9.0

Elgato HD60 S, la recensione (foto e video)

Lorenzo Delli -




Recensione Elgato HD60 S

Elgato è una società tedesca che si occupa di varie tipologie di dispositivi tecnologici, quali sensori per la domotica, dock per i laptop e tanto altro. Oggi però vogliamo concentrarci sull’area gaming, e più in particolare su Elgato HD60 S, una scheda di acquisizione che permette di registrare le proprie sessioni di gioco su console a 1080p e a 60 fps. Ma Elgato HD60 S vanta tante altre funzioni, scopriamole insieme!

8.0

Confezione

La confezione in cartone di Elgato è particolarmente curata e nasconde al suo interno la scheda di acquisizione esterna, un cavo HDMI lungo 2 metri, un cavo USB Type-C / USB per collegare Elgato al vostro PC e un adesivo Elgato Gaming. Gradita e per niente scontata la presenza del cavo HDMI utile a collegare ad esempio l’uscita di Elgato ad un monitor aggiuntivo. Aprendo la confezione troverete i link ai canali social di Elgato Gaming, dove potrete trovare anche eventuali tutorial, e il sito web dove scaricare il software. Presente anche un piccolo manuale dove troverete alcune, essenziali indicazioni.

9.0

Costruzione

Elgato HD60 S si presenta come un dispositivo esterno dalle dimensioni davvero ridotte: 112 x 75 x 19 mm in soli 106 grammi di peso. Sia le dimensioni che l’aspetto sono molto simili al modello precedente, Elgato HD60. Sulla parte superiore troviamo una lunga striscia LED che ci permette di capire se il dispositivo è effettivamente alimentato dal PC a cui è collegato. Sul fianco sinistro troviamo l’ingresso HDMI, una porta USB Type-C e un ingresso aux da 3,5 mm. Sul fianco destro invece troviamo solo un’uscita HDMI. L’alimentazione viene fornita dal cavo USB Type-C che viene collegato ad Elgato e al PC con cui si vuole effettuare la registrazione. L’uscita HDMI è opzionale, ma ci torneremo a breve. Non c’è molto altro da dire, passiamo quindi al funzionamento.

  • Interfaccia: USB 3.0
  • Input: PS4, Xbox One, Xbox 360, Nintendo Wii U, Nintendo Switch
  • Output: HDMI, 1080p60
  • Risoluzioni: 1080p60, 1080p30, 1080i, 720p60, 576p, 576i, 480p
  • Bitrate catturato: fino a 40 Mbps
  • Dimensioni: 112 x 75 x 19 mm
  • Peso: 106g

9.0

Funzionamento

Elgato HD60 S è una scheda di acquisizione esterna dedicata alle principali console domestiche. Ciò significa che collegando l’uscita video di una console ad HD60 S, e collegando HD60 S a sua volta ad un PC, è possibile registrare gameplay e/o scattare screenshot senza utilizzare quindi i sistemi di acquisizione integrati nelle console stesse. In teoria Elgato HD60 S permetterebbe l’acquisizione da PlayStation 4, Xbox One, Xbox 360 e Nintendo Wii U, ma come avrete oramai capito se ci seguite attivamente su SmartWorld, è compatibile anche con Nintendo Switch. Nulla vieta poi di usarla con Xbox One S e PlayStation 4 Pro. Per utilizzarla è ovviamente necessario anche un apposito software, il vero fiore all’occhiello di questo prodotto, ma ci torneremo a breve nel prossimo paragrafo.

Uno dei grossi vantaggi di Elgato HD60 S, nonché novità di rilievo rispetto al precedente modello, è l’Instant Gameview, che vi permette in sostanza di vedere in tempo reale sullo schermo del PC quello che state facendo su console. Proprio grazie a Instant Gameview e all’apposito software, vi sarà sufficiente utilizzare un solo monitor. HD60 S dirigerà infatti il segnale video della console direttamente al PC grazie al cavo USB, rendendo di fatto inutile l’utilizzo dell’uscita HDMI presente sulla scheda di acquisizione. Nulla vieta comunque di utilizzare due monitor, uno per gestire il software di Elgato, l’altro per visualizzare l’uscita della console senza ulteriori distrazioni.

