom ottico 8x. Peccato per i video solo a 720p, ma del resto costa solo 110€.

Nikon Coolpix W100

nikon-coolpix-w100

In questa fascia si trovano anche le compatte rugged, ovvero pensate per resistere alle intemperie. Perfette compagne di viaggio queste sono un’alternativa alle action cam, promettendo più flessibilità nello scatto (non prendetene una se cercate video in 4K dall’effetto “wow”).

La W100 rientra in questa categoria ed offre un sensore da 13,2 MP accoppiato ad un pratico zoom 3x. La potete immergere fino a 10 metri sott’acqua e non teme neanche cadute da 1,8 metri, temperature fino a -10°C o la polvere. Apprezzabile la possibilità di girare video in full HD e la compatibilità con il comodo standard SnapBridge, per gestire le foto anche da smartphone. In termini di prezzi siamo sui 140-150€.

Fujifilm FinePix XP120

fujifilm-finepix-xp90

Anche la FinePix XP120 è una rugged, pensata per un pubblico più adulto. È una 16 megapixel con zoom ottico 5x (28-140mm) che offre diverse feature interessanti come timelapse, video full HD a 60 fps, un display da 3” a 920K e soprattutto la stabilizzazione ottica. L’impermeabilità è garantita fino a 15 metri di profondità e la XP120 resiste anche alle cadute da fino a 1,75 metri. Se avete una vita particolarmente movimentata, sappiate che  la trovate a meno di 180€.

Migliori fotocamere compatte fascia media

Passiamo a vedere modelli adatti a chi cerca qualcosa di più di una punta e scatta. Che sia una piccola tuttofare che funga da alternativa occasionale alla vostra DSRL o una compagna di foto e video di viaggio la trovate qui sotto.

Canon PowerShot SX720 HS

canon-powershot-sx720-hs

La PowerShot SX720 HS non è esattamente una fotocamera da fotoamatore, ma è indirizzata a chi cerca qualcosa in più della classica compattina, offrendo un bello zoom 40x (24–960 mm F3.3–6.9), video a 1080p a 60 fps e qualche feature aggiuntiva, come riconoscimento automatico del tipo di scena.

Il sensore è un 1/2.3” da 20 megapixel e l’ISO possono essere impostati tra i 100 e i 3200 ISO. Interessante la possibilità di scattare in manuale. Una super compatta, con ovviamente anche Wi-Fi ed NFC, che offre una via di mezzo tra il prodotto enthusiast e la punta e scatta, anche in termini di prezzo. Infatti la SX720 HS si aggira ad oggi sui 315€.

Nikon Coolpix A900

La Nikon Coolpix A900 è interessante non solo perché è una compatta da 20 megapixel con zoom 35x (24-840 mm  f/3,4-6,9 equivalente), ma anche perché è una delle poche della categoria ad offrire la registrazione di video in 4K a 30 fps. Presenti un paio di ghiere, ma sul lato posteriore domina il display da 3″ ribaltabile.

Completa il tutto la connettività Nikon SnapBridge ed il flash pop-up. Non male considerando che si trova anche a circa 320€.

Sony DSC-HX90

sony-dsc-hx90

Una delle soluzioni più interessanti nella fascia delle compatte con sensore da 1/2.3”. Infatti questa 18 megapixel si ispira alla ben più costosa RX100, con mirino elettronico a scomparsa, anello dell’obiettivo che funge da ghiera personalizzabile. Tutto in un corpo molto compatto.

Lo zoom di questa compatta è un generoso 24-720 mm F3.5–6.4 (30x). Ci potete scattare foto tra gli 80 e i 12.800 ISO oppure girare video fino a 1080p a 60fps (codec XAVC S fino a 50 Mbps). Non mancano Wi-Fi ed NFC. Nella versione HX90V è presente anche il GPS, ma noi, salvo particolari esigenze vi consigliamo la già ottima versione liscia, venduta a circa 325€.

Migliori fotocamere compatte professionali

Fotocamera compatta non vuol dire rinunciare necessariamente alla qualità. Queste che trovate in questa sezione della nostra rassegna sono infatti i top della categoria delle varie aziende, adatte a chi cerca il miglior compromesso tra versatilità, portabilità e qualità.

