8.0

Canon PowerShot SX720 HS, recensione dello zoom 40x che entra in tasca (foto e video)

Cosimo Alfredo Pina -




Recensione Canon Powershot SX720 HS

Ormai gli smartphone con comparto fotografico sempre più avanzato ci hanno abituato a guardare con distacco le cosiddette fotocamere compatte. Però non significa che non esistano più alternative interessanti in questa fascia. La Canon PowerShot SX720 HS è senz’altro una di queste, soprattutto per il fatto che integra uno zoom 40x in un ingombro molto ridotto. Scoprite tutto quello che c’è da sapere su questa fotocamera nella nostra recensione.

6.5

Confezione

La Canon PowerShot SX720 HS arriva in una scatola molto convenzionale, piccola e semplice. Dentro, oltre ai classici manuali ed ovviamente il corpo macchina, c’è una batteria, con relativo caricabatterie, ed una cinghietta per il polso. Manca il cavo micro USB.

recensione-canon-powershot-sx720-hs-1

7.5

Costruzione e design

Il look della Canon PowerShot SX720 HS non rientra esattamente nella categoria premium. Anche senza toccarla si percepisce che è quasi interamente in plastica. Comunque ci sono alcune parti in metallo come i pulsanti di scatto ed accensione, la ghiera posteriore, l’attacco del cavalletto e l’anello intorno all’obiettivo.

Nonostante questo in mano dà una bella sensazione di solidità. Durante la nostra prova nessun tipo di scricchiolio, plastica cedevole o meccanismo debole; ghiere, sportelli e flash pop-up sono di buona fattura.

Ad un primo sguardo lascia un po’ interdetta la ghiera di selezione della modalità di scatto messa nell’angolo in alto a destra, invece che sul lato superiore dove siamo solitamente abituata a vederla. La scelta è però intelligente.

Visto che il display non è ribaltabile, questo accorgimento permette di tenere sempre sott’occhio in che modalità stiamo scattando. Inoltre la ghiera in quella posizione aiuta, insieme alla sporgenza di fronte, il grip.

Andando a vedere nello specifico la Canon PowerShot SX720 HS sul lato superiore trovate pulsante di accensione, quello di scatto, circondato dalla levetta dello zoom, e quello per avviare la registrazione dei filmati.

Sotto c’è l’attacco a vite per il cavalletto e lo sportello con cui si accede al vano batterie, dove peraltro si alloggia la scheda SD. Sul lato destro (con il display a fronte) troviamo l’aggancio per il laccetto e uno sportellino che cela le porte mini HDMI e micro USB.

All’opposto c’è il pulsante che fa saltare fuori il flash e il pulsante per l’anteprima dell’inquadratura (vedi paragrafo “Software e performance”). Di fronte non c’è niente se non l’obiettivo e l’illuminatore AF.

Il lato posteriore è quello più ricco. C’è il display, non orientabile, la ghiera per la selezione della modalità di scatto, pulsanti vari, tra cui quello per la connessione diretta allo smartphone, e un’ulteriore ghiera per navigare tra i menu e cambiare i parametri.

Foto Canon PowerShot SX720 HS

8.0

Hardware

  • Sensore: 1/2,3” da 20 megapixel (BSI-CMOS)
  • Obiettivo: 24-960 mm f/3.3-6.9 equivalenti (40x)
  • Processore d’immagine: DIGIC 6
  • Sensibilità: 100-3200 ISO
  • Tempi di scatto: fino a 1/3.200 sec
  • Raffiche: 5,9 fps
  • Flash: pop-up, fino a 4 metri
  • LCD: 3” da 922.000 punti, non orientabile
  • Video: fino a full HD (1080p) a 60 fps
  • Connettività: Wi-Fi (802.11b/g/n) ed NFC
  • Batteria: NB-13L, 1.250 mAh, 250 scatti dichiarati
  • Dimensioni: 110 x 64 x 36 mm
  • Peso: 270 grammi

Display

Il display della PowerShot SX720 HS è un 3” da 922.000 punti, fa il suo dovere. La visibilità è buona, ma in pieno giorno dovrete aumentare luminosità. Non è ribaltabile e non è touch, ma personalmente trovo quest’ultima mancanza un pregio (su fotocamere di queste dimensioni) che aiuta ad evitare tap non voluti.

Degno di nota il fatto che in certe modalità come ripresa video o sportiva, il refresh rate dello schermo aumenta considerevolmente rendendo più fluida l’immagine, cosa molto comoda ma che ovviamente va a scapito dell’autonomia.

Obiettivo

Il pezzo forte di questa Canon è proprio l’obiettivo, non tanto per luminosità (f/3.3-6.9) e la nitidezza nella media per la categoria, ma piuttosto per l’escursione focale. Infatti a bordo della piccola SX720 HS c’è uno zoom 40x, un 24-960 mm equivalenti.

Si va quindi da un discreto grandangolo un tele decisamente spinto, che di giorno potrete sfruttare senza troppi pensieri grazie alla stabilizzazione ed una funzione che aiuta a visualizzare l’inquadratura prima di spostare effettivamente le lenti (vedi paragrafo “Software e performance”). Non male considerando che la cam entra in tasca.

Connettività

A bordo della fotocamera ci trovate sia Wi-Fi che NFC, una coppia smart che permette di accedere a diverse funzioni interessanti. Potete ad esempio connettere la SX720 HS ad uno smartphone, per trasferire le foto ed usare lo scatto remoto, ad un PC, ad un’altra fotocamera compatibile oppure direttamente ad una stampante o al servizio cloud Canon Irista.

