8.0

Impossibile I-1, la recensione (foto e video)

Emanuele Cisotti -




Recensione Impossible I-1

Se si parla di fotocamere istantanee è impossibile ignorare la I-1 di Impossibile. Non sarà un nome altisonante come altri, ma è l’unica azienda che ha voluto replicare in chiave moderna il vero spirito della Polaroid istantanea di un tempo.

Nella confezione troverete un cavo microUSB per la ricarica, della manualistica e un panno per pulire la lente frontale. La fotocamera ricorda un po’ le Polaroid di un tempo con la sua forma e la sua larga “bocca” frontale da cui vengono sputate le foto. Sempre frontalmente abbiamo un suggestivo mix di moderno, con un flash a 8 led, e di vintage con la sua forma circolare. Attorno è presente una leva per attivare il flash e un selettore a tre posizioni per tarare l’esposizione. È presente anche un mirino che si apre a scatto nella parte superiore e che può essere levato per proteggerlo durante il trasporto.

È su lato destro che è posizionato il bottone di scatto all’interno di un selettore circolare che permette di accendere la fotocamera o metterla in modalità Bluetooth. Senza passare dallo smartphone il funzionamento è il massimo della banalità: si accende la fotocamera e i led frontali si accendono per un attimo in numero uguale a quello degli scatti rimanenti nel cassetto. La batteria scarica viene invece segnalata da un piccolo led frontale a fianco della porta microUSB per la ricarica. L’autonomia è buona ma non eccelsa. Ci si riesce a fare circa 2 cassetti da 8 foto di scatti.

Le funzioni però aumentano collegato lo smartphone (Android o iOS) alla fotocamera tramite Bluetooth. La connessione è fulminea ed è molto stabile. Con una grafica da veri hipster potrete scegliere di scattare da remoto premendo semplicemente un tasto sullo schermo o se attivare un timer. Ci sono poi modalità creative, come le creazione di giochi di luce, la doppia esposizione e lo scatto con il rumore (sceglierete voi quanto intenso dovrà essere). Infine è presente una modalità manuale che usa la fotocamera dello smartphone per darvi un’indicazione sulle condizioni di luce e su come regolare quindi i vari settaggi. Potrete anche decidere la profondità di messa a fuoco e la potenza del flash.

Una volta scattato la foto esce istantaneamente dalla parte frontale protetta da un film protettivo nero che poi rientra nella fotocamera. Non serve agitare la foto (spoiler: non è mai servito!) e anzi andrebbe riposta coperta per il tempo dello sviluppo, o almeno per i primi momenti. Il tempo di sviluppo è lunghissimo e supera abbondantemente la mezz’ora per la pellicola a colori, mentre basta molto meno per quella in bianco è nero. Il risultato è degno di una vera Polaroid vintage: imperfetto ma bellissimo. Non per altro le pellicole Impossible sono perfettamente compatibili con le Polaroid serie 600.

È una fotocamera per amatori o esperti: ogni scatto ha un costo non indifferente e per scattare bene con questa macchina, non essendo digitale e non potendo vedere in anteprima ciò che si scatta, ci vuole un po’ di pratica. Esattamente come un tempo. Il risultato è la creazione di un ricordo romantico e nostalgico che solo un prodotto come questo può creare. Sì, nostalgico già dopo 1 ora dallo scatto. Pensate cosa può essere dopo qualche anno.

Non è per tutti e sebbene il costo del prodotto sia comunque accettabile (alto ma da fare una volta sola) diventa impegnativo comprare le pellicole. La fotocamera è stata lanciata a 299€ e la trovate a 240€ su Amazon, mentre le pellicole costano a partire da 18€ ogni 8 foto. Di più per pellicole con bordi particolari o varianti.

Giudizio Finale

Impossible I-1

8.0

Impossible I-1

Impossible I-1 è un prodotto per hipster. In senso positivo ovviamente. Se vogliamo vederla in un altro modo non è la fotocamera adatta da portarsi in vacanza con la famiglia, quanto piuttosto può diventare la "stampante di nostalgia" perfetta per chiunque sappia un minimo come si scatta una bella foto. Il costo delle ricariche sicuramente sarà il deterrente per molti.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Stampa nostalgia pura
  • Design molto riuscito
  • Ottima app per smartphone
  • 8 led flash
Contro
  • Autonomia un po' sottotono
  • Ogni foto costerà più di 2€
  • Non c'è una custodia per trasportarla