Canon Powershot G7 X Mark II

canon-powershot-g7-x-mark-ii

Nella nostra lista di compatte premium anche questa compatta con sensore da 1″ BSI CMOS da 20 megapixel, che con il processore DIGIC 7 offre sensibilità tra i 125 e i 12800 ISO, espandibili a 25600 ISO. I punti di forza di questa compatta sono diversi, a partire dal luminoso zoom 24-100 mm F1.8–2.8 equivalente.

Peccato per i video che, per quanto ottimamente implementati (in termini di autofocus e qualità), si fermano al 1080p a 60 fps e l’autonomia sottotono. Tuttavia a circa 590€ si rivela come un’ottima alternativa per chi cerca un’ottima compagna di viaggi e chi predilige il formato RAW. Per risparmiare un po’ potete puntare sulla nuova G9 X Mark II, molto simile in feature ma senza display ribaltabile e con zoom leggermente più contenuto.

Panasonic DMC-TZ100

panasonic-dmc-tz100

Lanciata ad inizio 2016 la Panasonic DMC-TZ100 è una delle migliori compatte in termini di rapporto qualità prezzo e si rivela interessante soprattutto se state indirizzando il vostro acquisto verso una soluzione adatta anche ai video.

A bordo ci trovate un bel sensore da 1” BSI CMOS, accoppiato ad uno zoom 25–250 mm F2.8–5.9 (10x) equivalente stabilizzato, capace di scattare foto da 20 megapixel, di ottima qualità soprattutto in formato RAW, e girare video in 4K. L’escursione ISO è 125-12.800, che può essere espansa a 80-25.600 ISO.

LEGGI ANCHE: Black Friday, tutto quello da sapere sulla “festa degli sconti”

Le feature sono tante come il mirino elettronico, un’ottima interfaccia touch e il veloce sistema di autofocus. Chiaramente presenti i comandi manuali. Il tutto in un formato molto compatto, anche se non tascabilissimo (vedi prossimo paragrafo). Un prodotto che punta agli enthusiast che trovano le DSLR troppo ingombranti e non vogliono spendere per una compatta APS-C o full frame. Infatti la  trovate ad oggi a prezzi che arrivano fino a 580€.

Sony DSC-RX100

sony-dsc-rx100m5

La Sony RX100 è probabilmente la più popolare della sua categoria, quella delle compatte premium. Con la revisione di ottobre 2016 siamo arrivati alla quinta versione, appunto la Mark V. Questa monta un sensore BSI CMOS da 1”, con 20 megapixel affiancato da processore di immagine Bionz X. Con questa fornitura è capace di scattare con raffiche fino a 24 fps (sì, avete letto bene) e girare video 4K.

Gamma dinamica al top e il formato mini rendono questa fotocamera la più appetibile di questa sezione. Peccato che Sony faccia pagare cara la sua tecnologia. Per una RX100 Mark V ci vogliono (con un po’ di fortuna) circa 990€. Se queste cifre non fanno per voi sappiate che sia la Mark IV che la Mark III sono ancora della validissime alternative.

Migliori fotocamere bridge (superzoom) economiche e professionali

Se siete arrivati in questa rassegna in cerca di una bridge, le fotocamere ad obiettivo fisso con zoom generoso, ecco le migliori “compatte non compatte”, perfette per scatti a qualsiasi distanza.

Panasonic Lumix DC-FZ82

 

Una delle bridge superzoom più interessanti sul mercato. Monta un obiettivo 20-1200 mm f/2.8-5.9 equivalente, dietro cui si trova un sensore BSI CMOS da 1/2.3” con 19 megapixel. Il processore permette di scattare tra gli 80 e i 6.400 ISO in modalità espansa, oltre che girare video fino al 4K a 30 fps, anche se solo per un massimo di 15 minuti.

Presente un mirino elettronico, schermo touch e Wi-Fi ed il supporto agli scatti RAW. Il tutto viene offerto a prezzi niente male, nell’ordine dei 310€.

