8.1

Samsung Gear 360, la recensione (foto e video)

Emanuele Cisotti -




Recensione Samsung Gear 360

Benché forse questo potrebbe non essere (ancora) l’anno dei media a 360°, sicuramente il 2016 è stato l’anno del boom e della vera nascita di prodotti che semplificano di molto la creazione e la fruizione di questi contenuti. Samsung non si è ovviamente tirata indietro e completa ora la sua offerta con Gear 360. Scopriamola.

Per tutte le migliori videocamere a 360° potete consultare la nostra lista.

8.0

Confezione

La confezione di Gear 360 comprende la telecamera, il supporto/treppiede, una custodia in tessuto, un laccetto, un panno per pulire le lenti, un cavo USB-microUSB e la manualistica.

8.5

Costruzione ed Ergonomia

Samsung Gear 360 - 8

Rispetto alle (poche) telecamere a 360° già in commercio questa Gear 360 sceglie un form-factor differente e si propone come una sfera con due lenti sporgenti a due estremità. Sotto troviamo un foro che permette di avvitare il supporto che serve a tenere comodamente la telecamera o, se aperto, come treppiede. Questo supporto (o un altro a vostra scelta) è praticamente obbligatorio in quanto altrimenti la forma della telecamera vi impedirebbe di reggerla senza coprire un obiettivo.

Su di un lato troviamo uno sportellino che da accesso alla batteria, alla microSD e al connettore microUSB per la ricarica e la connessione al PC. Sull’altro lato invece troveremo il tasto di accensione, il tasto per accedere al menù e un led di notifica per lo stato di connessione e la batteria. Superiormente invece il tasto per iniziare la registrazione, un piccolo display POLED da 0,5 pollici dove vedere l’impostazione selezionata e il tempo rimanente di registrazione o il numero di foto (o #roundie come li ha chiamati Samsung) ancora scattabili. Con i tasti a disposizione potete scorrere fra le varie funzionalità e modificare una serie di impostazioni senza necessità di utilizzare lo smartphone.

Il tasto di scatto (posto in alto) è un po’ infelice: se l’inizio della registrazione è ritardato di qualche secondo con un timer (che potete levare) tutti i vostri video termineranno necessariamente con la vostra mano che copre la fotocamera per interrompere la registrazione. Molto buona la qualità costruttiva: Gear 360 è un prodotto molto solido e resistente ad acqua e polvere secondo lo standard IP53.

8.5

Qualità e funzioni

Samsung Gear 360 - 4

Gear 360 offre ben quattro modalità di utilizzo: fotocamera, videocamera, timelapse e loop. Per le foto la risoluzione massima a 360° è di 30 megapixel. I video hanno una risoluzione massima di 4Ks (ovvero 4K sferico) 3840 x 1920 pixel, oppure 2Ks se scegliamo di salire a 60 fps e creare un video che quindi può essere anche rallentato. Possiamo poi realizzare bellissimi timelapse (scegliendo la velocità di scatto) e video in loop in modo magari da registrare sempre e stoppare la registrazione quando abbiamo catturano un contenuto di nostro interesse.

La qualità delle foto e dei video è sicuramente la migliore vista sino ad oggi fra queste piccole telecamere a trecentosessanta gradi. Sopratutto i video, grazie alla risoluzione nettamente superiore alla concorrenza, offrono una quantità di dettaglio decisamente più soddisfacente. I colori sono abbastanza ben bilanciati e l’esposizione è solitamente quasi identica fra le due “cupole” rendendo l’immagine ottimale dal punto di vista del colore. Per quanto riguarda invece la “giunzione” delle due immagini abbiamo dei risultati nel complesso buoni e che mostrano problemi solo per oggetti ravvicinati. Nel complesso fa meglio (per l’unione delle immagini) la Theta S di Ricoh.

La telecamera durante lunghe sessioni di registrazione tende a riscaldarsi abbastanza e sotto il sole cocente può spegnersi per salvaguardare il suo funzionamento.

Se non doveste vedere la foto a 360° fateci click sopra.

