8.0

Tolino Shine 2HD, la recensione

Giuseppe Tripodi -




Recensione Tolino Shine 2HD

Non è il più recente dei prodotti (è disponibile in Italia da qualche mese), ma dato che i lettori Tolino hanno iniziato ad invadere le librerie nostrane, abbiamo voluto testare con mano Tolino Shine 2HD, diretto rivale dei più famosi Kindle PaperWhite e Kobo Glo HD nella fascia dei poco più di 100€ (il costo di listino è di 119€).

Tolino è un marchio molto forte in Germania (dove offre anche 25 GB in cloud e diversi hotspot gratuiti), ma deve ancora ritagliarsi un nome in Italia, spalleggiato dai marchi più famosi di Amazon e Mondadori. Scopriamo come se l’è cavata nella nostra recensione di Tolino Shine 2HD.

LEGGI ANCHE: Recenzione Amazon Kindle Voyage 3G

8.0

Costruzione e ergonomia

Recensione Tolino Shine 2HD - tasto retroilluminazione

Siamo rimasti piacevolmente stupiti dalla qualità costruttiva di Tolino Shine 2HD: è un dispositivo compatto e che dà una buona sensazione di solidità, nonostante pesi solo 184 grammi.

Il corpo gommato è molto piacevole al tatto ed aumenta il grip sul dispositivo, rendendo la presa salda in qualsiasi posizione.

Molto apprezzata la presenza del tasto fisico per abilitare/disabilitare la retroilluminazione (per evitare di perder la vista cercando di interagire con l’interfaccia in bianco e nero al buio); meno utile il tasto Home, che vi ritroverete ad utilizzare davvero di rado, considerando che non serve neanche a sbloccare il dispositivo (per quello c’è un altro apposito pulsante in alto). In ogni caso, trattandosi di un tasto fisico, non dà troppo fastidio e non si rischia di premerlo per sbaglio.

8.5

Esperienza di lettura

Tolino Shine 2HD - Lettura

Tolino Shine 2HD fa decisamente il suo dovere, anche al buio grazie alla buona sovrailluminazione. Come buona parte dei lettori e-ink, il display tende leggermente al giallo, ma per chi è abituato a leggere su carta questo non sarà affatto un difetto.

Lo schermo da 6″ con densità di 300 PPI è ormai lo standard per qualsiasi ebook reader di fascia elevata e anche in questo caso non delude: la lettura è piacevole e non noterete alcun fastidioso pixel.

Così come quasi tutti i lettori ebook, il Tolino Shine 2HD è sprovvisto di tasti fisici per sfogliare: il cambio pagina si esegue con un tap sulla parte destra o sinistra del display (ovviamente a seconda che vogliate andare avanti o dietro) e proprio lo sfogliare pagina è stato forse l’elemento che ci ha convinti di meno. Non neghiamo la nostra passione per i tasti fisici, che in questo caso si aggiunge a piccoli rallentamenti (davvero molto molto sporadici) nel cambiare pagina. Si tratta comunque di una piccola pignoleria che abbiamo voluto segnalare, che non pregiudica l’ottima esperienza di lettura su questo dispositivo.

8.0

Hardware e software

Recensione Tolino Shine 2HD - 9

Saltiamo velocemente i commenti su processore e RAM, dato che difficilmente lancerete dei benchmark su un lettore di ebook: abbiamo un Freescale Solo Lite iMX6 a 1 GHz e 512 MB di RAM, qualora ve ne possa fregar qualcosa. Quel che può interessare, invece, è che questo Tolino Shine 2HD, rispetto al suo predecessore, manca di microSD: è dotato di 4 GB di memoria, di cui però solo 2,1 GB sono disponibili come spazio di archiviazione.

Tuttavia, chi conosce i lettori ebook saprà bene che questo non è un vero problema, dato che 2,1 GB sono sufficienti a contenere centinaia e centinaia di libri e, dato che Tolino Shine 2HD non supporta alcun formato per i fumetti, abbiamo ben poco da cui preoccuparci.

Volendo trovare un difetto al software di questo Tolino è proprio l’assenza del supporto a CBR e CBZ (che rimane un’esclusiva dei Kobo): per il resto, la versione 1.7 del software Tolino presente su questo Shine 2HD è davvero molto solida, con un’interfaccia semplice da utilizzare e tutte le impostazioni al posto giusto. Sono compatibili libri in epub e PDF e le note vengono salvate in un file TXT nella root del dispositivo. Molto apprezzati anche i 6 dizionari monolingua (francese, inglese, italiano, olandese, spagnolo e tedesco) e 11 vocabolari bilingua (tra cui quelli in italiano per le traduzioni in inglese, francese, spagnolo e tedesco).

Recensione Tolino Shine 2HD - 1

È possibile ingrandire i caratteri con il pinch to zoom (anche se noi preferiamo il pulsante su schermo, comunque presente) e il touch, pur essendo a infrarossi e non capacitivo, è abbastanza affidabile. Non vi aspettate la velocità di digitazione di uno smartphone, ma considerando quanto raramente userete la tastiera non sarà un gran problema. Ai più smanettoni interesserà sapere anche che il software di Tolino è basato su Android 4.4 Kitkat, su cui è anche possibile eseguire il root per installare app di terze parti.

Infine, un plauso a Tolino per l’adorabile schermata di sblocco.

Foto

Giudizio Finale

Tolino Shine 2HD

8.0

Tolino Shine 2HD

Tolino Shine 2HD è un lettore ebook leggero ed affidabile: il corpo gommato è un piacere da tenere in mano e il software è robusto e funzionale. Manca di una killer feature da sfoderare per preferirlo a nomi più blasonati della concorrenza ma, complice anche l'ottima interfaccia, difficilmente rimarrete delusi dall'acquisto.

Pro
  • Leggero e piacevole da tenere in mano
  • Tasto dedicato all'illuminazione
  • Software molto migliorato
Contro
  • Sporadici problemi cambiando pagina troppo rapidamente
  • Tasto home "inutile"
  • Psyco98

    Non avreste potuto scegliere un libro migliore.

    • peppeuz

      Sapevo che qualcuno avrebbe apprezzato! 😉

      • Psyco98

        Vi piace vincere facile però: lo sapete che siamo tutti nerdoni :p

        Don’t panic, because 54 is the answer 😉

  • duddolo

    Che tonalità di colore ha l’illuminazione? Se fosse blu invece che rossa non sarebbe indicata per leggere prima di dormire.

    • Psyco98

      C’è scritto, sta sul giallo 🙂

      • duddolo

        Mmh non è chiaro però se sia il fondo del display ad essere giallo o anche la luce che emana

        • peppeuz

          La luce è neutra: direi bianca che, riflettendo sul display, tende al giallino.

          In ogni caso nulla che possa stancare la vista, anche perché non si tratta di retroilluminazione (che punta verso gli occhi) ma sovrailluminazione, (che illumina lateralmente il display).

          • duddolo

            Capito, grazie 🙂