Nikon Coolpix P900

nikon coolpix p900_1

La P900 è la potente, in termini di zoom, bridge di Nikon. Il suo obiettivo è un 83.3x, un 24–2000 mm F2.8–6.5 equivalente con un elemento ED, che raggiunge 166x con la funzione Dynamic Fine Zoom.

Il sensore, 1/2.3” da 16 megapixel, permette di scattare tra i 100 e i 6.400 ISO (espandibili a 12.800 ISO in bianco e nero) con raffiche fino a 7 fps, ma niente RAW. I video li gira fino a 1080p a 60 fps. Le foto le potete scambiare via wireless Wi-Fi ed NFC ed è presente anche il GPS.

La Nikon Coolpix P900 non è più recentissima ma è facilmente reperibile anche da noi. La trovate nei principali shop online a prezzi a partire dai 600€.

Panasonic Lumix DMC-FZ2000

panasonic-lumix-dmc-fz2000

Passiamo ai modelli top della categoria. Tra questi la nuova DMC-FZ2000 da poco disponibile anche da noi. Si tratta di una bridge top, perfetta anche per il video amatore. Lo zoom non è dei più potenti, un 20x (24–480 mm F2.8–4.5), ma il sensore qui è da 1” con 20 megapixel, per scattare a 7 fps tra i 125-12800 ISO e gli 80-25600 con gamm espansa. La fornitura di tecnologie è notevole, a partire dal sistema di autofocus Depth from Defocus e quello per le immagini still Focus Stacking.

Con la FZ200 i video li potete girare fino al 4K (DCI e UHD) a 30 fps. Una bella macchina che ovviamente si fa pagare. Attualmente il prezzo di mercato sui principali canali online si aggira sui 1.115€ scarsi.

Sony RX10 Mark IV

sony-rx10-iii

In questa categoria anche la “lussuosa” e moderna Sony RX10 III. Il suo zoom è un 25x, ovvero un 24–600 mm F2.4–4, ed è accoppiato ad un sensore da 1”, BSI CMOS, che scatta tra i 100 e i 12.800 (tra i 64 e i 25.600 ISO in modalità espansione). Il tutto è gestito dal processore d’immagine Bionz X, lo stesso impiegato per la potente mirrorless a9.

Le raffiche così arrivano a ben 24 fps e l’autofocus che promette tempi di aggancio di solo 0,03 secondi sui 315 punti offerti con tanto di sistema di tracking High Density.

Il sistema di stabilizzazione SteadyShot promette fino a 4,5 stop di guadagno, utile anche per le riprese in 4K.  A proposito di video degne di nota le curve gamma S-Log2/S-Gamut 2 e S-Log3/S-Gamut3 e Gamma Display Assist.

Se i più di 1 kg di peso non vi spaventano sappiate che questa bridge è tra le migliori in commercio, come ci ricorda il prezzo di circa 2.000€. In alternativa potete puntare al precedente modello, la Mark III, che ancora oggi si rivela un ottimo strumento fotografico tutto in uno.

Migliori fotocamere mirrorless economiche

Andiamo a vedere cosa offre la categoria delle fotocamere con lenti intercambiabili, nella fascia delle entry level. Soluzioni quindi per chi vuole avvicinarsi al mondo della fotografia nel suo aspetto più classico, senza rinunciare alla portabilità, alla facilità d’uso e (solitamente non troppo) alla qualità d’immagine.

Canon EOS M10

canon-eos-m10

La Canon EOS M10 è una buona entry level, soprattutto con il kit con obiettivo stabilizzato 15-45mm F3.5-6.3 IS. Il sensore è un bel APS-C da 18 megapixel, che scatta tra i 100 e i 12.800 ISO, 25.600 ISO in modalità espansione.

Il sistema di autofocus è il CMOS II AF, mentre Wi-Fi ed NFC sono una piacevole aggiunta, così come il display ribaltabile e il flash pop-up. I video però non superano i 1080p a 30 fps. Nel complesso niente male per circa 345€.

