X-Men Apocalisse copertina

X-Men: Apocalisse – 4 cose che ci hanno convinto…e 4 che non ci hanno convinto!

Lorenzo Delli -

Il nuovo X-Men Apocalisse è sbarcato oramai da qualche giorno al cinema e avrete con buona probabilità avuto già modo di godervelo in sala insieme a centinaia di altri appassionati. Nel complesso lo abbiamo trovato un film piuttosto convincente, anche se qualche punto proprio non ci è andato giù.

Vediamo insieme 4 punti a favore, e 4 invece a sfavore, a riguardo del nuovo lungometraggio dedicato agli X-Men diretto dall’oramai storico regista Bryan Singer. Come al solito vi aspettiamo nei commenti con le vostre impressioni a riguardo. Buona lettura!

Quello che ci ha convinto…

Il nuovo X-Men: Apocalisse è un film godibilissimo, sia grazie ad una serie di scene niente male, sia grazie al cast che ha dalla sua alcuni attori particolarmente azzeccati. Vediamo alcuni dei punti che ci hanno particolarmente colpito.

Quicksilver

Il personaggio di Quicksilver aka Pietro Maximoff si conferma nuovamente uno degli assi nella manica del nuovo corso di film dedicato agli X-Men. Si tratta di un giovane Quicksilver, diverso da quello dei fumetti, ma lo avrete probabilmente già visto in X-Men: Giorni di un futuro passato. La scena che lo vede protagonista è davvero incredibile.

Vedere per credere: i produttori hanno pubblicato un filmato che vi fa solo intuire la complessità di una tale scena, lo trovate a questo link. Pensate che per girare soli 3 minuti di filmato sono serviti oltre 40 giorni di riprese!

X-Men Apocalisse Quicksilver GIF

Sophie Turner (Jean Grey)

La conoscerete probabilmente per il suo ruolo di Sansa Stark in Game of Thrones. Ha davvero poco al suo attivo nel campo del cinema e della televisione, ma nei panni della nuova Jean Grey non se l’è cavata affatto male. Qualcuno si riterrà offeso da quanto staremo per dire, ma l’abbiamo preferita all’interpretazione di Famke Janssen nella prima trilogia dedicata agli X-Men.

DF-00112 Sophie Turner is Jean Grey in X-MEN: APOCALYPSE.

Michael Fassbender

Fassbender nei panni di Magneto si conferma uno dei più validi attori e personaggi all’interno del nuovo corso degli X-Men. Le performance dell’attore sono indispensabili per un ruolo complesso come quello di Magneto, un personaggio che combatte continuamente una lotta interna anche a causa delle azioni dell’umanità e del suo passato con Xavier.

La scena nel bosco (no spoiler, tranquilli NdR) è piuttosto intensa. Per quanto adoriamo Ian McKellen, un Magneto più giovane e più in forze è estremamente più convincente. Promosso a pieni voti dunque!

X-Men Apocalisse Magneto

Il nuovo corso

Saranno i nuovi attori, saranno gli effetti speciali che si sono ovviamente evoluti con il tempo, saranno anche le nuove storie messe in piedi dagli sceneggiatori, ma questo nuovo corso degli X-Men, composto da X-Men: L’inizio, X-Men: Giorni di un futuro passato e infine proprio X-Men: Apocalisse, ci ha convinto di più del vecchio iniziato oramai ben 16 anni fa.

Questa terza pellicola introduce tanti nuovi mutanti che potrebbero vedere approfondite le loro storie nei prossimi capitoli e la presenza di attori quali il già citato Fassbender, la Turner di Game of Thrones e McAvoy nei panni di Xavier non può che far sperare bene anche per il futuro. Sì perché alla fine questo nuovo lungometraggio è una sorta di conclusione, il terzo di una trilogia che probabilmente darà il via ad una nuova serie che vedrà appunto protagonisti i nuovi Ciclope, Fenice, Tempesta e, chissà, magari anche Jubilee che compare con un ruolo però piuttosto marginale.

X-Men Apocalisse Locandina

…e quello che proprio non ci ha convinto!

