8.0

Recensione Haier U49H7000: TV 4K HDR per amanti di Netflix e YouTube (foto e video)

Nicola Ligas -




Recensione Haier U49H7000

Haier U49H7000 è un televisore che ha le idee chiare. Punta alla semplicità ed a farvi risparmiare, ma al contempo ha dei paletti ben precisi che è bene conoscere. Se questi ultimi non fossero un problema per voi, allora potreste aver trovato quel 4K economico che stavate cercando.

7.0

Confezione

Non aspettatevi granché dalla confezione. Oltre alla TV troviamo infatti solo il grande telecomando (in senso letterale), batterie incluse. Ad onor del vero c’è anche un cavo da RCA a jack da 3,5 mm, che probabilmente non userete. I due stand laterali sono inoltre da montare, tramite le viti fornite in dotazione. L’assemblaggio è semplice, ma avrete bisogno di un cacciavite a stella (e di un bel po’ di forza).

6.5

Costruzione

Haier U49H7000 riesce a fare anche una certa figura se osservato un minimo da lontano. Le due basi laterali che lo sostengono e le cornici relativamente ridotte e lucide gli donano anche un minimo di eleganza. Non fatevi ingannare però: è tutta plastica. Non che i televisori della concorrenza siano in titanio, ma anche solo al tatto si sente la differenza. È questione di dettagli, come il fatto che le luci dei LED all’interno spesso filtrino fuori da pulsanti o feritoie. E nonostante ci siano numerose porte sul retro, averle appiccicate così tanto non ci sembra una grande idea.

A proposito di queste, abbiamo 3 HDMI, delle quali una con ARC, ethernet, VGA, uscita audio ottica, un paio di USB sul fianco, una (vecchia) Common Interface, ed un paio di jack audio. Non manca ovviamente la presa per l’antenna per il digitale terrestre (DVB-C,DVB-T,DVB-T2), e c’è anche quella LNB per il satellitare.

8.0

Esperienza d'uso

Tralasciando la parte “televisiva” sulla quale non c’è molto da dire, vogliamo concentrarci di più sulle funzioni smart di questo Haier U49H7000. Netflix in primis. Funziona bene, c’è il tasto dedicato col telecomando, e sembra supportare a pieno il servizio di streaming. Purtroppo Netflix non indica mai la risoluzione dei suoi contenuti, ma la differenza guardando Marco Polo su uno schermo non HDR si nota, soprattutto in certe scene.

Discorso simile vale per l’app di YouTube. Anche in questo caso abbiamo un pulsante dedicato sul telecomando per avviare l’app rapidamente in qualsiasi momento. Ma soprattutto, abbiamo il pieno supporto ai contenuti in 4K. L’app ricorda molto quella di Android TV, ed il login con il proprio account Google può essere semplificato passando per lo smartphone.

A questo proposito c’è un dato importante: il sistema operativo non è Android. Dovrebbe sempre essere basato su Linux, ma comunque non potete installare le app Android, ed il Market presente è davvero molto limitato. Questo è uno dei paletti più importanti cui accennavamo prima: il ridotto parco app.

Ad eccezione di Netflix e YouTube, non abbiamo infatti quasi nient’altro. Segnaliamo solo l’app di Rakuten TV tra i servizi di video streaming. Niente Rai, niente Mediaset, non pensate nemmeno a Sky e ad altri servizi di streaming. C’è Opera Browser pre-installato, ma l’esperienza di navigazione è stata piuttosto deludente. Pensare di utilizzarlo per vedere contenuti via browser in streaming è pura utopia, soprattutto col telecomando in dotazione. Meglio se vi munite di una tastiera/mouse dedicata: noi di solito usiamo la K2600 di Rapoo e ci troviamo bene. È semplice, ha tutto ciò che occorre, touchpad, incluso, e per utilizzarla è sufficiente collegare il dongle USB fornito al televisore, e tutto andrà bene.

Il telecomando è un piccolo no. Anzi grande, viste le sue dimensioni.

