J.J. Abrams Star Wars Il Risveglio della Forza

Troppe idee riciclate in Star Wars: Il Risveglio della Forza? J.J. Abrams risponde alle critiche dei fan

Lorenzo Delli -

In un podcast registrato con la testata The Hollywood Report, il regista J.J. Abrams ha risposto alla lunga serie di critiche su Star Wars: Il Risveglio della Forza che si è susseguita nelle ultime settimane.

La principale accusa verte sul fatto che Il Risveglio della Forza sarebbe fin troppo basato su elementi della trilogia originale di Star Wars, e proprio il regista si dice conscio del fatto che certi fan possano considerarlo come una sorta di copia (un “ rip-off ” per la precisione) di Star Wars: Episodio IV – Una nuova speranza.

Leggiamo insieme un estratto del podcast in cui J.J. Abrams risponde a tali critiche giustificando, in modo a nostro avviso più che sensato, le scelte fatte.

I respect every reaction. I completely see that is a problem for some people. It was obviously a wildly intentional thing that we go backwards in some ways to go forwards in the important ways. 

Rispetto ogni reazione e capisco che sia in parte difficile accettare il film per alcune persone. Era nostra ferma intenzione proporre qualcosa che scavasse in qualche modo nel passato per percorrere nuove ed importanti strade future.

J.J. Abrams, regista di Star Wars: Il Risveglio della Forza

J.J. continua affermando che anche i film della trilogia originale di Star Wars erano basati su classici temi della narrativa che hanno pesantemente influenzato il suo creatore, George Lucas, temi che hanno a loro volta influenzato Abrams per Star Wars: Il Risveglio della Forza.

Those simple tenets are, to me, by far the least important aspects of this movie. They provide the bones that were well proven long before they were used in Star Wars. What was important to me was introducing a brand new chapter, brand new characters, using relationships that were embracing the history that we know to tell a story that is new.

Queste semplici norme sono per me l’aspetto più importante del film. La loro efficacia è stata ampiamente dimostrata ben prima che fossero utilizzate in Star Wars. Ciò che è stato importante per me è stato introdurre un nuovo capitolo e nuovi personaggi sfruttando le relazioni di una storia che tutti conosciamo per raccontare una storia tutta nuova.

E voi da che parte state? Pensate che effettivamente Il Risveglio della Forza sia un mero tentativo di riprodurre ciò che Una nuova speranza costituì per il mondo del cinema nel 1977 imitandolo in quasi tutti i suoi elementi, o pensate che sia effettivamente il giusto anello di collegamento tra il vecchio ed il nuovo corso?

LEGGI ANCHE: Han spara per primo nella Star Wars Despecialized Edition

Mentre ci pensate, il nuovo capitolo di Star Wars sta infrangendo praticamente qualsiasi record relativo ai guadagni al botteghino. Al momento negli Stati Uniti ha guadagnato più di 766 milioni, superando il precedente record detenuto da Avatar di James Cameron.

La pellicola di J.J. Abrams si trova al quarto posto della classifica mondiale con circa 1,59 miliardi, preceduto da Jurassic World con 1,68 miliardi, Titanic con 2,18 e Avatar al primo posto con 2,78 miliardi. Finora però il film non è stato proiettato in Cina che, con i suoi 1,4 miliardi di abitanti, potrebbe far schizzare alle stelle i guadagni del film.

Via: The Verge
  • Stefano Giulio Re

    Facciamo finta che sia il primo star wars di sempre, la storia proposta come la valutiamo? Io personalmente la ho trovata debole e inconsistente. I film belli sono altri! Senza andare tanto lontano, guardiani della galassia è sempre su quello stile lì ma mille volte più divertente e ti cattura fin da subito. Per un buon 70% di star wars ero annoiato!

    • Probabilmente non ti sono piaciuti molto nemmeno i precedenti capitoli della saga perché, almeno nella trilogia originale, il tono è praticamente il medesimo.

      • Stefano

        Esattamente

        • Allora niente da obiettare! La cosa che mi fa rabbia è vedere i così detti “fan” scagliarsi su certe scelte stilistiche perché fa figo. Almeno nel tuo caso c’è coerenza.

