8.8

ASUS RT-AC5300 router, la recensione (foto)

Emanuele Cisotti -




Recensione ASUS RT-AC5300

ASUS ha negli ultimi anni guadagnato sempre più credibilità nel mondo router e di recente è arrivato sul mercato RT-AC5300 uno dei router più appariscenti mai creati, con 8 antenne decisamente vistose, che permettono di coprire tutte le direzioni possibili in modo uniforme.

AC5300 è un prodotto sicuramente importante dal punto di vista estetico e costruttivo, ma che vuole ripagare qualsiasi tipologia di utente fornendo in sostanza qualsiasi tecnologia presente sul mercato (anche se alcune sono poi difficili da sfruttare se con hardware estremamente recente). Dal punto di vista dei gamer (se non si fosse capito dal design è a loro che punta questo router), il prodotto non solo da il meglio in termini di velocità dal router ai vari dispositivi, ma anche in rete. Questo è possibile grazie alla tecnologia WTFast. Questo protocollo permette di collegarsi ai server di gioco in giro per il mondo scegliendo sempre il tragitto più breve all’interno della rete, andando a evitare eventuali “percorsi” bloccati e andando a migliorare il vostro ping. RT-AC5300 è il primo router a integrare WTFast al suo interno.

ASUS RT-AC5300 - 4

Ma come detto offre anche tutte le tecnologie possibile per velocizzare la vostra connessione all’interno dell’ufficio o della casa, iniziando dalla connessione ethernet, che permette di connettersi a dispositivi che lo supportano (come alcuni NAS) con due cavi ethernet gigabit per arrivare fino a 2 GBbps di velocità. Passando alle connessioni wireless abbiamo poi ben 3 reti separate: una a 2,4 GHz e due a 5 GHz per un totale di circa 5300 Mbps. Ogni singolo dispositivo (se supportato dalla scheda wireless) grazie all’aggregazione MIMO si connette fino a 800 Mbps. Supportato poi lo switch automatico (senza riconnessione) fra le varie frequenze se il router lo ritiene necessario per far navigare più velocemente un certo dispositivo in caso.

Software e funzionalità

Andiamo però ad analizzare il software di questo router che, oltre a sua volta aiutare nell’ottimizzare la velocità di rete offre tantissime funzionalità diverse.

Mappa di rete

Screenshot 2016-07-12 12.22.55

Il primo menù a cui si accede aprendo il router è la mappa di rete. Non solo mostra se siamo connessi ad internet e quali dispositivi sono connessi alla rete, ma anche le informazioni e le impostazioni più rilevanti dello stato della rete, come quali Wi-Fi sono attive, qual è il loro nome e la loro password. Da qui potrete anche sapere se sono connessi dispositivi alle porte USB ed eventualmente anche disconnettersi da internet.

Rete ospiti

Screenshot 2016-07-12 11.21.50

Come molti router odierni anche questo AC5300 supporta la creazione di reti per gli ospiti. È possibile crearle in qualsiasi delle frequenze disponibili, impostare l’accesso o meno alla intranet, abilitare il filtro Mac e impostare in quanto tempo deve scadere. È possibile creare fino a 9 reti differenti (3 per frequenza) garantendo una flessibilità sorprendente.

AiProtection

Screenshot 2016-07-12 11.31.54

ASUS propone poi una gestione interessante dal punto di vista della sicurezza. Uno dei motivi di questa profonda integrazione dei suoi sistemi di sicurezza è anche per permettere ai giocatori più incalliti di disabilitare l’antivirus sul proprio PC per il periodo di gioco. Le opzioni riguardano la sicurezza delle impostazioni del router stesso, il blocco dell’accesso a siti e server pericolosi (il database è Trend Micro) e il rilevamento delle periferiche ed i dispositivi infetti e l’esclusione degli stessi dalla rete.

QoS adattivo

Se avete dei dispositivi che devono avere priorità di accesso all’interno della rete verso internet questo menù è quello che cercavate. Molto scenica la schermata di apertura che mostra tutti i computer connessi e quanti dati stanno scambiando in tempo reale mostrando due conta-kb in tempo reale (per upload e download). È possibile filtrarli in base alla priorità che gli assegnerete nel menù successivo. Qui potrete abilitare il QoS adattivo e poi scegliere il tipo di utilizzo che fate della vostra rete e lasciare che sia il router a decidere come incanalare il traffico in base a che siate giocatori, navigatori o fruitori di contenuti multimediali. Semplicissimo per chi non sa dove mettere le mani. Per chi invece ha più esperienza si può invece scavare nelle impostazioni custom e ordinare i vari tipi di utilizzi per preferenza.

Potrete invece anche attivare il QoS manuale o un semplice limitatore di banda per singolo dispositivo.

Game Boost

Il nome di questa sezione è abbastanza auto esplicativa e contiene 3 voci. Quella del WTFast (che richiederà il login), il LAN Boost per dare un ulteriore grado di priorità al vostro gaming (sia cablato che wireless) e un link all’AiProtection.

Traffic Analyizer

Questa sezione è una delle più interessanti, sia perché vi permette di capire quanto e quando state usando maggiormente la rete, ma anche quali sono i dispositivi più attivi in rete e compiendo quale tipo di operazione. Sono tutte dati molto utili per chi ha una rete complessa con molti dispositivi e magari non capisce il motivo di molti rallentamenti (sì era proprio quel vostro collega che usava Youtube e Netflix di nascosto). Potrete dividere i consumi per client connesso o tipologia di traffico, oltre che cambiare la visualizzazione da giornaliera a settimanale o mensile. C’è poi un menù chiamato Traffic Monitor che permette di capire in tempo reale il traffico utilizzato tramite connessione cablata o wireless. Potrete anche analizzare i dati passati.

