Star Wars Il Risveglio della Forza Recensione

Abbiamo visto Star Wars: Il Risveglio della Forza, ecco le nostre impressioni

Lorenzo Delli -

È senza dubbio l’evento cinematografico dell’anno, uno dei film più attesi della stagione per svariati motivi: perché si tratta di Star Wars e perché sono tutti curiosi, sia gli appassionati sia i critici che lo aspettano al varco, di scoprire cosa ha combinato J.J. Abrams con una delle saghe fantascientifiche più appassionanti di sempre.

È con estremo piacere che abbiamo accettato l’invito di Walt Disney Italia all’anteprima di Star Wars: Il Risveglio della Forza. In sala si respirava un forte clima di tensione, dettato proprio dall’incognita rappresentata dai vari elementi (regista nuovo, volti nuovi, una storia inedita) che caratterizzano la pellicola.

LEGGI ANCHE: Risvegliate la vostra Forza ed entrate nell’universo Star Wars con Google Cardboard

E a dirla tutta, al termine del film i giornalisti in sala hanno offerto solo un timido applauso alla pellicola, forse preoccupati dal giudizio degli altri colleghi, forse ancora storditi da una storia incredibile che fornisce allo spettatore il giusto anello di congiunzione tra l’unica vera la prima trilogia e la nuova trilogia.

Star Wars Il Risveglio della Forza GIF nuove - 8
X-Wing vs. Tie Fighter, uno scontro “storico”.

Quanto detto da Disney finora, specificato anche prima della visione dell’anteprima, è vero: Star Wars: Il Risveglio della Forza può essere visto anche da chi è completamente a digiuno della saga. Questo perché l’universo di Star Wars è oramai entrato nell’immaginario collettivo.

È difficile trovare qualcuno che non sappia cosa sia una spada laser, che non conosca la Forza, il Lato Oscuro, personaggi iconici quali Darth Vader e i droidi R2-D2 e C3PO. Gli appassionati troveranno però pane per i loro denti, grazie a tutti quegli elementi (e a quei personaggi) che, come accennato, rendono Il Risveglio della Forza il giusto anello di congiunzione tra il vecchio e il nuovo corso.

Star Wars Il Risveglio della Forza GIF nuove - 11
Se dovessimo definire Il Risveglio della Forza con un solo aggettivo utilizzeremmo il termine “tangibile”.

J.J. Abrams, con Il Risveglio della Forza, spazza via in poco più di due ore quanto fatto da Lucas nella seconda trilogia (gli episodi I, II e III), quella meno amata da chi si professa vero appassionato di Star Wars. Ne La Vendetta dei Sith, così come negli altri due film della seconda trilogia, si aveva l’impressione di avere a che fare con un vero e proprio trionfo del CGI. Un film di fantascienza, per essere coinvolgente, deve cercare di essere il più realistico possibile (per quanto una simile affermazione cozzi con la definizione stessa di fantascienza), e gli Star Wars della seconda trilogia non potevano certo vantare una simile caratteristica.

Star Wars: Il Risveglio della Forza è invece un film tangibile. Scenari realistici, personaggi in carne e ossa, combattimenti con le spade laser intensi, forse non spettacolari come quelli visti ne La Minaccia Fantasma, ma più “realistici” appunto, come nella trilogia originale. Perché non dimentichiamo che è proprio la trilogia originale che ha dato origine a tutto, che è stato George Lucas che ha creduto in un progetto a dir poco ambizioso per l’epoca creando un universo che continuerà a mietere vittime, nel senso buono del termine, anche negli anni a venire.

Star Wars Il Risveglio della Forza GIF nuove - 5
“È vero, è tutto vero: il lato oscuro, i Jedi, sono reali.”

Ed è sempre grazie a Lucas che J.J. Abrams ha potuto raccogliere un’incredibile eredità e dare vita insieme a Lawrence Kasdan, sceneggiatore de L’Impero colpisce ancora (in parte) e de Il Ritorno dello Jedi, a John Williams, a tutto l’incredibile cast e alla crew, ad una nuova, incredibile, storia dedicata a Star Wars.

Se quanto detto finora non è sufficiente per convincervi a farvi acquistare al più presto un biglietto per vederlo il prima possibile, sempre che non lo abbiate già acquistato (magari per oggi, data ufficiale di uscita), possiamo dirvi, senza anticipare nulla sulla trama del film, che Star Wars: Il Risveglio della Forza saprà regalarvi 135 minuti di emozioni senza farvi percepire minimamente lo scorrere del tempo.

Star Wars 7 GIF - 6
Un inseguimento davvero spettacolare, vedere per credere!

