Fujifilm X-T1

X-T1 IR, la fotocamera a infrarossi di Fujifilm per opere d’arte e scene del crimine

Giuseppe Tripodi

La X-T1 IR è del tutto simile al modello che vedete nell’immagine qui in alto (la variante base della X-T1), ma spicca su questa e sulla maggior parte delle normali fotocamere per una particolarità: la possibilità di poter effettuare scatti a infrarossi.

Questo è possibile grazie al sensore, realizzato per catturare uno spettro di luce più ampio di quello percepibile dall’occhio umano: lo spettro visibile per l’uomo va circa da 390 nm a 700 nm, mentre la X-T1 IR cattura dai 380 nm ai 1.000 nm, includendo quindi ultravioletti e infrarossi.

LEGGI ANCHE: Una piccola videocamera 4K ad obiettivi intercambiabili, perfetta per i droni

Presentata oggi da Fujifilm,  questo dispositivo ha impieghi piuttosto diversificati, che vanno dall’artistico al forense: le fotocamere a infrarossi, infatti, sono apprezzate dai fotografi che vogliono offrire una diversa percezione della luce, ma vengono anche utilizzati sulle scene del crimine, per immortalare oggetti nelle tasche o liquidi non visibili ad occhio umano.

In realtà c’è da sottolineare che, con le opportune modifiche, la maggior parte delle fotocamere digitali sono in grado di scattare foto ad infrarossi, ma la proposta di Fujifilm è già completa per chi cerca una soluzione simile: sarà in vendita ad ottobre a 1.699$, ossia circa 400$ in più del prezzo di base della versione normale della XT-1.

Via: The Verge