8.0

Xbox One S: intrattenimento a 360°. La recensione (foto e video)

Lorenzo Delli -




Recensione Xbox One S

È disponibile già da tempo sul mercato ma con l’avvicinarsi del fatidico Black Friday e delle feste natalizie, potrebbe diventare protagonista di ghiotte occasioni d’acquisto. Stiamo parlando di Xbox One S, la nuova incarnazione della console di casa Microsoft. Design rinnovato, dimensioni ridotte, lettore Blu-ray 4K/HDR, upscaling in 4K dei giochi, supporto all’HDR sempre per i giochi, nuovo controller e tanto altro: vediamo come se l’è cavata nella nostra recensione di Xbox One S.

7.5

Confezione

Nello specifico abbiamo spacchettato e testato il “Limited Bundle” di Xbox One S da 1 terabyte comprensivo di Gears of War 4. La confezione comprende tutto il necessario per godersi sin da subito l’esperienza di gioco offerta dalla console: non c’è alimentatore, poiché è integrato nel corpo del dispositivo, ma troviamo comunque il cavo di alimentazione, un cavo HDMI, il nuovo controller Wireless e un paio di pile AA da inserire appunto nel controller. Il gioco presente nei bundle non è in formato fisico: si tratta di un codice da riscattare attraverso lo store di Microsoft. Presente anche un codice per riscattare 15 giorni di Xbox Live Gold, il servizio di Microsoft che vi permette l’accesso al multigiocatore e che vi offre ogni mese sconti esclusivi e giochi in regalo.

Recensione Xbox One S - La confezione di Xbox One S Limited Bundle comprensivo di Gears of War 4.
Recensione Xbox One S – La confezione di Xbox One S Limited Bundle comprensivo di Gears of War 4.

Non è presente un cavo USB, per il semplice motivo che qualsiasi aggiornamento che coinvolgerà il controller (come quello che vi accoglierà alla prima accensione di Xbox One S) non necessiterà più di un collegamento diretto con la console. Peccato per l’assenza dello stand in plastica utile a tenere in posizione verticale la nuova Xbox, presente solo nella confezione della versione da 2 terabyte, e per l’assenza di un paio di auricolari (di qualsiasi fattura) da collegare al controller.

9.0

Costruzione ed estetica

Un confronto con Xbox One è d’obbligo. La “vecchia” console di Microsoft vantava dimensioni piuttosto generose, pari a 333 x 274 x 79 mm e un peso pari a 3,5 kg. La situazione con Xbox One S è sicuramente migliore: le dimensioni ridotte del 40%, così come il peso che passa a 2,9 kg, e l’alimentatore, che viene definitivamente integrato all’interno della scocca, aumentano in modo sensibile anche l’eleganza della console. Sì perché Xbox One S è senza dubbio un prodotto elegante: le linee più curate lo rendono un dispositivo che si può tranquillamente mostrare in salotto. Il modello bianco, quello da noi testato, è particolarmente evidente, ma non è certo un difetto.

Recensione Xbox One S - 9
Recensione Xbox One S – La nuova versione di Xbox One è caratterizzata da linee semplici ma eleganti.

Il lato posteriore ospita tutti gli ingressi e le uscite che potrebbero fare al caso vostro: un’uscita HDMI, un ingresso HDMI Sat/Cable, due porte USB 3.0, una porta IR, una S/PDIF e l’ethernet. Nella parte frontale troviamo un’altra porta USB (non è specificato ma dovrebbe essere sempre 3.0), il Blaster IR e ovviamente il lettore Blu-ray compatibile con i dischi 4K/HDR affiancato dal pulsante di espulsione caratterizzato da un feedback piuttosto rumoroso e “plasticoso“. In definitiva da questo punto di vista non possiamo che fare i complimenti a Microsoft: è vero, le dimensioni rimangono comunque non trascurabili, ma il salto in avanti c’è tutto, e si spera che anche in Project Scorpio vengano mantenute le medesime linee.

8.0

Hardware

Il comparto hardware di Xbox One S è davvero simile a quello di Xbox One. Il processore è il medesimo, il clock della GPU è leggermente più elevato così come i teraflops, che passano da 1,31 a 1,4. Anche la bandwidth dell’ESRAM è leggermente migliorata; dopo l’elenco delle caratteristiche hardware trovate anche una tabella che mette a confronto le principali differenze tra le due versioni di Xbox One. È però diverso il processo costruttivo, stavolta a 16 nm FinFET, che permette un consumo ridotto e la necessità quindi di una minor dissipazione termica. La console, nonostante la generosa ventola visibile sulla parte superiore della scocca attraverso i fori che la caratterizzano, non è mai troppo rumorosa.