RECENSIONE: YI M1

Panasonic Lumix DC-GX800

panasonic-lumix-dc-gx800_3

 

 

Tra le più interessanti nella categorie anche la DC-GX800. Risulta appetibile soprattutto a chi non vuole rinunciare al comparto video visto che i video arrivano fino al 4K a 30 fps. Presenti anche altre feature condivise con le top di Panasonic, come il 4K Photo, per estrapolare foto da 8 megapixel da brevi video.

Il sensore è da 16 megapixel e la gamma di sensibilità si espande tra i 200 e i 25.600 ISO. Completa il tutto il display da 3″ ribaltabile e, ovviamente, la connettività Wi-Fi. I prezzi sono niente male, il kit con obiettivo si trova a circa 500€.

Olympus PEN E-PL8

olympus-pen-e-pl8

Olympus PEN E-PL8 è la relativamente nuova nuova arrivata della casa giapponese nella fascia bassa delle sue mirrorles. Nonostante questa natura amatoriale ci ritroviamo molte caratteristiche delle top OM-D.

Il sensore è un 4/3 da 16 megapixel (ISO 200 – 25.600), affiancato da autofocus ad 81 punti, che ben si presta per le raffiche ad 8 fps. Il display si ribalta a 180°, ma manca il flash integrato; fortunatamente è presente la slitta e nella confezione c’è anche un flash esterno. I video però non superano il full HD a 30 fps. Per una PEN E-PL8 con obiettivo 14-42 mm ci vogliono circa 580€.

Migliori fotocamere mirrorless fascia media

Tra le low cost e top gamma esistono diverse mirrorless interessanti, capaci di accontentare anche l’amatore di un certo livello che cerca soluzioni più compatte delle classiche reflex.

Fujifilm X-T10

fujifilm-x-t10

La X-T10 è la versione più portatile della X-T1. Infatti monta lo stesso apprezzatissimo sensore X-Trans da 16 megapixel, a cui si affianca un sistema di autofocus a 77 punti phase detection piuttosto versatile, con ad esempio il tracking a zone.

I video li gira a 1080p fino a 60 fps e c’è ovviamente il Wi-Fi. Degni di nota il corpo il lega di magnesio, il display da 3” ribaltabile e il mirino elettronico. Tra i migliori prezzi per la X-T10 quello che trovate su Amazon 500€ per il corpo macchina.

Olympus OM-D E-M10 II

olympus-e-m10-mark-ii

Una delle più apprezzate in questa fascia è la E-M10 II, revisione del modello del 2014. Il sensore su questa mirrorless è un CMOS formato 4/3 da 16 megapixel. La fotocamera permette di scattare tra i 100 e i 25.600 ISO in modalità espansa. I video arrivano al full HD a 60 fps, con bitrate fino a 77 Mbps.

Per comporre l’inquadratura potete usare il display da 3”, ribaltabile, o con il mirino elettronico OLED da 2,36 milioni di punti. Lo stile ricorda le vecchie reflex Olympus (per noi un plus) ma in questa medio gamma manca la tropicalizzazione.

La OM-D E-M10 II, non essendo proprio recentissima, si trova a prezzi piuttosto interessanti. Infatti per il kit corpo macchina con obiettivo 14-42 mm bastano circa 600€, oppure 700€ per quello che include anche il 40-150 mm.

Panasonic Lumix DMC-G80

Tra le più recenti fotocamere Panasonic anche questa mirrorless in stile DSLR. Si tratta di un modello che porta tutto il meglio della tecnologia Panasonic in un corpo tropicalizzato (resiste a spruzzi e polvere).

A bordo un sensore CMOS da 16 megapixel, un 4/3 senza filtro AA, che scatta tra i 100 e i 25.600 ISO e fa riprese fino al 4K. Il display è snodabile, ma c’è anche un mirino elettronico OLED da 2,36 milioni di punti. Stabilizzazione sul corpo su 5 assi, Wi-Fi e sistema autofocus Depth from Defocus rendono questa mirrorless una delle più interessanti sul mercato.

La trovate sul marketplace Amazon, a 820€ per il solo corpo macchina, mentre su ePRICE si scende a 750€.