A proposito del telecomando, c’è un solo modo per descriverlo: sproporzionato. Sia nelle dimensioni che nelle funzionalità. Oltre ad essere troppo grande è anche ridondante di tasti che probabilmente non userete mai; uno di (il tasto Rec) non ha proprio nessuna funzione, parola del manuale utente stesso. Meno male che le batterie sono incluse, ma davvero una cosa che ho pensato durante tutto il periodo di prova è quanto avrei voluto sostituirlo con uno più compatto e meglio organizzato.

Tornando alle nostre app, le poche altre che abbiamo trovato un minimo utili sono state giusto un paio. Una per utilizzare radio via internet, e l’altra è quella di Cinetrailer, che fra video e trame dei film si lascia utilizzare, anche se il perfetto funzionamento di YouTube spinge decisamente verso quest’ultima per la visione di trailer e non solo.

In compenso funziona bene Miracast. Tramite l’opzione wireless display è infatti possibile il mirroring da smartphone (se supportato) sul televisore. La latenza è abbastanza bassa, al punto questo appare davvero come l’unico modo per superare i limite intrinseci della TV di Haier. Potrete infatti proiettare sul grande schermo tutte le app presenti sul vostro smartphone, in modo da utilizzare ogni servizio di streaming cui siate iscritti, inclusi quelli musicali, del tutto assenti sul televisore. L’unico problema è che in questo modo non potrete regolare la risoluzione, che scalerà da sola per cercare di mantenere un flusso soddisfacente, ed in ogni caso non sarà mai in 4K.

Nulla vi vieta di collegare un box Android al televisore, proprio per superare questi limiti. Del resto anche gli store presenti sulle TV di marchi più blasonati non sono certo infiniti (ma comunque più grandi di questo).

Netflix, YouTube, Miracast e contenuti locali: più di questo non andrete. Vi basta?

Un altro elemento positivo è il supporto ai drive USB (pennine o HD esterni, ma la compatibilità va valutata caso per caso con questi ultimi). Basta inserirne una ed il lettore multimediale installato sulla TV farà il suo dovere. Immagini, audio e video sono tutti riproducibili con facilità. I video in particolare ci hanno stupito, perché il player in dotazione ha riprodotto di tutto. Parliamo di file in 4K sia codificati con H.264 che H.265, anche in HDR, e nemmeno i VP9 l’hanno impensierito, sebbene con qualche problemino audio in questi ultimi. (In ogni caso il VP9 viene usato principalmente sul web, quindi è relativamente irrilevante.) Siamo al livello dei più capaci box 4K, il che è senz’altro una buona notizia.

Dovrebbe inoltre esserci anche il supporto ai dischi di rete. Diciamo “dovrebbe” perché il nostro NAS, nonostante venisse rilevato correttamente, non ha mai funzionato. Non avendo potuto provare con altre soluzioni ed essendo il supporto previsto, dovremo fidarci. Per farvi capire però quanto davvero ampio sia il supporto del lettore multimediale incluso, vi lasciamo un paio di screenshot del manuale stesso. Notate anche i tanti formati per i sottotitoli, per certi versi anche meno scontati del resto.

Avendo quindi chiari quali sono i suoi limiti , potrete capire da soli se le funzioni messe in campo da questo Haier U49H7000 siano sufficienti a soddisfare le vostre esigenze. Indubbiamente il sistema operativo è il paletto più grande, perché preclude di poter fare qualsiasi cosa che non sia prevista e limita anche il numero di app disponibili. Se però foste abbonati solo a Netflix e/o aveste un NAS / hard disk in casa, o ancora uno smartphone con Miracast, magari non vi sentirete così limitati.

Ci sono però un altro paio di cose da dire sulla qualità generale. Anzitutto l’audio: forte il volume, bassa la qualità. Difficilmente alzerete mai il volume oltre la metà, pena anche qualche distorsione, ma al contempo i bassi li avrete persi lungo il cammino. Non c’è molto da dire al riguardo, se non che è un audio sufficiente per i contenuti televisivi, di bassa qualità per i film e inadatto alla musica, che del resto non è praticamente prevista. Per fortuna ci sono sia uscita tramite jack audio che ottica, quindi se aveste un impianto esterno sarà senz’altro il benvenuto.