Autonomia

Abbiamo trovato l’autonomia della SX720 HS eccellente. Quella dichiarata è di 250 scatti, ma noi, tenendo la luminosità quasi sempre al minimo e facendo attenzione a non lasciarla accesa quando non necessario abbiamo raggiunto i 350 scatti circa, senza comunque rinunciare a qualche video e collegamento/trasferimento su rete Wi-Fi.

Comoda la possibilità di ricarica via porta micro USB, durante la quale però non potrete usare la fotocamera se non per in modalità visualizzazione.

7.5

Software e performance

Il software che Canon ha integrato nella Canon Powershot SX720 HS possiamo definirlo essenziale. Proprio per questo è da considerarsi semplice e veloce da usare. I parametri di scatto (ISO, misura dell’esposizione, potenza flash…) si regolano con la ghiera posteriore, quella in basso, e da un apposito menù raggiungibile con il tasto FUNC. SET.

Mancano funzioni più entry level come filtri avanzati o effetti particolari, ma ci sono vari preset di colore (bianco e nero, seppia, vivido, neutro) ed è inoltre possibile regolare parametri come saturazione, luminosità e contrasto.

Nel complesso la fotocamera è piuttosto responsiva ma se la situazione è movimentata, ricordate di lasciarla accesa in modalità Sport, che tra l’altro ha un selettore dedicato sulla ghiera. Peccato non si possa scegliere il punto di messa a fuoco, fisso al centro, ma almeno l’autofocus è ottimo per essere una compatta.

Chiudiamo con una delle funzioni più comode della Canon Powershot SX720 HS. Sul lato sinistro della fotocamera c’è infatti un pulsante fisico che una volta premuto permette di avere un’anteprima del campo di ripresa, ovvero di quello che si andrà ad inquadrare quando si zoomma. Particolarmente utile quando si vuole andare sulle lunghezze focali più spinte.

7.5

Foto: qualità d’immagine e sample

Le foto che escono dalla Canon Powershot SX720 HS sono mediamente più che buone. Il giorno si riescono ad ottenere delle belle pose e nelle giornate senza foschia è un piacere sfruttare, anche grazie alla stabilizzazione, il potente zoom.

La gamma dinamica non è delle più estese ma la modalità i-Contrast, attivabile nelle impostazioni, aiuta. Purtroppo l’obiettivo poco luminoso e le dimensioni del sensore si fanno sentire la sera, quando serve alzare la sensibilità. Sopra gli 800 ISO e quando la luce scarseggia è difficile ottenere foto eccellenti, un po’ una caratteristica della categoria.

Chi però ha in mente di scattare principalmente di giorno potrà togliersi certamente qualche soddisfazione, ma la mancanza degli scatti in formato RAW è però certamente degna di nota.

A seguire una galleria di foto scattate con la Powershot SX720 HS leggermente compresse, mentre potete approfondire scaricando i sample non compressi (archivio da 276,4 MB).

Sample Canon PowerShot SX720 HS

7.0

Video: qualità e sample

Il comparto video della Powershot SX720 HS non azzarda troppo fermandosi al full HD (1080p) a 60 fps. Ci sono però delle accortezze interessanti, come un filtro audio digitale antivento, zoomata assista e tracciamento di un soggetto, con tanto di riconoscimento dei volti.

Quando ci spingiamo molto avanti con lo zoom la stabilizzazione è di grande aiuto. Nel complesso la qualità è più che soddisfacente, sia in termini di colori che di gamma dinamica. A seguire un video sample, registrato al massimo della qualità.

Sample video

8.0

Prezzo ed acquisto

Veniamo al capitolo finale, ovvero quello del prezzo. La Canon Powershot SX720 HS si posiziona in una fascia intelligente, poco sotto i 300€. Questo, alla luce delle feature offerte nel poco ingombro, la rende molto interessante soprattutto per chi cerca una fotocamera versatile che entra nel taschino della giacca. La Canon Powershot SX720 HS la trovate facilmente online. Di seguito i link ad ePRICE.

Giudizio Finale

Canon Powershot SX720 HS

8.0

Canon Powershot SX720 HS

La Canon Powershot SX720 HS si propone come una tuttofare da tenere sempre in tasca e tirare fuori all’occorrenza, magari quando siamo in viaggio e più in generale se vogliamo restare leggeri. Questo gli riesce piuttosto bene, soprattutto in termini di versatilità visto lo zoom 40x. La qualità è nella media e non si può pretendere miracoli quando la luce scarseggia, ma del resto questo è un limite comune a tutte le compatte con sensore da 1/2,3” ed obiettivo non troppo luminoso. Se per voi la portabilità è un fattore determinante, la SX720 HS è senz’altro consigliata.

di Cosimo Alfredo Pina
Pro
  • Zoom 40x molto versatile
  • Compatta, entra in tasca della giacca
  • Buona stabilizzazione ed autofocus
  • Autonomia
Contro
  • Qualità foto/video "solo" nella media
  • Niente RAW
  • Riduzione del rumore aggressiva
  • Luca Chieli

    Non male davvero come gira i video , ma le foto non me le fa aprire

    • mah, su quelle dimensioni le sony mi pare siano imbattibili… certamente questa macchina ha un range zoom incredibile, ma a che prezzo in termini di qualità?