Applicazioni USB

Ci sono poi tutta una serie di funzionalità aggiuntive che potrete attivare a piacimento da questo menù. Una delle funzionalità più interessanti è quella del download master che supporta il download da Magnet, FTP, HTTP, Torrent, eMule in autonomia su di un disco USB esterno (lo stesso dove viene installato il software stesso). C’è poi una utility per windows per aggiungere i download dal proprio computer senza passare per l’interfaccia web (che ha comunque un indirizzo dedicato).

Da questi stessi menù potete poi attivare AiDisk per condividere un disco USB su internet, l’attivazione di vari di tipi di server (FTP, iTunes e dischi condivisi), l’attivazione di Apple Time Machine e anche la condivisione di rete tramite 3G/4G. Le chiavette USB compatibili sono molte, ma è ancora più comodo poter sfruttare il tethering USB di uno smartphone Android.

AiCloud

Screenshot 2016-07-12 12.16.37

Infine ci sono tre tipologie di cloud che potete attivare direttamente dal router. Potrete attivare il servizio AiCloud da un disco o una chiavetta USB connessa (c’è l’app Android e quella iOS), attivare la funzione di smart access per creare una specie di VPN privata per accedere alla rete locale da remoto e infine l’integrazione con il pre-esistente cloud ASUS WebStorage.

Altre opzioni

Non entriamo poi nel dettaglio di tutte le altre opzioni più “classiche” per un router simile che ovviamente riguardano, reti wireless, VPN, reti cablate, IPv6, gestione del firewall e i tool di sistema.

App smartphone

2016-07-12 10.25.492016-07-12 10.31.41

Una graditissima aggiunta è l’app per smartphone che permette di fare molto di quanto descritto sopra direttamente dal proprio smartphone, senza dover accedere all’interfaccia web (comunque ben ottimizzata anche per tablet) e senza dover ogni volta fare il login. Una grafica abbastanza “vistosa” mostrerà all’apertura l’utilizzo di rete in tempo reale e scorrendo, il numero di client connessi, le Wi-Fi attive e il monitor di sistema (CPU/RAM).

Abbiamo poi un menù con tutti i dispositivi connessi che se selezionati permettono di bloccare l’accesso ad internet per quel dispositivo, limitare la banda e guardare il grafico della banda in tempo reale. C’è poi un menù per gestire la rete Wi-Fi e creare nuove reti per gli ospiti. Infine nella voce altro troviamo tutte le altre opzioni aggiuntive: limitatore di banda, monitor di sistema, gestione DNS, aggiornamento firmware, Game boost, controllo genitori, condivisioni di rete, statistiche sul traffico, attivazione modalità eco e molto altro.

Prestazioni

Abbiamo connesso il nostro router ASUS su una linea fibra 50 Mbps con molti client connessi contemporaneamente. Abbiamo realizzato alcune sessioni di gaming di gruppo con Team Fortress 2 e abbiamo avuto prestazioni ottime senza mai un calo di velocità. I dispositivi erano tutti connessi tramite Wi-Fi. Ad onor del vero non abbiamo mai avuto grossi problemi, probabilmente per la buona linea, neanche con il router precedente, ma confermiamo quantomeno di non aver avuto nessun tipo di problema e che anche con serrate sessioni di gioco a 5 giocatori online le prestazioni sono state ottime.

Molto bene per quanto riguarda le prestazioni multimediali. Siamo riusciti a godere di un contenuto in 4K ad altro framerate (contenuto in una USB collegata al router) tramite smartphone ad oltre 10 metri di distanza e con 4-5 muri a separare. Siamo riusciti ad allontanarci di circa altri 1-2 metri usando la rete a 2,4 GHz e guardando un contenuto in Full HD, ma dopodiché le prestazioni sono rimaste buone solo per la navigazione web classica. Prestazioni comunque, dovendo rientrare nei limiti di legge, che ci hanno molto colpito.

Prezzo

ASUS RT-AC5300 ha un prezzo di listino di 469€, uno dei prezzi più alti per un router. Amazon lo propone a 414€.

Foto

Giudizio Finale

ASUS RT-AC5300

8.8

ASUS RT-AC5300

Ci siamo innamorati di ASUS RT-AC5300 e come avrete capito non gli abbiamo trovato difetti, se non l'essere un po' grande (e quindi difficile da posizionare). Il prezzo è importante e anche il doppio (se non di più) di altri router di qualità. RT-AC5300 è il classico prodotto per chi vuole tutto e non ha paura di spendere per avere il meglio.

Pro
  • Tante funzionalità
  • Semplice da utilizzare da smartphone
  • Molte attenzioni per i gamer
  • Ottimo anche per lo streaming multimediale
Contro
  • Prezzo alto
  • Grande e vistoso
  • Non ha funzione di modem
  • anpace

    ciao, complimenti per la recensione.
    Volevo farti una domanda, non avendo questo router funzione di modem significa che deve passare per forza di cose da un altro modem/router giusto?
    Avendo io il router telecom dato in dotazione con la fibra 30 mega, l’asus sarà sempre e comunque penalizzato giusto?

    Grazie in anticipo
    André

  • Massimo Meli

    è uno schifo questa recensione non c’è scritto neanche quanto assorbe questo modem, come potrei mai comprarlo dato il prezzo molto elevato e sapendo che è un modem di tutto rispetto manca palesemente quanto assorbe in ampere e in volt