Le uniche volte in cui abbiamo riscontrato un eccessivo rumore proveniente proprio dalla ventola è stato durante la riproduzione di Blu-ray 4K. A tal proposito segnaliamo anche che la console, al termine della riproduzione del disco, non va in stand-by neanche dopo diverse ore di inattività. I consumi comunque sono davvero ridotti, talvolta poco sopra quelli registrati da un classico lettore Blu-ray dedicato.

  • CPU: AMD Jaguar octa core 1.75 GHz
  • GPU: AMD Radeon based a 914 MHz, 12 unità computazionali, 1,4 TFLOPS
  • RAM: 8 GB DDR3, banda ESRAM pari a 219 GB/s
  • Memoria interna: 500 GB / 1 TB / 2 TB, 5.400 rpm
  • Drive ottico: Blu-ray 4K / DVD
  • Dimensioni: 295 x 230 x 64 mm
  • Uscite: HDMI, ottica, 3 x USB SS 3.0, Blaster IR
  • Peso: 2,9 kg

La leggera potenza aggiuntiva di cui è dedicata è più che sufficiente per la riproduzione di contenuti in HDR. Per quanto riguarda il 4K la situazione è ovviamente diversa: i giochi per Xbox One non supportano tale risoluzione (neanche quelli per PS4 Pro, dovremo aspettare la prossima generazione di Console), la console “si limita“, in caso di collegamento a un televisore a un monitor 4K, ad aprire una finestra di dialogo per chiedere all’utente se vuole passare ad una diversa configurazione di risoluzione.

Recensione Xbox One S - Nel caso di collegamento a un televisore 4K si aprirà un'apposita finestra di dialogo per cambiare la risoluzione della console.
Recensione Xbox One S – Nel caso di collegamento a un televisore 4K si aprirà un’apposita finestra di dialogo per cambiare la risoluzione della console.

Quello che si ottiene è un semplice upscaling che comunque non solo ha il suo perché, ma si fa anche notare in titoli come Forza Horizon 3. Assolutamente da non sottovalutare la presenza a bordo di un drive ottico in grado di leggere i Blu-ray 4K, così come la possibilità di riprodurre video in streaming in 4K da servizi quali Netflix. La parte frontale della console ospita anche il così detto Blaster IR, quello che potremmo definire come un “simulatore di telecomando“. È possibile configurare la console per inviare comandi al televisore o all’impianto audio in modo da farli accendere in caso di accensione della console. Non importa che il sensore punti direttamente i dispositivi.

Xbox One S Xbox One
CPU 1,75 GHz AMD Jaguar octa-core 1,75 GHz AMD Jaguar octa-core
GPU 12 Unità Computazionali 12 Unità Computazionali
Clock GPU 914 MHz 853 MHz
Performance computazionali 1,4 TFLOPS 1,31 TFLOPS
Banda ESRAM 219 GB/s 204 GB/s
Memoria interna fino a 2 TB fino a 1 TB
Uscita video fino a 4K fino a 1080p
Dimensioni 295 x 230 x 64 mm 333 x 274 x 79 mm
Peso 2,9 kg 3,5 kg

9.0

Controller

Non potevamo non spendere qualche parola anche sul nuovo controller compreso nella confezione di Xbox One S. Presenti diverse migliorie, tra cui una texture posteriore che migliora sensibilmente la presa, il jack da 3,5 mm e, soprattutto, la possibilità di poter contare sia sul Wi-Fi Direct che sul Bluetooth. Tale combinazione lo rende immediatamente compatibile con Windows 10 e non solo: lo abbiamo testato con successo persino su un dispositivo Android! La copertura poi è raddoppiata. Come già accennato poi, non è più necessario il collegamento tramite USB alla console per gli aggiornamenti firmware. Oltre a queste migliorie, il nuovo controller eredita tutti i vantaggi del suo predecessore. Complimenti quindi a Microsoft per aver migliorato un controller già di per sé ottimo.

