8.4

MSI GE62 7RE Apache Pro, portatile gaming sotto mentite spoglie: la recensione (foto e video)

Nicola Ligas -




Recensione MSI GE62 7RE Apache Pro

MSI GE62 7RE è uno dei primi portatili dell’azienda con i nuovi processori Kaby Lake di Intel e con la scheda grafica GTX 1050 Ti di NVIDIA, che eleva un po’ l’asticella rispetto alla basilare 1050. Il salto generazionale sulla carta sarà quindi tale anche di fatto?

LEGGI ANCHE: I Migliori Notebook sul mercato

8.0

Costruzione e portabilità

MSI rimane fedele ad un design già ampiamente collaudato sui modelli precedenti, che sono mediamente più eleganti di quanto non ci si potrebbe aspettare dei portatili gaming. Questo GE62, in particolare, ha un aspetto quasi tradizionale, e non evidenzia la sua natura ludica con enormi prese d’aria o altre soluzioni “tamarre”. Bensì troviamo linee piuttosto filanti, scocca e interno in alluminio spazzolato (ma sempre troppo avidi di impronte digitali), e parte inferiore in plastica ruvida. Le dimensioni nel complesso sono praticamente quelle di un qualsiasi notebook di questa diagonale, ed anche il peso risulta abbastanza contenuto, sebbene il suo alimentatore sia sempre di quelli generosi in dimensioni e peso.

msi-ge62-7re-8

Il risultato è un PC portatile che tutto sommato è davvero tale, giusto un po’ più pesante della media, ma relativamente contenuto nelle dimensioni, il che non è poco. Nell’ambito notebook gaming, non è mai facile scendere tanto al di sotto di quanto fatto da MSI.

8.0

Tastiera e touchpad

La tastiera ci è piaciuta: solida nello scrivere, grazie anche alla scocca ben rigida, non presenta punti di flessione particolari, e nel complesso risulta confortevole anche per periodi prolungati, senza nulla da invidiare a tastiere tradizionali. C’è una retroilluminazione presente su ogni singolo tasto, che sinceramente non è delle migliori mai viste, con i LED posizionati agli angoli di ciascuna chiave che lasciano un po’ buia la zona centrale. È bello però il fatto di poter scegliere tra tanti colori disponibili e via software potrete personalizzare questa esperienza come più preferite.

msi-ge62-7re-3

Tra le carenze annoveriamo che non c’è una fila di tasti dedicati alle macro, che i giocatori più incalliti senz’altro gradirebbero, ed un tastierino numerico un po’ sacrificato nelle dimensioni, ma comunque presente. Nell’ottica del gaming, forse avremmo sacrificato il secondo a vantaggio dei primi, ma è anche per questo che GE62 è un portatile che ammicca un po’ ai due mondi. Attenzione poi alla posizione di alcuni tasti (Windows, <, > e altri), che potrebbe confondere inizialmente.

Particolare il touchpad: completamente rigido, con cliccabile in nessuna sua parte (ma sempre “tappabile” e col supporto a gesture con più dita) e zigrinato al punto da ostacolare un po’ gli spostamenti orizzontali del dito, e facilitare invece quelli in senso verticale. Ci vuole un po’ di abitudine al suo uso, che risulta un po’ lento inizialmente per chi fosse solite cliccare molto sulla superficie touch. I tasti per il clic destro e sinistro, posti subito sotto, sono inoltre un po’ rigidi. Nel complesso non è un’esperienza malvagia, a patto di farci un po’ l’abitudine, dopo di che ne scoprirete anche i pregi, in particolare la precisione, coadiuvata anche dalla zigrinatura di cui sopra.