I filmati registrati da Elgato HD60 S sono a 1080p (1.920 x 1.080 pixel) a 60 fps e 30 Mbps. Il formato è un classico MP4 in H.264. In realtà è possibile sfruttare anche altri formati, dipende dalle vostre esigenze. Sta di fatto che sfruttando la configurazione massima, si ottengono risultati migliori di quelli ottenibili utilizzando i tool di registrazione integrati nelle console. Anzi, a dirla tutta su console come Wii U e Nintendo Switch l’utilizzo di schede di acquisizione come questa è obbligatorio. Un’ora di filmato occupa circa 13/14 GB. Il carico sulla CPU non è poi così rilevante. Pensate che siamo riusciti a registrare contemporaneamente il gameplay da Nintendo Switch sul software di Elgato e il desktop con Game DVR per realizzare la video recensione del prodotto.

Di seguito trovate i requisiti minimi per il corretto funzionamento di Elgato. Come si può notare, è compatibile con macOS ma è necessaria una scheda video dedicata. Su PC con Windows 10 è sufficiente una scheda video integrata, ma consigliamo caldamente di utilizzarla con una scheda video dedicata. Le nostre prove sono state effettuate sul PC fisso di redazione.

Requisiti minimi

  • SO: Windows 10 (64-bit) | macOS 10.11.4 o successivi
  • Processore: Intel Core i5 di quarta generazione o superiori
  • GPU: Intel HD o NVIDIA GeForce GTX 600 o superiori | scheda video dedicata (AMD o NVIDIA)
  • RAM: 4 GB
  • Porta: USB 3.0

9.0

Software

Come già accennato, il software, denominato molto semplicemente Game Capture, è il vero fiore all’occhiello di questo dispositivo. Game Capture vi dà accesso a un gran numero di funzionalità. Potete regolare l’audio di gioco, aggiungere un commento audio al gameplay e gestire i vari volumi, decidere il formato del video, sovrapporre al filmato degli overlay con informazioni relative ad esempio al vostro canale YouTube, o più semplicemente la ripresa del vostro volto tramite la webcam e tantissimo altro. Sempre da Game Capture è anche possibile gestire i live streaming: è sufficiente collegarsi con le proprie credenziali ad uno dei tanti servizi supportati, YouTube e Twitch compresi, decidere il bitrate e far partire poi con un solo clic la diretta. Qui trovate un video registrato in diretta sul nostro canale YouTube.

A fianco del tab Registra troviamo anche il tab Modifica. Qui, una volta terminata l’elaborazione del video che avete registrato, potrete analizzare il filmato tagliando le parti che non vi piacciono, realizzare screenshot dai vari frame che lo compongono ed esportarlo definitivamente in MP4 o in altri formati adatti ad esempio a dispositivi Apple o a canali social quali Facebook. In realtà non c’è neanche bisogno di troppe spiegazioni. Il software è tradotto in italiano, e vi accoglierà con un’interfaccia piuttosto intuitiva dove potrete regolare tutte le impostazioni e tutto ciò che vi serve. A seguire una serie di immagini che vi mostrano l’aspetto del software e le tante opzioni regolabili.

6.5

Prezzo

Il prezzo di Elgato HD60 S non è dei più accessibili. Di listino viene a costarvi 189,95€. Di fatto si tratta di un prodotto di nicchia, non tanto per le funzionalità o per il suo utilizzo, quanto più perché indirizzato ad un pubblico particolare che magari fa dei videogiochi e dei live stream un lavoro o una passione particolarmente radicata. Difficile però trovare di meglio, anche in termini di facilità di utilizzo.

Acquisto

Elgato HD60 S è disponibile sullo shop online di Elgato al prezzo di listino, pari a 189,95€. Altrimenti potete acquistarla su Amazon a 187,28€.

Foto

Giudizio Finale

Elgato HD60 S

9.0

Elgato HD60 S

Elgato HD60 S è un'ottima scheda di acquisizione esterna, evoluzione diretta del modello HD60 che porta con sé l'Instant Gameview e lo streaming in tempo reale su servizi quali YouTube e Twitch. Software intuitivo con un gran numero di funzionalità completamente tradotto in italiano, requisiti minimi "umani", necessita di un solo monitor: davvero difficile trovargli qualche difetto. Anzi, a dirla tutta un difetto c'è: il prezzo, pari a quasi 200€, lo rende un prodotto un po' di nicchia.

Pro
  • Scheda di acquisizione esterna leggera e compatta
  • Richiede un solo monitor
  • Software (in italiano) intuitivo e ricco di funzionalità
  • Filmati a 1080p60
Contro
  • Prezzo non particolarmente accessibile
  • Su macOS richiede una scheda video dedicata