Per quanto riguarda il pannello in sé, indubbiamente abbiamo a che fare con uno schermo di grandi dimensioni (c’è anche il 55”) e ad altissima risoluzione. E si vede. Le scene sono ricche di dettagli e la presenza dell’HDR aiuta a vivacizzare molto i contenuti che lo supportino. Potete anche regolare la qualità dell’immagine tramite le semplici impostazioni (in italiano) presenti sul televisore. Contrasto (anche dinamico), luminosità, profondità del nero e altro sono tutti a portata di telecomando. Anche andandoli ad esasperare però, non aspettatevi una luminosità troppo forte (non nel senso che sia insufficiente, tutt’altro, ma non raggiunge comunque vette particolari), né dei neri tanto intensi.

Se il vostro benchmark sono i top di gamma di LG, Samsung, Sony ecc. noterete subito la differenza, non tanto in termini di risoluzione/definizione, quanto per i colori. Il bianco, come abbiamo cercato di esaltare nella foto qui sotto, tende al grigio. Il nero invece non è il “nero AMOLED” cui magari siete abituati su smartphone. La luminosità inoltre non è spalmata troppo uniformemente lungo tutto il pannello, creando dei piccoli aloni ai lati ed a volte un parziale effetto vignettatura al centro. Sia chiaro che parliamo di cose visibili bene solo con immagini statiche, fatte apposta per andare a scorgere le imperfezioni. Se siete abituati ad una TV full HD noterete subito la differenza in positivo, con il contenuto adatto. Non basta però dire “4K HDR” per aver raggiunto lo stato dell’arte.

8.5

Prezzo

Haier U49H7000 costa 430€ su GearBest, ma con il coupon HE49TV può essere vostro per 399€. C’è anche un modello analogo da 55 pollici (U55H7000), disponibile a 499€, ma anche in questo caso vi offriamo il coupon H55SP per scontarlo a 479€.

Sono delle cifre molto buone, se confrontate con le offerte presenti nella nostra pagina sui migliori TV. Questo modello di Haier vi offre qualcosa in più della media, che sia l’HDR, o che siano le dimensioni.

Al netto dei limiti di cui abbiamo abbondantemente parlato, dobbiamo però aggiungere un paio di cose importanti. Anche acquistandolo da GearBest, il televisore è in stock in Italia, quindi non c’è alcuna dogana di mezzo. Avrete inoltre 2 anni di garanzia, direttamente tramite Haier (hotline telefonica inclusa), con prelievo a domicilio in caso di assistenza. Insomma: è come comprare una TV in negozio, o quasi. Questo giusto per evitare di farvi scoraggiare dal mezzo.

Foto

Giudizio Finale

Haier U49H7000

8.0

Haier U49H7000

Haier U49H7000 è un televisore dedicato agli abbonati Netflix, agli amanti di YouTube e magari a chi abbia anche un NAS in casa ricco di contenuti. Non ci farete tanto di più, dal punto di vista smart, perché il sistema è limitato, ma se questo vi basta siete a cavallo. Punti bonus per Miracast e per l'ottimo lettore multimediale integrato. Peccato per un audio solo sufficiente, per la scarsa qualità costruttiva e per un telecomando che doveva essere più piccolo. In compenso avrete contenuti in alta risoluzione, anche in HDR, ad un prezzo contenuto e su un grande formato: non è da tutti.

di Nicola Ligas
Pro
  • Prezzo
  • 4K HDR
  • Netflix e YouTube praticamente perfetti
  • Lettore multimediale
Contro
  • Qualità costruttiva
  • Audio
  • App limitate
  • Telecomando scomodo
  • Tiwi

    secondo me meglio spendere qualcosa in più, per prendere altro