8.7

Garmin Vivosmart HR+, la recensione (foto e video)

Emanuele Cisotti -




Recensione Garmin Vivosmart HR+

Non avevamo ancora mai provato un bracciale fitness di Garmin e abbiamo quindi pensato di colmare questa grave mancanza iniziando dal più recente Vivosmart HR, nella sua versione plus ovvero quella con il GPS.

LEGGI ANCHE: Lista migliori smartband

Confezione

Garmin Vivosmart HR+ - 1

La confezione contiene al suo interno, oltre al bracciale solo il cavo di ricarica, un po’ corto se pensiamo per esempio di tenere il bracciale in carica sul comodino.

7.0

Costruzione e vestibilità

Garmin Vivosmart HR+ - 8

Vivosmart HR+ è interamente realizzato in plastica e, nonostante il colore del bracciale prosegua anche sul bracciale, questo è in plastica gommata, mentre il “cuore” è realizzato in plastica rigida. È uno smartband concreto questo di Garmin e come tale non si perde molto in finezze. Lo si nota anche dal design, semplice anche se forse un po’ goffo con uno spessore non certo trascurabile e che potrebbe dare un po’ noia in inverno quando dovrete tenerlo vicino alle maniche. È costruito bene, ma come detto non fa certo trasparire dai materiali o dal design di essere un prodotto particolarmente ricercato. Il bracciale è comunque impermeabile e potrete portarvelo senza problemi sotto la doccia o in piscina.

8.5

Hardware

Garmin Vivosmart HR+ - 6

Il bracciale di Garmin, come tutti i prodotti simili non è dotato di un hardware particolarmente degno di menzione, ma nello specifico caso di Vivosmart HR+ è importante spiegare come questo abbia un antenna GPS al suo interno, unica vera differenza con il modello classico di Vivosmart HR. Il GPS è preciso e l’aggancio avviene solitamente in una 20 di secondi all’aria aperta. Molto bene anche il sensore di battito cardiaco posto sulla parte inferiore del dispositivo, preciso e rapido nel rilevamento. Infine molto bene anche la vibrazione, forte quanto basta per essere sempre riconoscibile.

8.5

Display

Garmin Vivosmart HR+ - 3

Garmin Vivosmart HR+ è dotato di un display LCD Transflective con risoluzione di 160 x 68 pixel. Facile rimanere stupiti dall’ottima visibilità sia con buona luce che con poche luce. Di giorni infatti lo schermo sarà sempre perfettamente visibile anche sotto la luce diretta del sole, mentre la sera, premendo un tasto (oppure abilitandolo sempre) la retroilluminazione vi permetterà di continuare sempre a vedere chiaramente il display. Se a tutto questo aggiungiamo anche il fatto che il display sia touch, lo schermo di questo Vivosmart HR+ è sicuramente uno dei migliori fra questa tipologia di dispositivi.

9.0

Software

2016-06-30 10.08.352016-06-30 10.07.51

In termini di software Garmin non si è voluta contenere. Già dal bracciale è possibile accedere ad un gran numero di informazioni e una discreta quantità di opzioni, grazie allo schermo touch che vi permette di selezionare voci e scorrere fra i menù. È possibile per esempio avviare comodamente una sessione di sport o guardare lo storico delle ultime 24h del proprio battito cardiaco (sì, dal piccolo display). La pressione dell’unico tasto fisico vi permette di passare rapidamente dalla “home” alle impostazioni. Fra le impostazioni che potete navigare ci sono le previsioni meteo, l’orario, il battito cardiaco, il conteggio dei passi, il conteggio dei piani, le calorie bruciate e i minuti di attività. Non è da trascurare poi il fatto che sia possibile vedere le notifiche che riceviamo sul telefono direttamente sullo schermo del Vivosmart HR+. Queste verranno mostrate solo testualmente e in poco spazio, ma tanto vi basterà per capire di cosa si tratta e se estrarre lo smartphone di tasca o meno.

Passando all’app per smartphone (Android, iOS e Windows) però si apre un mondo di opportunità e statistiche. La critica che dobbiamo fare a Garmin è che le informazioni sono così tante che nell’applicazione si rischia di perdercisi e di non sapere più come si è arrivati in un determinato menù. Nella home possiamo aggiungere (o levare) delle schede riassuntive che ci mostrano i passi della giornata, il sonno dormito e tutte le altre informazioni relative al fitness. Le informazioni raccolte grazie ai sensori, al lettore di battito cardiaco e al GPS sono tantissime e sono in sostanza quasi tutte quelle che uno sportivo vorrebbe avere. Si tratta di un prodotto particolarmente interessante per chi fa corsa o ciclismo, ma chiunque ne trarrà informazioni di rilievo. Tutte le misurazioni ci sono sembrate precise, comprese quelle del battito cardiaco e del sonno (rilevato in automatico. Quando avviamo un’attività fisica la lettura del battito cardiaco non sarà più a campione ma sarà continuativa.

