coppa del mondo di tutto il resto

La coppa del mondo di tutto il resto

Leonardo Banchi -

Gli occhi di tutto il mondo, in questi giorni, sono puntati sul Brasile, dove 32 nazionali si stanno sfidando ai mondiali di calcio per stabilire quale sia la più forte al mondo in questo sport. Ma chi vincerebbe, se si sfidassero in altri campi di gioco?

LEGGI ANCHE: Brazucam, la telecamera dentro il pallone dei Mondiali di Calcio 2014

Per scoprirlo, il Wall Street Journal ha creato The World Cup Of Everything Else, una pagina in cui è possibile vedere quali risultati avrebbe la coppa del mondo se a determinare la vittoria fossero fattori diversi: ad esempio, chi risulterebbe vincitore fra i 32 partecipanti se a contare fosse la temperatura media presente nel paese? Per i curiosi, sveliamo il risultato: il Ghana!

Sul sito sono presenti sfide di ogni tipo: oltre ai tradizionali scontri statistici su popolazione e temperatura, potremo infatti scoprire chi vincerebbe in una sfida basata sul maggior numero di McDonald’s pro capite presenti nel paese (anche se non è una grande sorpresa), o scommettere su quale paese sia popolato dai più grandi bevitori del mondo.

All’Italia va un solo premio, neanche troppo felice: quello del paese con la più lenta crescita di popolazione. In compenso potremmo assistere alla ripetizione di due finali storiche: Italia-Brasile, che si sfiderebbero per il maggior numero di punti mai conquistati nei vari mondiali di calcio, e Italia-Francia, in competizione per il maggior numero di nomination per l’Oscar come miglior film straniero. Purtroppo, ne usciremmo sconfitti in entrambi i casi.