Fujifilm X-T20

fujifilm-x-t20_1

Chiudiamo con la ultima medio gamma di Fujifilm, la X-T20, una X-T2 in miniatura con sensore APS-C X-Trans III da 24 megapixel e processore X-Processor Pro che permette di girare fino in 4K a 30 fps.

Presente tutta la fornitura che fa apprezzare le Fujifilm, come mirino elettronico, stile e materiali curati e tanti comandi fisici. Il prezzo parte da 860€, cifra tutto sommato niente male.

Migliori fotocamere mirrorless professionali e prosumer

Se non avete problemi di budget e cercate il top della categoria, sappiate che ci sono diverse mirrorless che ben poco hanno da invidiare alle reflex ammiraglie, anzi. Ecco la nostra selezione.

Sony Alpha a6500

Sony Alpha A6500_3

Piccola nell’ingombro grande nelle feature, la a6500 è l’evoluzione della 6300. Monta un sensore CMOS formato APS-C da 25 megapixel. Scatta tra i 100 e i 25.600 ISO (espandibili a 51.200 ISO) e gira anche video in 4K.

Molto rimane del modello precedente, ovvero il sistema di messa a fuoco ibrido, il mirino elettronico e il corpo in lega di magnesio tropicalizzato. Il nuovo coprocessore LSI che si affianca al Bionz X permette raffiche fino ad 8 fps ed autofocus migliorato.

C’è poi un sistema di stabilizzazione a 5 assi, che promette fino a 5 stop di guadagno. Completano il tutto l’ormai immancabili Wi-Fi ed NFC. Un bel set di feature che si fa pagare sui 1.400€ scarsi, per il solo corpo macchina.

Fujifilm X-T2

new-fujifilm-x-t2-details

L’affascinante Fujifilm X-T2 ricorda una vecchia reflex. La filosofia rimane quella della X-T1: tanti utili comandi manuali al posto giusto. Le migliorie della nuova versione sono infatti da cercare tutte all’interno della fotocamera.

Il sensore è un X-Trans CMOS III da 24 megapixel, affiancato ad un processore d’immagine che permette di scattare tra i 200 e i 12.800 ISO (100-51.200 ISO in modalità espansa). Il sistema di autofocus offre 273 punti di cui 77 con phase detection.

Una macchina pensata anche per i video, che arrivano al 4K (di alta qualità) ma che senza un grip dedicato non superano i 10 minuti di lunghezza. Non manca il Wi-Fi è il corpo è anche tropicalizzato. Fujifilm X-T2 la si trova facilmente anche in Italia, dove costa sui 1600€ per il solo corpo macchina.

Panasonic DC-GH5

A bordo della Panasonic DC-GH5 ci trovate un vero concentrato di tecnologia. Il tutto ruota intorno al processore d’immagine il Venus Engine che gestisce il sensore da 20,3 megapixel per scattare foto con raffiche 6K e girare video fino al 4K a 60 fps. Se a questo ci aggiungete il corpo tropicalizzato e feature come doppio slot SD UHS-II e la stabilizzazione su cinque assi, avete già capito il target di alto di questa foto/videocamera.

Infatti la trovate in vendita con prezzi a partire dai 1.900€ per il solo corpo macchina.

Sony Alpha 7R II

Sony A7R II_2

Ecco la mirrorless top gamma di Sony. Si tratta di una full frame da ben 42 megapixel che integra il top della tecnologia Sony. Le dimensioni generose del sensore BSI CMOS permette alla fotocamere di scattare tra i 50 e i 102.400 ISO, in modalità espansione.

Lo stabilizzatore on camera è certificato per guadagni nell’ordine dei 4,5 stop. Il sistema di messa a fuoco invece offre ben 399 punti e non teme anche le situazioni più movimentate. Ovviamente gira video in 4K, fino a 30 fps, nel formato XAVC S e con i gamut S-Log2 ed S-Log3. Un prodotto top che da noi si trova con prezzi nell’ordine dei 3.200€ abbondanti, per il solo corpo macchina.

