la uss enterprise in canada

Una cittadina canadese cerca fondi per costruire l’USS Enterprise di Star Trek (video)

Leonardo Banchi -

 

Una piccola cittadina, in Canada, professa da anni la sua grande passione per Star Trek, ospitando annualmente una convention dedicata al telefilm (che ha visto anche la partecipazione di alcuni attori dello sceneggiato, come Leonard Nimoy, Walter Koenig e Robert Picardo). Grazie a questo raduno la città ha anche assunto il proprio nome, Vulcan, ispirandosi al pianeta di provenienza di Spock, ma questo non sembra essere abbastanza: per portare questa dedizione al livello successivo, i “vulcaniani” hanno avviato una campagna di raccolta fondi su Indiegogo, per poter costruire un esemplare funzionante della USS Enterprise.

LEGGI ANCHE: Lo scudo deflettore di Guerre Stellari potrebbe esistere nella realtà

Purtroppo, come si può immaginare, la costruzione di una astronave in piena regola comporta molte difficoltà, che a loro volta implicano necessità di un finanziamento imponente: l’obbiettivo della raccolta è infatti la considerevole cifra di due miliardi di dollari.

I passi per la costruzione sono comunque ben documentati e giustificano il denaro richiesto: la prima difficoltà, ad esempio, sarà impiegare i migliori scienziati disponibili per sviluppare la propulsione a curvatura, per permettere all’Enterprise di superare la velocità della luce. A corredo dell’astronave sarà poi necessario costruire a Vulcan un centro di ricerca, e ovviamente uno spazioporto.

Il termine del progetto, per avere l’astronave pronta al decollo, è fissato per il 2058, ma l’ottimismo degli abitanti, che sembrano apprezzare molto l’idea, si sta attualmente scontrando con la carenza di finanziamenti: per adesso sono stati infatti raccolti meno di tremila dollari, complice probabilmente la ripida curva sulla quale si pongono le possibilità di offerta, che passano da 10$, necessari per vedere il proprio nome nel monumento dedicato ai finanziatori, ai 10.000 necessari per essere invitati ad assistere al primo decollo, fino ad arrivare al miliardo di dollari che permetterà all’offerente di vedere lo spazioporto inaugurato con il proprio nome.

A seguire vi lasciamo il video nel quale gli abitanti di Vulcan presentano l’idea, e non possiamo fare a meno di augurare a tutti coloro che crederanno nel progetto “Lunga vita e prosperità”.

VIA: C|Net