    • morphy81

      Anche secondo me se non ti è piaciuto Il Risveglio della forza non può esserti piaciuta neanche Una nuova speranza perché come trama siamo più o meno li e quindi debole una e debole anche l’altra.
      Alla fine a uno a cui piacciono i vecchi film deve piacere anche questo, sennò scusate non siete fan di Star Wars.
      Vediamo di piantarla, mettetevi d’accordo. Se è uguale ai vecchi, che noia, se non lo lo è, eh no ma Una nuova speranza era un altra cosa.
      Sinceramente che noia voi (in generale eh) cercate di vedere il film con gli stessi occhi con cui avete visto la vecchia trilogia e allora vedrete che vi godrete anche questa. Se insistete con volerlo vedere per forza con gli occhi di un vecchio brontolone allora lasciate perdere, vi deluderà sempre.

      • Stefano

        Non ho citato la prima trilogia proprio per evitare questo genere di commenti. Il film è debole, come ugualmente deboli erano i precedenti. Ovviamente la mia riflessione è sviluppata solamente per un terzo, visto che mancano ancora due film.

        • Yashal21

          Va benissimo, ma se non ti piace star wars in generale datti pace XD nel senso, dici che non ti piace in generale e basta XD

          • Stefano

            Desideravo di meglio. Ero molto fiducioso su abrams, ricordando bene il capolavoro del primo star trek. Per un desiderio di poter dire finalmente uno star wars con i controcoglioni. Invece nada XD non sono un fan di star wars, sono un appasionato del genere sci-fi. Tutto qui

          • morphy81

            Ah ecco appunto… Star wars è così, è sempre stato così (meno nei prequel) e secondo me Abrams ha rispecchiano perfettamente quello che era la vecchia trilogia

          • Stefano

            Non doveva rispecchiare, doveva crearne una nuova. Semplice.

          • morphy81

            È chiaramente un legame tra vecchio e nuovo, un omaggio ai vecchi fan con la speranza di crearne di nuovi. Probabilmente nei prossimi film si prenderà più una strada originale.

    • A ognuno la sua esperienza. Non l’ho trovato un capolavoro ma mi è piaciuto. I guardiani della galassia l’ho trovato noioso e non lo riguarderei e lo consiglierei solo agli appassionati di supereroi.

    • Danny Leopardi

      Fanno c4g4re sia Star Wars che i guardiani della galassia, quest’ultimo poi filmetto ben peggiore.
      I film belli, hai ragione, sono ben altri, ma ti consiglio di non cercarli tra i supereroi & simili.
      In questa categoria si salva solo la trilogia di Batman di Nolan.

      • Dipende dai gusti … Io LOTR e simili non li reggo :/

        • Danny Leopardi

          Lo capisco e mica sei il solo

          • beh ovvio, tolti gli ultimi 3 Batman sono tutti da vedere a cervello spento, ma non per questo meno godibili. Star Wars è un universo enorme, non puoi giudicarli singolarmente sapendo quanto vanno ad intrecciarsi e completare l’insieme.

          • Danny Leopardi

            Mah, io la ritengo, semplicemente, una delle più sopravvalutate della storia.

      • Stefano

        Se voglio vedermi un bel sci-fi mi vedo gattaca, blade runner, alien, odissea nello spazio, matrix(il primo), minority report, district 9 e ci metto pure metropolis che è un mattone colossale, ma che film. Il paragone con guardiani della galassia, a mio parere bello ma del tutto sindacabile, è stato fatto perché la Marvel è della Disney e come si ben nota la impronta è simile.

        • Danny Leopardi

          L’avevo capito in realtà, solo che non ci vedo tutte queste similitudini (però i guardiani li ho visti solo una volta, posso non ricordare).

      • morphy81

        Fanno cagare secondo te! bisognerebbe piantarla di dare come verità assoluta quello che è il proprio gusto! A me sono piaciuti invece quindi? Che arroganza nelle vostre parole!

  • Daniele Bagaglini

    Basterebbe soltanto riflettere su quale sia il focus della nuova trilogia, interamente basata sull’intreccio, che scavalca e si espande ben oltre il film visto in sala, per capire quanto il rilancio di Disney sia differente rispetto alla trilogia originale – e i suoi prequel – nei quali la componente audiovisiva era più preponderante della stessa serialità cui saremo nostro malgrado condannati negli anni a venire.
    Abrams può dire quello che vuole: gli riconosco intelligenza e fantasia nella costruzione delle sue storie (anche se spesso non portano da nessuna parte), ma come regista è molto meno interessante.

  • Michele

    Scontato, banale e forzato. Vedremo i successivi.

