7.6

Fitbit Surge, la recensione (foto e video)

Emanuele Cisotti -




Recensione Fitbit Surge

Recensione Fitbit Surge – Fitbit ha rinnovato da poco il suo intero parco “bracciali”. Oggi proviamo il più recente Surge, con schermo touchscreen. Presto anche la recensione di Charge HR.

Confezione

All’interno della confezione troverete il bracciale, il manuale ed il cavo USB con porta proprietaria per il Surge. L’aggancio non è dei più solidi e a volte è un po’ macchinoso.

6.5

Costruzione e Vestibilità

Fitbit Surge  - 7

Appena estrarrete il vostro Surge dalla confezione non potrete fare a meno di pensare quanto sia grande ed ingombrante questo bracciale. E se anche l’occhio vuole la sua parte, questa parte sembra essere assente dal Surge. Non è un prodotto particolarmente elegante e anzi appare invece goffo e sgraziato. Non è niente di problematico per un orologio da corsa, mentre lo è un po’ di più per quanto riguarda un dispositivo che probabilmente vorrete indossare sempre durante la vostra giornata.

Il cinturino è in gomma, trattiene molto lo sporco, ma si lava anche con estrema semplicità (è impermeabile fino a 5 atmosfere). Al polso non darà particolarmente fastidio, anche se la chiusura molto “serrata” lascerà il segno sul vostro braccio e vorrete spesso far respirare la vostra pelle (il retro è largo e piatto). La misura small è particolarmente piccola e se avete un polso medio, già vi conviene acquistare la variante large.

8.5

Hardware

Fitbit Surge  - 6

Il Surge di Fitbit è pieno di sensori: bussola, accelerometro, giroscopio, altimetro e anche il GPS. Questo, in accoppiata al sensore di battito cardiaco sempre attivo, rendono questo Surge un dispositivo standalone per le vostre sessioni di attività fisica. Potrete quindi lasciare a casa il telefono e avrete tutto quello di cui potreste avere bisogno per correre. Il GPS si è rivelato preciso, ma, come tutti i bracciali di questo tipo, dovrete attendere il fix del segnale prima di iniziare a spostarvi, pena la perdita di una parte dell’allenamento.

I tasti fisici sul lato si premono bene, ma molte operazioni vanno fatte tramite touchscreen, non sempre comodo durante l’allenamento.

7.0

Display

Fitbit Surge  - 8

Lo schermo touchscreen è LCD Transflective. Si vede discretamente in ogni condizione di luce ed è retroilluminato. Grazie ad un sensore presente sulla parte frontale, la retroilluminazione si attiverà solo se necessario, risparmiando batteria. Purtroppo però non c’è attivazione del display al movimento e quindi la sera dovrete sempre toccare il display per sapere che ore sono. Lo schermo poi non è troppo piccolo, ma lo è in proporzione alle cornici dell’orologio, aumentando il senso di “goffaggine” del dispositivo.

7.0

Software

Il software di questo orologio è semplice ed intuitivo da utilizzare. I quadranti per l’orologio non sono molti, ma sono comunque sufficienti, se non fosse che non siamo riusciti ad impostare la visualizzazione dell’ora in modalità 24h. Le informazioni che abbiamo sono relative ai passi, al battito cardiaco in tempo reale, ai chilometri percorsi, alle calorie bruciate e al numero di rampe di scale fatte. Tutti questi dati si sono rivelati estramamente precisi. Per quanto riguarda il battito cardiaco le rilevazioni sono sembrate quasi sempre adeguate, anche se non precise come potrebbe essere un accessorio dedicato come potrebbe essere una fascia cardiaca.

Premendo il tasto a sinistra accediamo alla parte dedicata al fitness da dove possiamo avviare una corsa o molti altri tipi di esercizio (potrete scegliere quali mostrare dall’app del vostro telefono). Durante l’esercizio avrete tutti i dati in tempo reale mostrati sul display. Potrete anche impostare delle sveglie, ma non “intelligenti”, ovvero che non vi svegliereanno in anticipo nel caso il sonno fosse leggero (ed è un peccato, visto che comunque Surge traccia anche il sonno).

È possibile anche attivare una modalità di connessione bluetooth always on che vi permetterà anche di controllare la musica sul telefono, andando però a consumare molta più energia. È possibile poi anche ricevere le notifiche sul Surge, anche se solo quelle di SMS e telefonate, rendendo questa funzione molto meno interessante. Nel nostro caso però non ci siamo mai riusciti, visto che l’app ha continuato a restituirci degli errori di vario genere.

L’app per smartphone è compatibile con Android, iOS e Windows Phone (cosa da non trascurare). È semplice e chiara, anche se ci ha dato qualche fastidio solo sporadico nella sincronizzazione (in certe circostanze sembrava proprio non volersi sincronizzare). Potrete esaminare in modo chiaro tutti i dati relativi ai passi, alle calorie, al sonno e alle varie attività fisiche. In più potrete integrare il tutto con i dati sull’acqua bevuta e sui cibi mangiati durante la giornata.

7.5

Autonomia

Con una singola carica riuscirete a realizzare circa 5 giorni di autonomia, buono e in media con altri prodotti simili.

7.0

Prezzo

Fitbit Surge viene venduto a 249€, un prezzo in linea con il tipo di prodotto, anche se forse ancora troppo poco smart per potre rientrare in quella categoria.

Acquisto

Potete acquistarlo su ePRICE nella taglia small o large.

Foto

Giudizio Finale

Fitbit Surge

7.6

Fitbit Surge

Fitbit Surge è prima di tutto un bracciale da fitness, prima che un bracciale smart. Manca ancora un buon sistema di notifiche e non è particolarmente bello da indossare quotidianamente. Un bracciale che fa bene quello per cui si prefigge, ma che non è per tutti.

Pro
  • GPS incorporato
  • Buona autonomia
  • App anche per Windows Phone
  • App completa
Contro
  • Il design non è il suo forte
  • La retroilluminazione non si attiva con il movimento
  • Notifica solo SMS e chiamate (se funziona)
  • Piccolo schermo rispetto alla dimensione del bracciale
  • @ciso:disqus

    “L’aggancio non è dei più solidi e a volte è un po’ macchinoso l’aggancio.” Ripetizione? 😉

    • Lorenzo Cammarota

      Eccone un’altra LOL
      “Fitbit ha rinnovato a breve il suo intero parco “bracciali”. Oggi proviamo il più recente Surge, con schermo touchscreen. A breve anche la recensione di Charge HR.”

      • “Recentemente” al posto del primo “a breve” (che secondo me è sbagliato nel contesto)…

        @cisO.o Rileggi due volte prima di premere “Pubblica”… 😉

  • Ngamer

    mi sono spaventato appena ho visto il prezzo . è fuori da ogni logica per quello che offre . ha funzioni che hanno il altre smartband a 1/4 del prezzo e ha un design pessimo per i miei gusti , lo schermo è inguardabile. scusate ma quando ce vo ce vo

  • wiston81

    Scusate ma con 250 euro non e’ meglio prendersi il moto360 a questo punto?