8.5

Hardware

Non ci sono troppe variazioni sul tema di questo MSI GE62 7RE, e come di consueto qui sotto riepiloghiamo le specifiche del modello in prova:

  • Schermo: 15,6”’ full HD (1.920 x 1.080 pixel) IPS
  • CPU: Intel Core i7-7700HQ
  • GPU: Intel HD Graphics 630 + NVIDIA GTX 1050 Ti con 2 GB GDDR5
  • RAM: 16 GB DDR4
  • Memoria interna: 128 GB SSD  + 1 TB (SATA) 7.200 rpm
  • Porte: HDMI, Thunderbolt Type-C, mini DisplayPort, 2x USB 3.0, jack cuffie, jack microfono, Ethernet, lettore SD
  • Webcam: 720p@30fps
  • Unità ottica: DVD
  • Peso: 2,4 Kg
  • Batteria: 53 Wh
  • OS: Windows 10

Una dotazione completa quindi, che non si fa mancare nulla sotto nessun profilo: processore appena uscito, scheda grafica più che adeguata per la maggior parte delle situazioni, 16 GB di RAM, tante porte diverse (peccato due sole USB), ed anche un lettore DVD. Certo, non siamo esattamente al vertice di quanto il mercato abbia da offrire al momento, ma se non avete esigenze specifiche, il pacchetto offerto dal GE62 7 RE risulta ben bilanciato. Ci è piaciuta anche la qualità della Wi-Fi, che rimane piuttosto ben agganciata e nel complesso si è rivelata più costante di tanti concorrenti.

8.5

Software e prestazioni

Veniamo però alla prova dei fatti. Il paragone viene bene con un altro modello di MSI che abbiamo recensito in precedenza: GS43VR 6RE. Quest’ultimo montava un Intel Core i7-6700HQ ed una GTX 1060: scheda grafica quindi un po’ superiore, e processore equivalente ma di sesta generazione, e stesso quantitativo di RAM. Diamo quindi un’occhiata alla tabella seguente, per capire le differenze di rendimento tra i due.

PC Mark Home PC Mark Creative GeekBench single core GeekBench multi core Crystaldisk lettura Crystaldisk scrittura
MSI GS43VR 4130 5222 2820 12750 1960 (SSD)/142 (HDD) 685 (SSD)/136 (HDD)
MSI GE62 4280 5430 4340 14110 550 (SSD) /146 (HDD) 493 (SSD) /140 (HDD)

Come vedete, soffermandoci su GeekBench, che si concentra solo sul processore, un certo salto c’è stato, soprattutto nelle operazioni single-core, dove in effetti i miglioramenti del Kaby Lake sono più evidenti rispetto agli Skylake. Nella parte multimediale, in particolare, le CPU di 7° generazione Intel sono un passo avanti rispetto alle precedenti, con supporto nativo al 4K, il che significa non solo maggiori performance ma anche minore dispendio energetico. Abbiamo provato con file 4K ad alto bit rate (140 Mbps) ed il portatile non ha fatto una piega, né in H.264, né in VP9. L’unica cosa che l’ha messo in crisi sono stati i filmati in HDR, sempre 4K, nel quale l’ho visto scattare un po’ più di quanto non avrei pensato. Lasciando però un attimo da parte il contesto multimediale, nell’uso quotidiano diventa però difficile accorgersi di una reale differenza, e se guardate i punteggi di PC Mark Home e Creative vedrete che sono molto vicini, tanto che “ad occhio nudo” è praticamente impossibile distinguerli.

Capitolo a parte per il lato storage, dove MSI non ha fatto decisamente meglio nel modello precedente, che esibiva velocità di lettura quasi quadruple rispetto al nuovo GE62. Avendo testato svariate macchine ormai, ho visto che questo non influisce molto sugli altri benchmark generici, ma in CrystalDiskMark, che è proprio atto allo scopo, la differenza è evidente, ed è comunque un po’ un peccato, anche perché l’SSD in dotazione, da soli 128 GB, si esaurisce rapidamente.

Lato grafico, la GTX 1050 Ti è in grado di soddisfare la maggior parte delle esigenze, ma vale la pena seguire le ottimizzazioni grafiche consigliate da GeForce Experience, perché, gioco per gioco, dovrete regolare bene le varie impostazioni, soprattutto se volete un frame rate fluido e costante a 60 fps (non facile con titoli del calibro di GTA V). A titolo di paragone, una GTX 980 montata su un Intel Core i7-6820HK, risulta ancora nettamente superiore, ma del resto non ci aspettavamo il contrario, e questa 1050 Ti riesce comunque a difendersi molto bene, soprattutto in termini di qualità/prezzo. L’entry-level della generazione precedente, la GTX 940, totalizzava circa 6.270 punti su Sky Diver, giusto per esaltare ulteriormente la bontà dell’ultima arrivata.