Perché in fin dei conti è questo il bello del cinema: lasciarsi trascinare dentro una pellicola, dimenticarsi di tutto e di tutti per la sua durata, immedesimandosi nei protagonisti e lasciando strada aperta alle emozioni. E Il Risveglio della Forza è un film che è riuscito ad emozionarci, quasi quanto la prima trilogia, ed è forse per questo che i giornalisti in sala si sono alzati quasi storditi dalle poltrone, perché ancora in preda alle emozioni.

Perché se Una Nuova Speranza, L’Impero colpisce ancora e Il Ritorno dello Jedi hanno rappresentato per le generazioni nate negli anni ’60 e ’70 (e anche in quelle successive) il punto di riferimento della fantascienza, questo nuovo capitolo può rappresentare per le generazioni più recenti l’inizio di una nuova, incredibile, avventura. E non è un caso che il film si intitoli Star Wars: Il Risveglio della Forza, senza alcun riferimento diretto al fatto che si tratti del settimo episodio.

E poi, diciamocela tutta, siamo su SmartWorld! Se ci seguite attivamente, avrete sicuramente l’animo un po’ nerd. Davvero non avete mai visto Star Wars? Non pensate anche voi che la frase “Che mondo sarebbe senza Nutella?” si sposi alla perfezione anche con Star Wars? E sopratutto…C’è stato un risveglio, l’hai percepito?

  • ant157

    Ora sono ancora più curioso!

    • Andrea Saba

      Concordo!

  • PatrickBateman47 ✔ᵛᵉʳᶦᶠᶦᵉᵈ

    Chi snobba per partito preso la trilogia nuova, perde ogni credibilità e imparzialità di parola per me, fa tanto figo dire: “la vera trilogia” “jar jar fa schifo” “effetti speciali pratici” e i soliti luoghi comuni da bar nerd senza soffermarsi un minimo nell’analisi.
    La trilogia classica è da 9.5 ma anche se la trilogia nuova è da 7.5 mica è da tirare via, idem questa nuova “nuova trilogia”, se ci si lascia abbindolare dal fan-service è ovvio che si rimane entusiasti, se invece si cerca il coraggio di uscire dall’ombra dei film classici allora auguri.
    Le recensioni del geek di turno sono le peggiori.

    • Guarda che a me la trilogia nuova è piaciuta 🙂 non se il tuo commento è stato scatenato da “l’unica vera” sbarrato o dal fatto che ho scritto “J.J. Abrams, con Il Risveglio della Forza, spazza via in poco più di due ore quanto fatto da Lucas nella seconda trilogia”.

      Sta di fatto che sono davvero convinto di quanto detto in questa frase, e se avrai modo di vederlo in queste ore o nei prossimi giorni potresti tranquillamente arrivare a darmi ragione.

      Come ho scritto anche ad un altro lettore stamattina, considero la trilogia “prequel” parte integrante dell’universo di Star Wars, me la sono goduta al cinema come negli anni ’70 e ’80 si sono goduti quella originale e li riguardo volentieri di tanto in tanto.

      Poi parli di “coraggio di uscire dall’ombra dei film classici”: magari di J.J. si poteva dire che poteva avere più coraggio nel tentare di uscire dall’ombra dei film classici, ma Lucas era l’autore dei film classici, per certi versi non ha avuto molto senso fare tre film basati solo ed unicamente sul potere del CGI, poteva benissimo continuare con lo stile precedente e dare vita ad un qualcosa di più tangibile.

      • PatrickBateman47 ✔ᵛᵉʳᶦᶠᶦᵉᵈ

        Il discorso è questo, la trilogia nuova merita rispetto per me, perchè con tutti i suoi difetti ha dimostrato un tripudio di fantasia che il 90% dei registi non ha. Detto questo, tornando ad Abrams io mi baso da come i hanno riferito,poi guardandolo cambierò idea ma come si fa ad elogiarlo creando un film di idee riciclate dalle vecchi opere: base Starkiller (aka Terza Morte Nera), ancora una super arma? Sul serio? Siccome le prime due hanno funzionato la facciamo più potente quindi è buona idea? Messaggio segreto su bb-8? R2-D2 docet, spada laser con a croce cristiana, ma che senso ha? A cosa servono quelle due lame laterali? Questo è il massimo che ha fruttato la ricerca sul design? E poi ancora X-wing e TIE Figher? Cioè in 30 anni usano le solite astronavi cambiando solo il colore? Almeno i prequel avevano la decenza di dare una parvenza di divario tecnologico, Supremo Leader Snoke, ok stai facendo il verso all’Imperatore, bene molto originale.
        Poi non lo so, mi sbaglierò ma già questo mi dimostra una grande povertà creativa.

        • È vero, in molti lo hanno definito un vero e proprio fan service.

          Confermo però quanto detto nell’articolo (non la prendere come una recensione, è più una serie di impressioni, non ho la pretesa di avere l’abilità necessaria a recensire un film): l’obiettivo del film è quello di creare un anello di congiunzione tra la prima trilogia e quella che verrà, un modo per introdurre i nuovi personaggi e la nuova storia accontentando contemporaneamente i fan di vecchia data.

