ricarica wireless

La ricarica wireless sopperirà alle batterie poco performanti?

Cosimo Alfredo Pina

Molti dispositivi, sopratutto gli smartphone di ultima generazione, si avvalgono della ricarica wireless, che permette di erogare energia alla batteria quando in prossimità di un’apposita base. Mentre le nuove tecnologie che promettono autonomie migliori sembrano ancora lontane, l’alternativa offerta dalla ricarica senza fili sembra essere al momento il compromesso più accessibile.

A conferma di questo concetto c’è anche una recente ricerca di mercato svolta dall’azienda specializzata IHS che riporta le vendite di dispositivi forniti del supporto alla ricarica wireless abbiano raggiunto le 55 milioni di unità, nel solo 2014.

Per il 2015 è previsto che la cifra salga a 120 milioni di dispositivi con un mercato che potrebbe raggiungere gli 1,7 miliardi di dollari di guadagno, mentre nel 2024 potrebbero crescere fino a 15 miliardi. Tuttavia la diffusione di questa tecnologia è al momento ancora piuttosto limitata.

LEGGI ANCHE: IKEA venderà tavoli e lampade con ricarica wireless

Infatti al momento i dock di ricarica non sono facilmente reperibili, rispetto ai comuni dispositivi, e la presenza di più standard (es. PMA e QI) non compatibili fra loro hanno frenato la diffusione di questa tecnologia tra gli utenti meno esperti.

Alcune aziende, come ad esempio Samsung, sta spingendo per rendere la ricarica wireless un’alternativa comune quanto i normali caricabatterie ed è probabile che già entro questo anno questa tecnologia sarà sempre più protagonista della nostra vita smart.

  • AngeloFlores AdinaNeculai

    ma c’ è un circuito particolare all’interno dei nuovi telefoni per permettere cio’ o tutti potremo caricare wireless?

    • Finnopapero

      Detto in parole semplici c’è un circuito attaccato sotto le cover che fa da tramite tra il caricatore wireless e la batteria del telefono.
      Quindi il telefono deve essere compatibile.
      Se non lo è, in genere si ovvia con una cover sostitutiva che integra quel ciruito.
      Non credo che anche la batteria in sé debba essere compatibile ma su questo non ci metterei le piume sul fuoco.

      • a’ndre ‘ci

        nop, basta il circuito di ricarica “aggiunto”, in parole povere va in parallelo al circuito classico

    • basta mettere un qualsiasi dispositivo nel microonde e si ricarica wireless.

  • Il Lumia 720 è talmente wireless che dev’essere attaccato, tramite l’apposita cover posteriore, al ricaricatore.
    Non “nei pressi”, proprio a contatto.

    Datemi una batteria che dura almeno mezza settimana in uso intenso, e che ci voglia una notte per ricaricarla, il resto non ha importanza.

  • Timothy

    Onestamente sono più che sicuro che tra i proprietari di quei milioni di dispositivi venduti nemmeno un 50% lo sappia e tra questi un 10% lo utilizzi.

  • In quale modo la ricarica wireless potrebbe mai sopperirà alle batterie poco performanti? Non vedo alcun nesso tra le due cose.

    • LucaS888

      Nel rendere la frequenza di ricarica meno fastidiosa.

      • Perchè tenere un telefono poggiato su una basetta è meno fastidioso di tenerlo attaccato ad un cavo? Almeno con il cavo posso usarlo mentre è in carica, con la ricarica wifi no.

        Comunque la ricarica wifi non sopperirà mai alle batterie poco performanti semplicemente perchè non centrano un piffero l’una con l’altra.

        • a’ndre ‘ci

          perchè è molto meno fastidioso. e veloce. e immediato.

          detto questo:

          Non sopperirà a niente, pezzerà facendoti pesare meno il fatto che devi ricaricarlo.. ma devi comunque ricaricarlo 3 volte al giorno. c

          • è questo che intendevo, non sopperirà a nulla, cambia il metodo per la carica e basta, non c’enta nulla con le performance della batteria.

            sulla velocità poi, mi sembra che il cavo superi ancora il wireless.

          • a’ndre ‘ci

            3/4 volte più veloce il cavo…

        • Steve

          se vai in locali, uffici, aeroporti ecc con basette già pronte appoggi e via. il cavo difficile te lo diano, devi portarlo tu

    • Pocce90

      perchè prima o poi tutti i tavolinetti di bar/pub/negozi/divanetti di locali di abbigliamento e quantáltro permetteranno di caricare i cellulari

  • Steve

    la domanda però è: la ricarica wireless non penalizza la durata della singola batteria? cioè caricandolo poco tante volte è peggio che tanto poche volte no?

    • Enrico Furnari

      no, è esattamente il contrario, nonostante le leggende popolari siano difficili da superare.

      • Pablo Galattico

        a me risulta, leggendo diverse guide in rete, che per far durare la batteria più a lungo e in buono stato conviene fare circa una 30/40 cicli di ricarica partendo da % di batteria sempre superiori al 25/30% per poi farne una partendo da percentuali inferiori al 20% (ma superiori al 10%) e così via!

        • Enrico Furnari

          infatti, quindi meno tante cariche da poco che una da tanto.

          • Pablo Galattico

            non proprio!…poche ricariche ma a partire dal 25/30 % è il meglio che si può fare!

      • Steve

        allora forse bisognerebbe pubblicizzare di più la cosa

  • mario

    il mio spazzolino elettrico da qualche decina di euro di molti molti anni fa si ricarica wireless, che gran scoperta. Tra poco scoprono anche la tecnologia per telefonare senza fili usando le frequenze microonde.