7.9

Huawei TalkBand B2, la recensione (foto e video)

Emanuele Cisotti -




Recensione Huawei Talkband B2

Durante l’ultimo Mobile World Congress di Barcellona è stato presentato da Huawei una nuova versione della TalkBand, un accessorio bizzarro ma che avevamo già avuto modo di provare in queste pagine (qui la recensione di Talkband B1). Questa nuova TalkBand B2 cerca prima di tutto di essere un bell’oggetto, che sicuramente non è mai una cattiva scelta per un prodotto da tenere al polso.

8.0

Confezione

All’interno della bella confezione di TalkBand B2 troviamo un cavo USB-microUSB per la ricarica, un secondo bracciale in gomma (più brutto, ma comodo se per esempio facciamo sport) e due adattatori in silicone per le orecchie, di forma differente da quello già inserito nell’auricolare.

8.0

Costruzione e Vestibilità

Huawei TalkBand B2  - 5

TalkBand B2 è prima di tutto molto più bello del precedente modello e questo è un passo in avanti non da poco. Il cinturino della versione gold è in pelle marrone, mentre la cassa a cui si collega l’auricolare è in metallo. È veramente intelligente il modo in cui l’auricolare si alloggia al suo interno. L’aggancio è solido e quando si premere i due tasti per sganciarlo (impossibile premerli per errore), si dovrà comunque estrarre a mano l’auricolare, in modo che non “salti via” per errore. La parte in silicone si ripiega poi quando inserito per occupare meno spazio. L’auricolare sparisce quasi per magia dentro la sua “base”.

La chiusura del cinturino è in metallo ed è di tipo deployante. È adatta a qualsiasi tipo di polso ed è sicuramente discreta esteticamente. Mentre la chiusura stessa poi non è affatto fastidiosa, lo stesso però non si può dire della parte superiore del bracciale, che può risultare non poco scomoda quando si indossano vestiti (o giacche) a maniche lunghe. La sua forma tagliente può risultare un po’ di impiccio in certe occasioni. Il dispositivo resiste a immersioni fino ad 1 metro per 30 minuti consecutivi.

7.0

Hardware e display

Huawei TalkBand B2  - 7

Tutto l’hardware questa volta è all’interno dell’auricolare (prima il bracciale serviva invece da cavo USB per la ricarica). Il piccolo dispositivo ha uno schermo OLED da 0,73 pollici ed ha una risoluzione di 128 x 88 pixel. È molto bello l’effetto che fa sparire del tutto il display quando spento, anche se non aiuta la (scarsa) visibilità al sole. L’auricolare ha un tasto e il suo schermo è touchscreen. Questo tasto fisico serve a risvegliare lo schermo (che dovrebbe risvegliarsi anche in automatico, ma il cui funzionamento è inaffidabile) e anche a rispondere alle telefonate quando l’auricolare è già nell’orecchio. Altrimenti si risponderà alla telefonata semplicemente estraendo l’auricolare dal bracciale.

Il dispositivo è dotato di due microfoni e, ovviamente, di una serie di sensori di movimento per calcolare i passi.

7.5

Software

2015-04-23 13.53.222015-04-23 13.53.27
Quando il dispositivo è al polso è possibile consultare il numero di passi registrati durante la giornata, il numero di calorie bruciate e quando si è dormito l’ultima notte (non molto precisa questa rilevazione). C’è anche la possibilità di avviare (e fermare) un’attività fisica. Questo tipo di attività viene comunque rilevata autonomamente. Tenendo premuto sull’orologio è possibile selezionare una delle varie skin presenti (non molte, ma per uno schermo simile ci riteniamo soddisfatti). Tenendo premuto il tasto fisico invece è possibile invece ricercare il telefono o scattare una foto, ma al momento questa funzione non è ancora attiva.

Altra funzionalità non ancora attiva è quella di poter ricevere le notifiche dal proprio telefono. Questa possibilità non è infatti ancora presente nel software “companion” Huawei Wear (disponibile per Android e iOS). In questa app è possibile impostare le sveglie intelligenti, che ci sveglieranno con lieve anticipo se capirà che il nostro sonno è più leggero, promemoria ciclici e promemoria di inattività. Possiamo anche abilitare l’avviso se il bracciale si disconnette dal telefono. Discreta anche la visualizzazione della cronologia dei passi e del sonno, con vista giornaliera o mensile.

8.0

Autonomia

La batteria permette di utilizzare per circa 4 giorni il bracciale. Meno se ne facciamo un intenso uso come auricolare.

7.0

Prezzo

Huawei TalkBand B2 verrà venduto a 199€ nella colorazione gold e a 169€ nella variante nera con il solo cinturino in plastica.

Foto

Giudizio Finale

Huawei Talkband B2

7.9

Huawei Talkband B2

Huawei TalkBand B2 ci ha convinto, sopratutto dopo la delusione di B1. L'azienda ha risolto alcuni dei problemi del precedente modello: comodità ed estetica fra tutti. Ottima scelta se vi interessa un auricolare bluetooth, un po' meno se la vostra prima scelta è una smartband. Meglio scegliere una soluzione più discreta.

Pro
  • Elegante
  • Compatto per esserci anche un auricolare
  • Buona autonomia
  • Software affidabile e funzionale
Contro
  • Un po' spesso
  • Scarsa visibilità sotto la luce diretta del sole
  • Alcune funzioni sono ancora del tutto assenti
  • Lo schermo non si accende quasi mai ruotando il polso
  • a’ndre ‘ci

    Non male direi…ha unsenso

    • TheAlabek

      Assolutamente si

  • Andrea D’Este

    lo adoro ma senza notifiche perde il 50% del suo utilizzo.

  • Alberto Power Lo Ricco

    se consideriamo qualità/prezzo io preferisco il mi band, che non è un auricolare certo, ma tutto il resto ce l’ha e funziona da dio, e costa 20 euro.

  • El Puerco

    Recensione imbarazzante, piena di refusi e ripetizioni, sicuramente non all’altezza dell’autore. Viene da pensare che avesse fretta e poca voglia.

  • Risolvete con questo player. Vedo i pixel nonostante la fibra ottica…

  • Fifagi

    ma oltre ad utilizzarlo come auricolare, è possibile utilizzarlo anche come vivavoce (stile lo SW30 di sony? )

    Grazie