7.9

Logitech K780, la recensione della tastiera Bluetooth multi-dispositivo (foto e video)

Nicola Ligas -




Recensione Logitech K780

Logitech continua ad insistere con le tastiere Bluetooth multi-device grazie ad un nuovo modello, K780, che va in un certo senso a completare l’offerta delle precedenti K380 e K480. Questa volta abbiamo quindi una tastiera “da scrivania”, completa di tastierino numerico, con un design moderno e qualche piccola chicca.

LEGGI ANCHE: Logitech K380 | Logitech K480

7.5

Costruzione

Logitech K780 pesa oltre 800 grammi, e si sentono tutti prendendola in mano. Questo le dà una sensazione di grande solidità, ma a conti fatti è solo una sensazione, nel senso che la tastiera non è così rigida come si potrebbe pensare di primo acchito. Non fraintendeteci: non ci sono scricchiolii né cedimento alcuno, soprattutto perché è appunto una tastiera da usare sempre appoggiata sulla scrivania, ma parliamo comunque di un accessorio realizzato in plastica, e se proverete un po’ a fletterla ve ne accorgerete facilmente.

Sul fianco destro abbiamo il pulsante di accensione/spegnimento, mentre l’alimentazione avviene tramite due batterie AAA, non ricaricabili, inserite nello sportellino presente sul retro in alto. Sempre sul retro, quattro gommini agli angoli assicurano un buon grip sul tavolo, mentre all’interno dello sportellino per le batterie si trova anche il ricevitore unifying, ormai immancabile nei dispositivi Logitech di questo tipo.

8.0

Uso

Logitech K780 è una tastiera che fa tesoro dell’esperienza accumulata e la condensa tutta in quella che è “la migliore” delle tre tastiera che abbiamo citato. Migliore a patto che non vogliate una tastiera portatile, dato che questo modello è pensato espressamente per l’uso su scrivania. Le funzioni rimangono infatti quelle di sempre, con tasti dedicati per Android (home, menu e back), per i controlli multimediali, per la regolazione del volume e per la ricerca. Non mancano anche il cmd dei Mac ed il tasto start di Windows, in modo da essere come sempre una vera tastiera multi-device.

I tasti riprendono da vicino quelli della K380, sono solo lievemente più grandi e dotati anche di tastierino numerico. Comoda la stondatura, che li rende poco proni a flettersi sui bordi ed assicura un buon comfort ed anche una buona silenziosità.  Manca però, ancora una volta, la retroilluminazione, e mancano anche dei LED di stato per alcune funzioni (caps lock su tutte); gli unici indicatori presenti sono a fianco dei tre pulsanti per commutare i dispositivi Bluetooth, e si accendono solo nelle fasi di accoppiamento.

Nel complesso si tratta di una tastiera piuttosto comoda e precisa, che soffre solo un po’ a causa dei materiali con cui è realizzata e che perde qualche colpo nel rollover, quando non sempre vengono interpretati correttamente tutti i tasti premuti. Non è insomma un accessorio per gamer in alcun modo, né vuole esserlo. La corsa dei tasti, abbastanza breve, offre un po’ di resistenza all’inizio, ma poi procede uniforme in un unico “clic” fino alla fine. Sono piuttosto leggeri, e non affaticano molto, nemmeno dopo diverse ore di utilizzo, ma al contempo non offrono un grande feedback.

Tramite il software Logitech Options potrete decidere di bloccare i tasti F in prima battuta, e personalizzare il comportamento dei tasti di Android e del pulsante di ricerca; peccato che manchino i tasti dedicati a Home, End, Page Down e Page Up, il cui comportamento lo otterrete con fn+frecce.

Lo stand è poi molto ampio, anche se forse avremmo preferito fosse un po’ più profondo, per darci una maggiore sensazione di sicurezza dei dispositivi alloggiati al suo interno. In ogni caso non abbiamo mai riscontrato particolari problemi, né con smartphone né con tablet di dimensioni e marche diverse.

Parliamoci chiaro: se non avete l’esigenza di uno stand per smartphone/tablet, ma non disdegnate comunque la possibilità di accoppiare una tastiera a più dispositivi Bluetooth, il peggior concorrente di questa K780 è proprio la precedente K380, che ha tasti quasi delle stesse dimensioni, anche se di qualità lievemente inferiore, ed è carente del tastierino numerico. La K480, viceversa, ha sì lo stand, ma risulta più alta e scomoda nello scrivere, oltre che un po’ più rumorosa e con i tasti di qualità peggiore tra le tre tastiere.

7.0

Prezzo

Logitech K780 ha un prezzo ufficiale: 109€ sullo store Logitech. Un po’ di meno, per fortuna, su Amazon. È comunque una cifra impegnativa, che assume un senso solo utilizzando davvero le doti multi-device di questa K780 e se ne gradite di più il design rispetto ai modelli precedenti, che ormai costano meno della metà di questo.

Foto

Giudizio Finale

Logitech K780

7.9

Logitech K780

Logitech K780 è ad oggi la migliore tastiera multi-device prodotta da Logitech, e proprio per questo certe mancanze sono un po' fastidiose, come l'assenza di retro-illuminazione. Si tratta di un accessorio per ora più caro dei suoi predecessori, ma anche più comodo, completo e curato, a patto che accettiate anche qualche rinuncia. Raccomandata in particolare a chi è solito scrivere su più dispositivi diversi.

di Nicola Ligas
Pro
  • Controlli per tutti gli OS
  • Comoda
  • Silenziosa
  • Connessioni multiple
Contro
  • Pesante
  • Non ricaricabile
  • Non retroilluminata
  • Bisogna fare l'abitudine a certe combinazioni
  • So che è vecchia, ma una prova della K360 ci starebbe bene 🙂

    • Puntavo a tastiere più peculiari, prossimamente. Aspetta e vedrai;)

      • Si, ma io dovrei sostituire la mia vecchia Logitech Ultra Flat 🙂
        (compatta sul modello di quelle da notebook estese, ha pure tutte le lucine per caps lock, blocco numerico e blocco scorrimento… perché non le fanno più? :/ )