Recensione Xbox One S - 30

7.0

Software e Prestazioni

L’interfaccia è la medesima di Xbox One, ma vogliamo comunque esprimere qualche giudizio a riguardo. Ogni volta che accendiamo Xbox One S rimaniamo interdetti dalla sua interfaccia grafica. L’impatto visivo è a dir poco ottimo: gli influssi di Windows 8 e, perché no, di Windows 10 si notano e sono più che gradevoli. Tutto è suddiviso a blocchi di dimensioni variabili che si incastrano alla perfezione tra di loro. Ne troviamo uno centrale, dove possiamo vedere l’attività videoludica o di intrattenimento che stiamo svolgendo, l’elenco verticale dei giochi installati subito di seguito, un elenco orizzontale delle applicazioni nella parte inferiore e tanti altri blocchi con suggerimenti e informazioni di vario genere.

Ciò nonostante alcune operazioni risultano davvero poco intuitive. L’elenco delle applicazioni e dei giochi è presente sia nella home che nell’interfaccia laterale, ed è presente anche in un altro menu interno (un po’ ridondante quindi). La gestione del multitasking, che permette di avere una finestra principale di gioco affiancata da un’app in colonna sulla destra, per quanto sia pensata bene, è un po’ scomoda da utilizzare. Il sistema che permette di realizzare video del proprio gameplay è ambiguo: premendo due volte il tasto centrale si registrano solo 30 secondi di gioco, per registrarne fino a 5 minuti è necessario aprire Game DVR che è un’app, a nostro avviso, non molto intuitiva. Inoltre, se non avete Xbox Live Gold, non potrete spostare ad esempio su una chiavetta USB i filmati o gli screenshot da voi realizzati, ma dovrete appoggiarvi a OneDrive. Considerata la lentezza delle reti italiane, capirete da soli che attendere l’upload su OneDrive (che poi, senza pagare, ha a disposizione solo 5 GB di spazio) è un po’ frustrante. Forse sono piccolezze, e non le abbiamo nemmeno elencate tutte, ma è un peccato che un’interfaccia così bella da vedere sia anche così poco intuitiva.

Recensione Xbox One S - Interfaccia - 21
Recensione Xbox One S – L’interfaccia è pulita e bella da vedere, peccato che talvolta risulti contro intuitiva.

Per il resto, più che una macchina da gioco, sembra di avere di fronte un dispositivo per l’intrattenimento a 360°. Microsoft Edge, ovvero il browser integrato, funziona particolarmente bene. Lo store di Microsoft offre non solo videogiochi, ma anche tante app e persino l’acquisto di film e serie TV, come anche la recente serie Westworld. In sostanza si ha più la sensazione di avere a disposizione un mini PC con Windows, in grado anche di riprodurre giochi senza passare per driver o aggiornamenti hardware e persino Blu-ray in 4K, che una console. Per quanto riguarda le prestazioni, il sistema non risente minimamente dell’upscaling, offrendo il medesimo frame rate nei giochi (non dipende tanto dalla console, quanto appunto dai giochi stessi) della precedente incarnazione della console. Gli unici problemi riscontrati sono sempre da imputare all’interfaccia e al sistema che spinge Xbox One S: qualche errore di troppo nell’esecuzione delle operazioni e un po’ di lentezza nella gestione del multitasking e di alcune procedure. Bene ma non benissimo quindi, ed è un vero peccato.

Giochi

La line-up di Xbox One S può contare su un gran numero di titoli presenti anche su altre piattaforme di gioco e, ovviamente, su alcune golosissime esclusive che non è possibile trovare altrove.

LEGGI ANCHE: Migliori Giochi Xbox One Novembre 2016 | 5 giochi per cui devi avere una Xbox One

Abbiamo a tal proposito recensito di recente Gears of War 4 e Forza Horizon 3, ma sono in arrivo anche altri titoli quali Scalebound e Sea of Thieves. Il bello poi di acquistare queste esclusive è che grazie a Xbox Play Anywhere la copia di gioco è utilizzabile sia su Xbox che su PC Windows. Nel nostro caso abbiamo testato più a fondo Xbox One S con i seguenti videogiochi:

8.0

Prezzo

Il prezzo di Xbox One S è in linea sia con quanto proposto dalla concorrenza, sia con i prezzi applicati fino a pochi mesi fa a Xbox One. Il modello base, ovvero quello dotato di 500 GB di memoria interna, si trova intorno ai 299€. Il modello da 1 terabyte invece si trova a circa 50€ in più. Ognuna di queste versioni è dotata al suo interno di un videogioco (come accennato, sotto forma di codice da riscattare), quali ad esempio FIFA 17, Gears of War 4, Battlefield 1 o Minecraft. Considerata poi la presenza a bordo di un lettore Blu-ray 4K, che acquistandolo separatamente richiede una cifra simile, non possiamo che valutare positivamente il prezzo proposto da Microsoft.