  • Danny Leopardi

    Questo film è una cover del primo della saga, l’episodio IV.
    Niente di più e niente di meno. Oserei dire forse migliore di quel film, perché almeno questo non è mai stato noioso e gli attori scelti sono molto più bravi rispetto alla prima trilogia.
    Star Wars è solo ed esclusivamente una macchina da soldi, i film rasentano il nulla assoluto se non un minimo di evasione.
    Capisco che è fantascienza e non fantasy, quindi perdonate il paragone, ma saghe come quella del Signore degli Anelli o Harry Potter hanno ben altro spessore…
    Star Wars, anche i primi 3 film, è giusto qualcosina di più di un Twilight moderno.
    Paradossalmente la trilogia del 2000, quella con la Portman, la più criticata e odiata, è per ora la migliore, con più spunti e più introspezione dei personaggi. Vero che è stata usata una computer grafica troppo violenta, con combattimenti così assurdi da far sorridere, ma tutto sommato il personaggio è stato approfondito bene, gli attori non sono stati malvagi e la storia è carina.
    Il problema è che è tutta la saga tutto fumo e niente arrosto.
    Lucas ha trovato la gallina le cui uovo d’oro sono state deposte da orde di neuroni spenti dal marketing.
    Boh, è vero che Caparezza esagera quando dice che se la sala è piena il film fa sckif0 (molti film di successo sono capolavori in tutti i sensi) ma non sono poche le volte in cui la frase è vera.
    Star Wars: un’americanata banale per nerd senza senno.
    Sarò esagerato -qualcosa si salva- ma è un mito di fumo.

    • Michele Manfredi

      è chiaro che non consideri come l’originale trilogia ha avuto un impatto storico sul mondo del cinema…del tipo avatar dei giorni nostri…
      banalizzare e minimizzare star wars non è affatto giusto.

      • Danny Leopardi

        È ciò che penso, e va anche oltre il soggettivo.
        E cmq… Avatar… Dai su… Altro filmetto senza arte né parte, famoso solo per il 3D (che certo non è poco ma, di nuovo, i bei film sono altri).

    • Sono totalmente, o quasi, in disaccordo con quello da te scritto. Sembra fatto apposta, è incredibile!

      Rispetto il tuo commento ma si vede che a te Star Wars non piace. Se non ti piace l’universo non devi additare i fan come un’americanata banale per nerd senza senno. Si tratta di obiettività.

      La nuova trilogia, quella con la bellissima Natalie Portman, è NETTAMENTE inferiore a quella originale, specie nell’interpretazione dei personaggi. Forse è uno di quei pochi casi in cui il doppiaggio in italiano migliora la qualità attoriale.

      Le intenzioni per una struttura narrativa avvincente c’erano visto il personaggio di Darth Vader, che ritengo fantastico, ma purtroppo è stato approfondito male nella nuova trilogia, i processi evolutivi che lo hanno portato a diventare Darth Vader, secondo me, potevano essere sviluppati molto meglio. Io la vedo come una grandissima occasione sprecata più che una brutta trilogia (come gran parte dei fan) ben al di sotto della qualità di quella originale, roba che davvero non c’è discussione che regga.

      Il merito più grande, almeno sempre secondo me, di Star Wars è quello di aver creato un bellissimo universo espanso. Non riconoscere questo aspetto alla saga è quasi un insulto.

      In ogni caso, ritornando al settimo film, questo reboot (perché sì, il 7 può essere visto come una sorta di reboot) serve proprio a rilanciarlo. Ci è riuscito? Imho sì, con riserve. Mi aspettavo di più in termini di azzardo, sia chiaro, ma è un film più che godibile.

      Rey è veramente un bel personaggio (l’attrice è BELLISSIMA e bravissima), Kylo Ren è molto interessante, insomma, non vedo l’ora che arrivi il cinqu…ehm, l’otto.

      PS: A me è piaciuto più I Guardiani della Galassia che Star Wars 7. Lol.

      • Stefano

        Forse è uno di quei pochi casi in cui il doppiaggio in italiano migliora la qualità attoriale.
        Fino a prova contraria, e non credo tu la possegga, la scuola di doppiaggio italiana è la migliore al mondo! I casi in cui il doppiaggio italiano ha reso più che in lingua originale sono molteplici. Informati invece di dire fesserie!