Migliori fotocamere reflex (DSLR) economiche

Chi si avvicina al mondo della fotografia, nel termini più tecnico del concetto, si indirizza solitamente sulle reflex digitali o DSLR. Le cosiddette entry level sono un modo per sperimentare questo mondo senza spendere cifre esagerate. Potrete così sperimentare e risparmiare per un futuro investimento, sia questo un bell’obiettivo di qualità o un modello superiore.

Canon EOS 1300D

La più recente reflex entry level di Canon è questa EOS 1300D. Monta un sensore APS-C da 18 megapixel affiancato da un processore  DIGIC 4+. Può così scattare, con raffiche fino a 3 fps, foto tra i 100 e i 6.400 ISO (12.800 in modalità espansione).

Le funzioni di base ci sono tutte, come le modalità di scatto manuali e le classiche scene, in più ci trovate video full HD fino a 30 fps oltre a Wi-Fi ed NFC per controllare la fotocamera anche da smartphone. Il prezzo è un aspetto davvero interessante di questa fotocamera. Per un kit che include corpo macchina e l’ultima versione del classico 18-55 mm bastano meno di 340€.

Nikon D3400

Nikon D3400_4

In questa fascia ci trovate anche la relativamente nuova Nikon D3400, una APS-C da 24 megapixel con processore EXPEED 4. Offre un sistema di messa a fuoco ad 11 punti e le raffiche raggiungono i 5 fps.

La sensibilità può essere impostata tra i 100 e i 25.600 ISO. Interessanti, per la categoria, i video 1080p a 60 fps ma manca il Wi-Fi, sostituito dal Bluetooth (SnapBridge). Tutto sommato una entry level niente male, che potete acquistare, nel kit che include il 18-55 mm stabilizzato, per circa 470€.

Canon EOS 200D

La nuovissima Canon EOS 200D si propone come una fotocamera di fascia entry level, ma con la componentistica (sensore, processore d’immagine e autofocus Dual Pixel) di un certo livello. Nonostante costi un po’ di più rispetto alle alternative in questa fascia si propone come un valido investimento capace di accompagnare e soddisfare sia chi si avvicina al mondo della fotografia sia chi cerca una soluzione di qualità ma non troppo costosa.

A bordo sensore APS-C da 24 MP, processore d’immagine DIGIC 7, per scattare tra i 100 e i 25.600 ISO e riprendere video in 1080p fino a 60 fps, Dual Pixel autofocus con 9 punti, display rotabile e ribaltabile, oltre che Wi-Fi, Bluetooth ed NFC. Ad oggi la trovate online sui 580€.

Migliori fotocamere reflex (DSLR) fascia media

Questa fascia è tra le più affollate del mercato in quanto ci troviamo sia i modelli poco sopra le entry level che quelli che si avvicinano alle prosumer. Ecco quelle che secondo noi sono le migliori scelte.

Nikon D5600

Nikon D5600_3

Un gradino sopra la nuova D3400 c’è l’altrettanto recente D5600. Questa DSLR compatta integra un sensore APS-C da 24 megapixel, privo di filtro a passo basso (OLPF), e gestito da processore EXPEED 4.

Anche su questa Nikon la gamma ISO va tra i 100 e i 25.600, le raffiche sono da 5 fps e i video full HD a 60 fps. In più ci trovate un sistema di autofocus a 39 punti che può agganciare un soggetto e seguirlo su tre dimensioni. Il display è un 3,2” articolato e il comparto connettività annovera Wi-Fi, Bluetooth ed NFC (SnapBridge). Il tutto a circa 790€ per il solo corpo macchina.

Canon EOS 80D

Canon EOS 80D_12

La 80D è l’ultima arrivata in una delle serie più popolari di Canon. La fotocamera integra un sensore da 24,2 megapixel affiancato dal processore DIGIC 6. Scatta tra i 100 e i 16.000 ISO, che salgono a 25.600 ISO in modalità espansa.

A bordo la performante tecnologia Dual Pixel CMOS AF, utilizzabile però solo in modalità Live View (a tal proposito il display è reclinabile) e video. Normalmente l’80D usa un sistema a 45 punti a croce. Video 1080p a 60 fps, Wi-Fi ed NFC completano il quadro di questa reflex che costa circa 1.000€.

