6.5

Canary home security, la recensione (foto e video)

Emanuele Cisotti -




Recensione Canary

Canary è un sistema di sorveglianza domestica lanciato nell’estate del 2013 su Indiegogo e arrivato a chi aveva dato fiducia al progetto nelle scorse settimane. Cerchiamo prima di capire di cosa si stratta e poi come ci siamo trovati.

Cos’è Carnay

Canary 11

Canary è un cilindro di metallo poco più largo di una comune bottiglia d’acqua da mezzo litro, elegante, ben costruito e spedito in una confezione studiata nei minimi dettagli. Le premesse sono ottime. Molto intelligente anche il sistema di prima comunicazione fra smartpone (che userete per gestire la cam) e il Canary: si utilizza infatti un cavo audio (incluso) per sincronizzare i due dispositivi. A questo punto il Canary si connetterà alla stessa rete Wi-Fi del vostro telefono e non avrà mai più bisogno della vostra azione. I componenti principali di Canary sono solo quattro: la telecamera ad elevata ampiezza, gli infrarossi, per illuminare al buio, il microfono per registrare l’audio e il sensore di controllo dell’aria che, come funzione aggiunta permette di tracciare lo stato dell’aria e quindi magari avvisarvi di un eventuale incendio.

Sotto il canary verrà proiettata una luce, verde se in modalità armed (ovvero allertato) o gialla se disarmed (ovvero se siamo in casa). Il passaggio fra i due stadi è automatico in base a quando gli abitandi della casa siano o meno al suo interno.

L’applicazione

La differenza fra le due modalità è solo nella notifica o meno degli abitanti di un eventuale movimento, che verrà comunque in ogni caso registrato e mostrato nella timeline dell’app. Sempre dall’applicazione è possibile fare lo switch ad una terza modalità, chiamata privacy che disattiva microfono e telecamera. Dalla piccola app è possibile anche aiutare l’algoritmo di Canary, spiegando cos’è quella cosa che ha fatto partire le notifiche, come per esempio una luce, un animale domestico o magari un aspirapolvere automatico. Infine potrete, alla ricezione di ogni notifica, guardare la clip registrata per questo evento, salvarla fra i preferiti e infine decidere se è tutto ok (verrà salvato un messagio come promemoria), se far suonare la sirena o se chiamare la autorità. Fin qui tutto bene.

Play-Store-badge App-Store-badge

Come funziona Canary

Canary 03

I problemi che affliggono questo Canary però sono molteplici. Primo fra tutti è l’algoritmo di apprendimento di Canary che dovrebbe imparare nel tempo e aiutarvi a ricevere sempre meno falsi allarmi. Al momento questo algoritmo non esiste e verrà implementato più avanti nel 2015. Ogni volta che vi è un movimento (e con un gatto, per esempio, spesso) riceverete una notifica, con l’effetto di rendere queste sempre meno importanti ai vostri occhi. Non è poi possibile attivare nessuna azione predefinita, come suonare la sirena in automatico, rendendo inutile l’utilizzo in certe situazioni, magari di notte, quando lo smartphone è spento o non a portata di mano.

Se tralasciamo questo dettaglio e diamo fiducia all’azienda (e noi lo faremo sicuramente), rimane il problema, nei nostri test, del riconoscimento delle persone in casa. A volte, senza nessun motivo, il canary è passato in modalità armed anche se c’erano ben due persone in casa, inviando notifiche inutili a tutti gli inquilini. Non è poi possibile nessuna gestione sugli utenti “abitanti di casa” che riceveranno tutti le notifiche e che a loro volta potranno tutti attivare la videocamera e guardare il video live (vi ci vorrà minimo una rete da 1MB libero in upload e tanta pazienza). Non è neanche possibile impostare la modalità privacy come predefinita quando si rientra in casa invece di quella disarmed.

Concludiamo la carrella di problematiche con l’assenza di una interfaccia web che in molti casi sarebe utile.

Acquisto

Potete acquistarlo a 249$ sul sito ufficiale, ma al momento non sono previste spedizioni in Europa.

Bonus: l’aggiornamento

Non abbiamo voluto stravolgere il senso della recensione perché alla fine l’esperienza d’uso è stata proprio quella descritta, ma a 2 giorni dalla pubblicazione di questa recensione abbiamo ricevuto un corposo aggiornamento software che risolve un paio di problemi, ovvero permette di abilitare la modalità privacy quando si torna a casa e divide i video armed da quelli disarmed. Quantomeno questo dimostra il lavoro che l’azienda sta facendo per rispondere ai feedback degli utenti.

Giudizio Finale

Canary

6.5

Canary

Canary è un bel prodotto, elegante da tenere in salotto e nella maggior parte dei casi funziona. L'idea però è che al momento sia un prodotto ancora in beta con tante funzioni ancora da implementare e migliorare. Il prezzo è di 249$ sul sito ufficiale e a distogliervi dalla possibilità di acquistarlo c'è il fatto che al momento viene spedito solo in USA. Facile pensare quindi che quando arriverà anche in Europa molti dei problemi sopra citati potrebbero essere stati risolti.

Pro
  • Elegante
  • Buona qualità video
  • L'infrarosso illumina bene
  • L'azienda è al lavoro per risolvere i difetti
Contro
  • Non è preciso nel rilevare la presenza
  • L'arlgoritmo di apprendimento al momento non esiste
  • Lo streaming è molto poco fluido
  • Poche impostazioni