8.5

App

2016-06-21 08.24.45

2016-06-21 08.26.48

L’applicazione Gear 360 Manager è disponibile su Play Store e GALAXY APPS solo per gli smartphone Samsung di ultima generazione (per la precisione S6, S6 edge, S6 edge+, S7, S7 edge e Note 5). Questo è sicuramente un limite molto importante ed è ovviamente una mossa strategica di Samsung per creare un ecosistema forte attorno ai suoi prodotti. Questo lo capiamo anche dalla profonda integrazione con Gear VR e la grande semplicità nel guardare contenuti registrati con Gear 360 con il visore Samsung.

Il software è sicuramente il migliore visto sino ad oggi per questo tipo di prodotto. La connessione è fulminea all’apertura del software ed è molto stabile, garantendo una buona anteprima di quanto la camera sta mostrando, grazie al Wi-Fi Direct. La prima connessione avviene tramite NFC e/o Bluetooth. L’anteprima è disponibile anche durante la registrazione, ma non nei timelapse. Dall’applicazione è possibile variare una serie di impostazioni (come il watermark o l’attivazione della correzione dell’inclinazione) e anche cambiare settaggi di scatto, come il timer, l’HDR, il bilanciamento del bianco e l’esposizione. Purtroppo non si può variare il tempo di apertura.

Dall’applicazione è possibile poi vedere l’anteprima dei contenuti senza scaricarli. Sarà necessario scaricare i contenuti per poi condividerli. Se per le foto non c’è altro da aggiungere, per i video dovete considerare che 1 minuto di video in 4Ks pesa circa 220MB e viene convertito in un formato condivisibile sui social durante il trasferimento. Per trasferire 1 minuto di video sono necessari (conversione compresa) circa 5 minuti e il video raddoppierà di peso. Sono limiti intrinseci di questa tecnologia ed è giusto conoscerli. Purtroppo Gear 360 Manager al momento non permette di trasferire i contenuti sulla microSD del telefono, ma solo sulla memoria stessa del telefono.

Se però avete un PC Windows (come molta memoria interna e potenza sufficiente) potrete sfruttare l’apposito Gear 360 Art Director il cui codice di attivazione troverete nella confezione, per convertire e montare i vostri video. Anche qui considerate lunghe attese per la conversione dei file video.

8.0

Autonomia

La batteria da 1350 mAh garantisce un totale di circa un paio di ore di utilizzo con quasi un’ora di registrazione video. Un buon risultato, che può essere ancora migliorato portandosi appresso altre batterie da sostituire.

7.5

Prezzo

Samsung Gear 360 viene venduta in Italia a 359€ sul sito ufficiale Samsung. Un prezzo in media con la tipologia di prodotto. Perché non 360€?

Foto

Giudizio Finale

Samsung Gear 360

8.1

Samsung Gear 360

Samsung Gear 360 è la migliore telecamera a 360° economica in commercio. È comoda, divertente, ha una buona autonomia e nel complesso fra video e foto di qualità sufficiente per questa tipologia di prodotto. Ci sono margini di miglioramento e la compatibilità limitata sarà il problema maggiore per molti, ma Gear 360 è probabilmente il gadget dell'estate.

Pro
  • Buona qualità video
  • Molte funzioni
  • App completa e funzionale
  • Configurabile anche senza app
Contro
  • Compatibile solo con (alcuni) Samsung
  • Ci sono delle imperfezioni nell'unione delle due immagini
  • Si surriscalda con un utilizzo lungo
  • Manu

    complimenti!

  • TheAlabek

    Sempre meglio THETA

    • Perché?

      • TheAlabek

        Unione delle immagini pressochè perfetta, qualità mi sembra migliore, compatibile con tutti gli smartphone e pure standalone

        • Gear 360 è standalone senza grossi problemi e la qualità è decisamente migliore. Considera che vengono catturati più del doppio dei pixel 🙂

          • TheAlabek

            Dai sample mi sembrava inferiore…forse per il sistema di fusione non perfetto

  • di4b0liko

    l’ho comprata e secondo me qualitativamente produce file pessimi, è a dire poco imbarazzante. vengono meglio le foto a 360° con lo smartphone.. secondo me usciranno nel 2018, telecamere decenti 360°. il prezzo giusto di questa dovrebbe essere 149€