Nikon D7500

Tra le top della fascia media c’è l’interessantissima D7500 di Nikon. Interessante perché condivide molto con l’ammiraglia D500, pur costando un po’ meno. Dentro al corpo (pressoché lo stesso della precedente D7200) un sensore CMOS da 20 megapixel affiancato da processore d’immagine Expeed 5.

Con questa fornitura scatta tra i 100 e l’1.640.000 ISO e gira video fino al 4K a 30 fps. Le raffiche arrivano ad 8 fps e anche il comparto autofocus e calcolo dell’esposizione è di fascia alta.  Il tutto si traduce in costo quasi 1.300€.

Migliori fotocamere reflex (DSLR) premium e prosumer

L’ultima sezione della nostra raccolta è dedicata alle prosumer, soluzioni adatte tanto all’amatore quanto al professionista. I prezzi sono ovviamente alti, ma stiamo parlando di investimenti che, salvo particolari esigenze, resteranno validi per anni.

Nikon D500

Nikon D500_16_80E_front

La Nikon D500 è una delle fotocamere più apprezzate dalla critica nella fascia top delle APS-C. La qualità dell’immagine c’è sia nelle foto che nei video. Il segreto è l’unione del sensore da 21 megapixel con il processore EXPEED 5 (ISO 50 – 1.640.000 in modalità espansione) ed il sistema di autofocus a 153 punti, basato su un sensore a 180.000 pixel RGB, lo stesso della D5.

Le raffiche raggiungono i 10 fps, con un buffer di ben 200 scatti RAW. Perfetta per i fotografi di azione la Nikon D500, che integra anche Wi-Fi e Bluetooth (SnapBridge), la potete comprare (solo corpo macchina) a circa 2.000€.

Canon EOS 5D Mark IV

Canon EOS 5D Mark IV_7

Canon aggiorna la sua “mini” ammiraglia full frame, apprezzata tanto dai fotografi quanto dai videomaker. Sulla mark quattro ci trovate un sensore 35 mm da 30 megapixel affiancato da processore DIGIC 6+.

La gamma di sensibilità va tra i 100 e i 32.000 ISO, oppure tra i 50 e i 102.400 ISO in modalità espansa. Durante le inquadrature  e le riprese, fino al 4K a 30 fps (da cui potete anche estrarre foto da 8,8 MP), in modalità Live View si può usare il veloce e regolare sistema di focus Dual Pixel AF.

Con il mirino vengono invece offerti ben 61 punti AF, di cui 41 a croce. Nonostante la risoluzione le raffiche raggiungono i 7 fps. Sempre nel comparto imaging la tecnologia Dual Pixel Raw (negli scatti RAW) aiuta a correggere in post produzione i piccoli errori di messa a fuoco. Presenti Wi-Fi, NFC e GPS.

Una macchina che accontenta tanto l’amatore avanzato quanto il professionista, ma che si fa pagare. I prezzi per il solo corpo macchina non scendono sotto i 3.400€.

Sony Alpha a99 II

Sony A99 II_4

Altra potente full frame prosumer è la nuova Sony Alpha a99 II, non una vera e propria reflex, ma una SLT (specchio semi trasparente che divide la luce tra sensore AF ed esposimetro). Il concetto dell’ammiraglia resta comunque invariato.

Come le moderne Sony anche questa strizza l’occhio al videoamatore. Il sensore 35 mm da ben 42 megapixel permette non solo di scattare foto tra i 100 e i 25.600 ISO (espandibili fino a 50-102.400 ISO) con raffiche fino a 12 fps.

I video in 4K usano il codec XAVC S (fino a 100 Mpbs) e possono essere registrati con gamma S-Log2 ed S-Log3. Il corpo è tropicalizzato e la stabilizzazione su cinque assi è sul sensore (fino a 4,5 stop di guadagno). Wi-Fi, NFC, display ribaltabile e mirino elettronico completano questa Sony Alpha a99 II che si inizia a trovare anche da noi a prezzi intorno ai 3.500€ per il solo corpo macchina.

DA NON PERDERE