Come già accennato, X-Men: Apocalisse è un film che si lascia vedere. Ci sono però alcune cose che ci hanno fatto un po’ storcere la bocca. Ecco quali sono!

Mystica

Non siamo i soli a pensarlo: il voler per forza mettere in evidenza Mystica ha forse un po’ stufato. Sì, un’attrice come Jennifer Lawrence attira parecchio, ma fa comunque un po’ strano trovarla dalla parte dei buoni.

La sua presenza e sopratutto la sua importanza ha più senso nei due precedenti film, in cui si evidenza la nascita del suo conflitto interno, simile a quello di Eric, e il suo allontanamento da Xavier. Trovarla in questo film alla guida dei buoni sa un po’ di…forzato!

X-Men Apocalisse Mystica

Il nuovo Nightcrawler

Meh. Il vecchio Nightcrawler, quello che appariva in X-Men 2 per intenderci, era un po’ più convincente. Vi ricordate la scena iniziale alla casa bianca? Faceva intuire le vere potenzialità del mutante. In X-Men Apocalisse lo troviamo estremamente giovane, forse un po’ troppo “emaciato“, e ridotto al ruolo di “teletrasportatore personale” e poco più.

Forse ci aspettavamo troppo, o forse apprezziamo troppo il personaggio in sé per vederlo così poco sfruttato e in questa veste fin troppo giovanile. Fateci sapere la vostra nei commenti.

DF-04845 Kodi Smit-McPhee as Kurt Wagner / Nightcrawler in X-MEN: APOCALYSPE.

Apocalisse

Oscar Isaac non è affatto male e alla fine la storia che circonda Apocalisse, anche se con pochi approfondimenti sul passato del personaggio e sul cosa lo ha condotto ad essere quello che è, alla fine non ci è dispiaciuta. È l’aspetto del mutante in sé che non convince.

Ne sono state già dette di cotte e di crude ed il nostro apparirà forse come un ulteriore accanimento nei confronti di una scelta stilistica forse non tra le più fortunate, ma attenersi di più all’aspetto originale del personaggio non sarebbe stato poi così sbagliato (o così difficile).

X-Men Apocalisse - Apocalisse

Wolverine (?)

È vero, è uno dei personaggi iconici degli X-Men, e Hugh Jackman è uno dei migliori attori che potessero all’epoca (forse anche ora) scegliere per interpretarlo. Davvero valida la storia vista in X-Men: Giorni di un futuro passato che unisce le due linee storiche grazie proprio alla presenza di Wolverine, ma c’era davvero bisogno di inserirlo anche in questo film?

Lo avevamo lasciato nel capitolo precedente su una barca, portato via dall’esercito e da Mystica camuffata da Striker. Come ha fatto quindi a finire ugualmente nel complesso? C’era davvero bisogno di fargli fare un altro cameo? Alla fine X-Men: L’inizio, nonostante l’assenza del Mutante X, non era affatto male. Forse ci stiamo lamentando per niente, ma sarete d’accordo con noi che non si tratta altro che di un “fan service” totalmente evitabile.

X-Men Apocalisse - Wolverine

  • gerardo dalessandro

    La sequenza con Wolverine è un fedele omaggio al ciclo narrativo del ’91 di Barry Windsor-Smith

  • superdebora100

    su alcune cose sono d’accordo su altre no … sono d’accordo su l’interpretazione di Quicksilver e Michael Fassbender , veramente grandi , sono d’accordo anche sull’inutilità del cameo di Hugh Jackman e sul troppo protagonismo di Jennifer Lawrence … non sono d’accordo invece su Sophie Turner , Famke Janssen è e resterà sempre la sola e unica Jean Grey , era perfetta per quel ruolo e quindi resta per me insuperabile , non sono d’accordo nemmeno sull’interpretazione di Kodi Smit-McPhee che io ho trovato fantastico , idem Oscar Isaac nel ruolo di Apocalisse … inoltre aggiungo anche che non mi è piaciuta Alexandra Shipp nel ruolo di Tempesta e invece mi ha convinta in pieno Tye Sheridan nel ruolo di Ciclope … e comunque sia per me la prima trilogia resta imbattibile !!!