3D Mark – Sky Diver 3D Mark – Time Spy 3D Mark – Fire Strike
GTX 980 25322 3846 10781
GTX 1050 Ti 20000 2485 6570

Il concetto è una macchina che non delude sul fronte delle prestazioni, ma dalla quale non dovrete comunque aspettarvi miracoli. Del resto state comprando un portatile gaming al prezzo di un ultrabook, ma di questo parleremo dopo.

Nulla di particolare da segnalare sul fronte temperature, che vengono tenute in scacco abbastanza bene, anche se la scocca metallica attorno alla tastiera tende a scaldarsi un po’ eccessivamente in alto, più sulla destra. Da una parte è buono perché lascia più libera la zona WASD, dall’altro può essere fastidioso in altri tipi di contesti, anche se è solo sotto stress intenso che ve ne accorgerete davvero. Un po’ rumorose le ventole, come in ogni portatile gaming che si rispetti, ed un po’ prone ad attivarsi non appena entri in gioco la GTX, ma comunque non eccessivamente rumorose.

Nulla di particolare da segnalare sul fronte audio, abbastanza potente e “rimbombante”, che potrete andare a personalizzare facilmente via software. Da questo punto di vista, troviamo infatti gli stessi applicativi ormai presenti in tutti i portatili MSI, che consentono di regolare vari aspetti del sistema, primo fra tutti l’overclocking, attraverso un’interfaccia semplice, in italiano e con una grafica tutto sommato piacevole.

8.0

Schermo

msi-ge62-7re-12

15,6” full HD, IPS, opaco. Le carte in regola ci sono, ed in linea di massima non c’è troppo di cui lamentarsi, anche se la luminosità massima non è troppo elevata e qualche riflesso lo cattura ancora, ma l’opacità del pannello aiuta molto in tal senso. Purtroppo, come spesso accade su monitor di questo tipo, i colori non sono sempre impeccabili, ed in generale poco saturi, anche se il software di calibrazione a bordo vi consentirà adattarli al meglio delle vostre esigenze. Menzione d’onore per l’inclinazione cui può spingersi il monitor, davvero elevata (vedi galleria).

7.0

Autonomia

Tenendo attivo PC Mark Home in modalità battery test, con luminosità al 100%, GE62 7RE si è spento dopo circa due ore. Riducendo luminosità e utilizzandolo in modo più sporadico, potrete superare le 3 ore abbondantemente. Non è male, per una macchina di questo tipo, ma in linea di massima è ovvio che si vorrebbe di più.

8.0

Prezzo

MSI sfodera un prezzo da ultrabook: 1.550€ di listino, ma tenete conto che ci sono più varianti, che troviamo anche su Amazon. Nel complesso non è affatto male, perché comunque questo è sia un portatile gaming che un buon desktop replacement, e dotato di una portabilità ancora accettabile.

Foto

Giudizio Finale

MSI GE62 7RE Apache Pro

8.4

MSI GE62 7RE Apache Pro

Se volete un portatile gaming che non sia un autentico "mattone" e che rientri in una fascia di prezzo ragionevole, MSI GE62 7RE Apache Pro è quello che state cercando. Dotato dei nuovi processori Kaby Lake e della scheda grafica NVIDIA GTX 1050 Ti, questo portatile di MSI riesce a difendersi bene un po' in tutti gli ambiti, esibendo una dotazione completa sotto ogni punto di vista. Non c'è un vero e proprio punto di eccellenza, ma dalle numerose porte presenti, al lettore DVD, passando per il monitor opaco e leggibile e per delle prestazioni convincenti nella maggior parte degli utilizzi, con GE62 avrete tra le mani una macchina da gioco, un sostituto per il vostro desktop, ed all'occorrenza anche un portatile; a patto che abbiate un zaino capiente, e non troppe esigenze di autonomia.

Pro
  • Kaby Lake
  • È ancora "portatile"
  • Tastiera e touchpad validi
  • Buon rapporto qualità/prezzo
Contro
  • Schermo non più di buono
  • SSD di piccole dimensioni e un po' lento
  • Trattiene ogni impronta
  • Prestazioni "solo" buone