          • PatrickBateman47 ✔ᵛᵉʳᶦᶠᶦᵉᵈ

            Capisco, ma io da fan di vecchia data mi trovo molto deluso, questa codardia di idee non mi è piaciuta per niente, poi domenica lo vedrò e darò il giudizio finale, ma per me Star Wars ora è un opera morta che continua a ostinarsi di vivere sulla proprie ceneri, l’elmo bruciato di Vader è paradigmatico secondo me.

          • L’unico consiglio che posso darti è: non dare retta a nessuno (tanto meno a me) e guardalo senza farti influenzare dalle idee altrui. Poi se ti va di ricommentare qui quando l’hai visto mi dici cosa ne pensi 🙂

  • Simo Shingo

    Abrams forse è adatto per Guerre Merdali, ma non sicuramente per Star Trek che sta facendo somigliare a sta roba.

  • Braga Michele

    io l’ho appena visto e posso dire che , anche se non ha la stessa profondità di spirito della serie “moderna ” , è esattamente l’inizio di una nuova triologia. il giudizio secondo me andrà dato alla fine , quando nel 2018-9 potremmo vedere l’ultimo di questa serie. E’ lo stesso che potreste dire dopo aver visto il primo o secondo di quelli conditi a profusione da CGI. Solo alla fine della triologia si puo’ dare il giudizio definitivo. Ci sono scene un po rispolverate dalla serie vecchia e da quella nuova, ma a tutto dire a me è piaciuto.. Star Wars è una serie di film che guardo e riguardo volentieri senza mai stancarmi. E credo di tutto cuore che anche questo lo imparero’ a memoria:) . Ma che volete di piu ragazzi? gia per il fatto che si continui a fare film sulla stessa storia , gia per questo è mirabile… poi ovvio che si vede l’impronta Disney , ma credetemi che sono 2 ore e un quarto bellissime e che alla fine ti lasciano una gran voglia di saltare subito alla prossima parte per vedere come continua . per me un bel film .. andate a vederlo, ma consiglio non richiesto, non in 3D , questo è un film da cinema di vecchio stile. ciao ciao

  • Mauricio

    Potete scrivere gli articoli anche senza le gif animate, è talmente fastidioso che mi è passata la voglia di leggerlo.

  • PatrickBateman47 ✔ᵛᵉʳᶦᶠᶦᵉᵈ

    Per completezza scrivo qui le mie impressioni dopo aver visto il Risveglio della Forza ieri sera:

    il film è stato pessimo, ma pessimo davvero, ero già partito con aspettative basse ma il film è riuscito perfino ad andare sotto, parlo sia da fan di Star Wars che da appassionato di cinema.
    Il film come previsto ha enormi problemi di creatività, tutto è un omaggio/riciclo di idee, prende i luoghi comuni di Star Wars e li ripropone per la seconda volta, basta anche solo vedere le astronavi, ci sono solo X-wing e Tie Fighter nel combattimento finale, fine, nessun nuovo caccia o nave da battaglia, niente.
    Dal lato dialoghi siamo proprio sotto zero, Poe Dameron è odioso sin dalla prima battuta, è un balordo arrogante che vuole fare il brillante ma che non crea nessun empatia, anzi speri che sia il primo a morire.
    Finn pure è un personaggio che non ha un ruolo, è uno Stormtrooper che per misteriose ragioni diserta, ricalca lo stereotipo dell’afro-americano (anche se l’attore è inglese) che fa il simpaticone, uno fusione tra Billy Dee Williams e Chris Rock, personaggio completamente inutile che non sa pilotare, non sa combattere, non sa riparare, non è intelligente, non ha carisma ne saggezza non ha neanche la Forza, è totalmente inutile dall’inizio alla fine.
    Poi abbiamo Rey che sarebbe anche carino come personaggio ma che per velocizzare il tutto e per avere un Jedi subito al primo film l’hanno resa super abile anche senza un minimo addestramento.
    Sui cattivi stendo un velo pietoso, abbiamo Piton a fare da jedi caduto, Gollum a fare da Imperatore e il Generale Fifì a fare da Tarkin.
    L’unica cosa che si salva è il cast storico, Ford sempre leggendario, peccato abbiano scomodato un mostro sacro come lui per un film mediocre, Fisher piacevole ma un bel po imbalsamata, Hamill ahimè c’è 5 secondi in più l’hanno truccato come mo sembra un incrocio tra Gianfranco Funari e Massimo Ferrero.
    Lucas avrà avuto i suoi difetti ma col senno di poi ci ha dimostrati che anche con la Trilogia Nuova ci aveva regalato dei film in perfetto spirito epico starwarsiano ricco di idee e novità, caro zio George ti hanno comprato il giocattolo e te l’hanno rotto, che spreco.

    Voto del film 5.5