Acquisto

La versione da noi testata, ovvero Xbox One S 1 TB + Gioco Gears of War 4 Limited Bundle, è acquistabile su ePrice a 371,99€.

Foto

Giudizio Finale

Xbox One S

8.0

Xbox One S

A questo punto la domanda fatidica è: "Ho Xbox One, mi conviene acquistare Xbox One S?". La risposta tendenzialmente è no, a meno che non abbiate a disposizione un televisore 4K, magari da utilizzare anche con Blu-ray 4K. L'upgrade hardware è minimo, e l'unico vero vantaggio che avreste è la dimensione ridotta del 40%. Se però è la prima volta che vi avvicinate al mondo delle console o a quello di Xbox in generale, Xbox One S saprà dimostrarsi un'ottima macchina per l'intrattenimento. Il nuovo controller poi è una vera chicca da poter sfruttare non solo su Xbox, ma anche su PC, tablet e smartphone.

Pro
  • Design elegante, dimensioni ridotte
  • Lettore Blu-ray 4K/HDR
  • Nuovo controller Bluetooth
  • HDR e upscaling 4K per i giochi
Contro
  • Miglioramenti hardware appena accennati
  • Ventola rumorosa in caso di riproduzione dischi Blu-ray 4K
  • Interfaccia talvolta poco intuitiva
  • Xbox Live Gold è praticamente obbligatorio
  • Non sono un consolaro, ma trovo strano che una console che legge i BD a 4K (Ultra eccetera) abbia come output 1080p mentre quella che non li legge esce a 4k.
    Non è che avete invertito almeno (se non altri) quei dati?
    Tipo la memoria interna massima (mi sembra strano che la One supporti 2Tb e la One S 1Tb solo)

    • Erano ovviamente invertiti 🙂 non so perché proprio quei dati, ma sono già stati corretti. Grazie della segnalazione.

      • Munaz Ric

        ciao Lorenzo, ma dimmi una cosa… è possibile che ora su eprice il bundle che hai testato sta a 275€??? cioè…mi fido e faccio subito l’acquisto?? 🙂

        • È possibile, però non è venduto e spedito da ePrice. A quella cifra però è praticamente irresistibile :O considera comunque che anche se non è gestito direttamente da ePrice un minimo di garanzia sull’acquisto ce l’hai comunque, c’è anche il pagamento con PayPal 😉

          Edit: qui trovi tutte le FAQ per l’acquisto da venditori esterni: http://www.eprice.it/p/myaccount/aiuto/faq-marketplace

          • Munaz Ric

            infatti è un prezzo assurdo…l’unico dubbio che ho sul rivenditore è che siano furbetti e che vendano le one s difettose nella ventola, so che c’è stata una partita di consolle che era difettosa. provo a verificare 🙂 grazie sai!

          • Di niente!

          • dickfrey

            Ciao, si è capito quali erano le console ritenute difettose ?
            Cioè, quelle con questo bundle con Gears oppure quelle da 1 TB in generale ?
            Grazie

      • Di nulla, mi sono

      • fatto

      • una

      • risata (sto provando Edge, e questi sono i risultati *_* )

        • Microsoft Edge? XD

          • Si… Non capisco, magari ho inavvertitamente schiacciato una combinazione di tasti 🙂

  • Gianluca

    Articolo interessante, anche per schiarirmi le idee: sono ex possessore XBox 360 primo modello (quella dei famosi LED rossi)…poi passata in disuso ma stavo pensando di prendermela di nuovo per le notti d’inverno 😛 Ma dato che ha uscita 4K, ho televisore 4K, ma non è abilitato a giochi 4K…quasi quasi aspetto la scorpio a questo punto…

    • La differenza si vede grazie all’upscaling eh, ma ovviamente non sono davvero in 4K. Xbox One S è un po’ come PS4 Pro, un modo per dire “Ci stiamo organizzando per il 4K, ma non siamo ancora pronti”.

  • robsss

    dite il cazzo che vi pare ma per me l’xbox è molto più ignorante della ps4 e la preferisco.
    Ora che sò dovrebbe leggere anche i bluray, sarà il mio futuro acquisto, considerando che il mio uso sarà principalmente quello.
    E poi, anche l’occhio vuole la sua parte. In salotto è molto più affascinante una one S che quell’obbrobrio della ps4 slim.