        • Stefano calmati, non intendevo affatto sminuire il lavoro dei doppiatori, anzi, ti dirò di più, io adoro il mondo del doppiaggio e sono un grande fan di gente come Claudio Moneta, Pietro Ubaldi e tanti altri (e nelle mie recensioni li ho sempre osannati). Ho solo detto che in quel caso specifico il doppiaggio in italiano migliora sonoramente le performance degli attori. Tutto qui. Non ti arrabbiare!

          • Stefano

            Non mi arrabbio, non mi arrabbio ok. Spesso noi stessi italiani sminuiamo le eccellenze italiane. È un atteggiamento che non mi va giù. Mi spiace di aver alzato i toni.

          • Hai ragione, sono assolutamente d’accordo, il mondo del doppiaggio italiano conta talenti incredibili che tendiamo a sottovalutare.

    • psychok9

      Il paragone Star Wars vs LOTR è impietoso.

  • Michele Manfredi

    hanno tagliato tante scene che potevano aiutare a chiudere i buchi nella narrazione che ci sono….è chiaramente una “copia ispirata” del 4…anche se a mio avviso nel 4 cerano molti meno buchi nella narrazione e lo sviluppo dei personaggi e dei loro poteri era più lineare e giustificato..
    detto questo il film funziona come prologo…se il prossimo sarà all’altezza di episodio 5 la strategia pagherà ancora….detto questo io gli darei 8 su 10 è un bel film di star wars ma che non osa …menzione speciale per la ragazza che è fantastica 😀

  • samuelec

    bah, da fan sfegatato di Star Wars, seppur deluso dai prequel, sono andato anche questa volta a vedere questo nuovo episodio.

    JJ devo dire che ha diretto bene le scene di azione e l’uso di effetti speciali aderendo allo stile della trilogia originale senza strafare (non quella posticcia computer grafica dell’episodio I).

    Tuttavia sono profondamente deluso da tutto il resto, una evidente ricucitura di spezzoni riciclati (battute e ambientazioni incluse) dalla trilogia originale.. originalità = 0
    … ah, no c’è una comandantessa nell’uniforme metallizzata che appare in due scene senza alcuno motivo, giusto per farsi notare. E poi c’è il colpo di scena! quello in cui fa morire Han Solo, eh già JJ voleva metterci qualcosa di suo nel film, bella scelta, complimenti..
    “La forza” una volta era una mistica energia che permeava tutto lo spazio, il bene e il male, lo Yin Yang, nei prequel di Lucas è dapprima diventata una qualcosa banalmente riscontrabile con l’esame del sangue (o forse pure delle urine in una ASL locale) ora è ancor più ridicolizzata tanto che basta una bambina “portatrice sana” per sconfiggere (usando una spada laser per la prima volta) un maestro del calibro di Drath Vader ..

    quando leggo “It was obviously a wildly intentional thing that we go backwards in some ways to go forwards in the important ways. ” penso solo che JJ si stia arrampicando sugli specchi e le sta sparando grosse insistendo pure a comparare le mele con le pere.
    E la termino qui che ho già scritto troppo. 🙂

  • ILKönz

    Miglior film diretto da Abrams. Si vede il balzo di qualità rispetto ai suoi Star Trek, così come si nota altrettanto il suo amore per la saga di SW, mentre per ST si è limitato a fare il compitino a casa.
    Grande montaggio delle scene, grande affiatamento con la fotografia, pratical effects di gran lunga superiori al festival immondo di CGI che infestava i prequels. Grande prova del nuovo cast…
    La sceneggiatura ha dei buchi soltanto apparenti, che sicuramente saranno colmati con i prossimi due film.
    Abrams doveva riportare dignità al brand e direi che ci è riuscito in pieno. Non ha bisogno di giustificarsi con nessuno, il successo del suo lavoro è sotto gli occhi di tutti. Gli hipster lamentosi si attacchino e si tengano pure Jar Jar.

  • psychok9

    (SPOILER)

    Ho guardato il film, ed è stato qualcosa di carino, niente di più. Non ho faticato a sbadigliare e persino la morte di Hans era scontata a un certo punto. Io apprezzo molto il fantasy e lo Sci-Fi… Ma sinceramente l’ho trovato troppo banale, sia sul piano della storia che sul piano del tema…
    L’uso della forza ha perso in effetti quel qualcosa di mistico e ora viene usato come un pulsqntino mentale senza addestramento.

    Voto 6,5