L’applicazione divide poi le attività fisiche per tipologia, per data e permette anche di confrontarsi con gli amici ed i colleghi grazie alle sue (ormai immancabili) funzionalità social. Ci sono poi dei badge che ci premieranno in base al nostro migliorare dell’attività fisica e un calendario che mostra in quali giorni siamo stati più attivi. Per i veri sportivi è poi presente una modalità che vi permette di programmare degli allenamenti (composti da più fasi ed esercizi) e di avviarli dall’applicazione.

Le azioni più complesse (come appunto programmare un allenamento) saranno disponibili dalla versione online di Garmin Connect navigabile da browser. Se l’applicazione vi sarà sembrata “sterminata” vi ci vorrà ancora di più per padroneggiare il pannello web con le sue molteplici opzioni. Potrete comunque (con semplicità) personalizzare la propria home con dei widget, in modo da avere a portata di mano i vostri dati più importanti. È possibile infine integrare Garmin Connect con MyFitnessPal, in modo da integrare le calorie bruciate con quelle acquisite e permettere al vostro Vivosmart HR+ di diventare un buono strumento per capire se la vostra dieta sta dando i frutti che speravate.

8.0

Autonomia

La batteria permette di offrire anche più di 5 giorni di autonomia con una singola carica, ma dipende molto da che utilizzo farete del GPS integrato. Con il GPS attivo l’autonomia si abbassa ad 8 ore. In base a quanti sono i vostri allenamenti quindi l’autonomia si assesterà attorno ai 2-4 giorni.

7.5

Prezzo

Vivosmart HR+ è disponibile online a 219€ nei colori nero, viola e blu. Questo prezzo posiziona Vivosmart HR+ nella fascia di prezzo più alta per gli smartband ma è comunque un prezzo giustificato essendo praticamente l’unico dispositivo in questa categoria con il GPS integrato.

Foto

Giudizio Finale

Garmin Vivosmart HR+

8.7

Garmin Vivosmart HR+

Garmin Vivosmart HR+ è probabilmente lo smartband più completo per chi vuole fare attività fisica e in particolare corsa o ciclismo (o comunque movimento all'aperto). È dotato di GPS e di un preciso lettore di battito cardiaco. Il software è poi completissimo e raccoglie in modo chiaro un gran numero di informazioni (anche se vanno trovate!). Il suo unico vero difetto è quello di essere più spesso della concorrenza e quindi meno comodo in alcune circostanze.

Pro
  • È dotato di GPS
  • Software completissimo
  • Buono anche per le notifiche
  • Display touch sempre ben visibile
Contro
  • Spesso
  • Design anonimo
  • A volte trovare quello che si cerca nell'app può essere complicato
  • Imperium

    Esteticamente orrendo.

  • Comi

    Tra questo, il nuovo Fitibit Charge 2 e il samsung gear fit2 quale mi consigliate?

    • Tristania

      Ehehe lo vorrei sapere anche io. Scarto Samsung, se la giocano il Charge 2 e il vivosmart hr +…quest’ultimo più completo, magari con un futuro aggiornamento si potrà monitorare il nuoto, il Charge 2 è molto più bello ma meno completo. Hai visto il garmin vivoactive hr? Interessante, molto…

      • Comi

        Si bello, ma credo sia scomodo da tenere al polso durante la notte.
        L’ideale sarebbe un Vivosmart Hr+ nel design di un fitbit Charge2

        • Tristania

          Dipende dalle esigenze. Il vivosmart hr + era tra i miei preferiti, ma mi sono informata e durante il nuoto in mare non rileva le pulsazioni cardiache, per cui scartato. Se non ti interessa l’impermeabilità, che tra l’altro comunque ha, allora te lo consiglio in quanto completissimo, ha anche il gps. Mentre il Polar A360 che ho preso funziona benissimo in acqua e il gps non mi interessa perché ho già M400 che ne è dotato.

  • tote84

    Ma il garmin ed il polar 360 registrano il battito h24? Non sono riuscito a capirlo. Ho letto che il fitbit lo fa sicuro, ma queste 2?