9.0

Sphero SPRK+, imparare a programmare divertendosi (recensione)

Lorenzo Delli




Recensione Sphero SPRK+

Sphero è un’azienda che opera nel campo di quelli che potremmo definire robot per uso domestico e intrattenimento da qualche anno. Tra i più recenti prodotti ricordiamo Sphero BB-8, la versione ispirata al robottino mascotte di Episodio VII di Star Wars, o Saetta McQueen che abbiamo avuto modo di testare non troppo tempo fa. Tra i robot di punta dell’azienda però c’è anche lui, Sphero SPRK+ Edition, una edizione particolare indirizzata al settore educational. SPRK+ è uno strumento pensato per insegnare la programmazione divertendosi ai più giovani, tramite l’utilizzo di un’apposita applicazione che introduce ai fondamenti della materia utilizzando blocchi di codice prestabiliti. Vediamo insieme di che pasta è fatta questa versione del celebre robottino rotolante!

8.5

Confezione

La confezione di Sphero SPRK+ è ben organizzata, e riserva anche qualche sorpresa. Oltre ovviamente a SPRK+, troviamo la base di ricarica induttiva e l’apposito cavo blu USB-microUSB, tipico dei prodotti Sphero,  da collegare ad un classico alimentatore da smartphone o ad una porta USB del PC. Inoltre, all’interno di un’altra confezione in cartone, troviamo anche una serie di adesivi, e un goniometro di cartone che vi tornerà utile in fase di programmazione. Sempre nella confezione troviamo anche il così detto “Maze Tape“, un semplice metro da srotolare per calcolare le distanze. È un altro strumento da utilizzare durante la programmazione, ci torneremo a breve.

9.0

Costruzione e caratteristiche

Sphero SPRK+ si presenta in modo ben diverso dalla seconda edizione di Sphero classica. La sua scocca trasparente ci permette di osservare tutte (o quasi) le componenti interne che lo caratterizzano. Proprio grazie alla trasparenza, i realizzatori hanno potuto aggiungere un sistema di LED programmabili utili sia in fase di calibrazione che in fase di “gioco”. Secondo quanto affermato da Sphero, la scocca in policarbonato è ancora più resistente e soprattutto antigraffio. In teoria quindi potete maltrattarlo, ma qualche micro graffio potrebbe comunque occorrere. A differenza di Sphero SPRK, l’edizione precedente caratterizzata dal colore grigio, questa volta il colore dominante è il blu: intorno troviamo una sottile fascia blu, che serve più o meno a delimitare la parte superiore e inferiore di Sphero, e il classico logo dell’azienda.

C’è un’altra caratteristica relativa alla qualità costruttiva di SPRK+ da sottolineare: l’impermeabilità. La scocca garantisce a questa versione di Sphero la completa impermeabilità, tanto da permettervi di farlo tranquillamente navigare per le acque di una piscina o di una vasca di acqua. È sufficiente dare un’occhiata ad uno dei tantissimi video presenti su YouTube per averne una dimostrazione diretta. Per comodità qui di seguito trovate un elenco di caratteristiche stilato dalla stessa Sphero che riassumono i punti salienti di SPRK+:

  • Scocca in policarbonato, ancora più resistente e antigraffio
  • Luci LED interne programmabili
  • Connessione Bluetooth Smart
  • Range: 30 metri
  • Ricarica a induzione
  • Autonomia: 1 ora (circa)
  • Velocità massima: 8 km/h
  • Compatibile con iOS, Android e Kindle Store
  • Nuova applicazione Lightning Lab
  • Robot interno hackable e programmabile
  • Aggiornamenti App che introducono nuove funzionalità/modalità di gioco
  • Aggiornamenti automatici del firmware
  • Peso: 181,44 g
  • Diametro: 7,3 cm

In definitiva, sia da un punto di vista costruttivo che estetico questa versione SPRK+ risulta molto più invitante di Sphero 2.0, dotato invece di una scocca bianca opaca per certi versi più anonima. Nella foto qui di seguito un confronto tra Ollie, la primissima versione prodotta dall’azienda, Sphero 2.0 e SPRK+.

10.0

Applicazione

L’applicazione è il centro nevralgico dell’esperienza offerta da SPRK+. Nell’elenco che vi abbiamo proposto nel paragrafo precedente avrete letto “Nuova applicazione Lightning Lab”. In realtà l’app in questione è stata di recente sostituita da Sphero Edu – Coding for Sphero Robots, comunque disponibile gratuitamente per Android e iOS. Prima di procedere con la descrizione dell’app e delle sue funzionalità, ci teniamo a sottolineare il punto più importante che la caratterizza: è compatibile con tutte le versioni di Sphero, compreso BB-8 e il buon vecchio Ollie. Ciò significa che chiunque possieda uno Sphero può utilizzare questa applicazione e imparare a programmare (con il linguaggio di programmazione utilizzato, si intende), divertendosi nella realizzazione di piccoli o più complessi software in grado di far compiere azioni complesse ai piccoli robot dell’azienda.

Recensione Sphero SPRK+ – L’applicazione non serve solo a “programmare”. Si tratta di un vero e proprio hub dove scoprire programmi realizzati da altri utenti o dove seguire vari tutorial realizzati dal team di Sphero.

Detto questo, il punto forte dell’applicazione è la sezione adibita alla programmazione. Per educare i più giovani al mondo della programmazione, il team di Sphero ha previsto un tipo di programmazione che sfrutta blocchi di codice prestabiliti. In questo modo l’utilizzatore ha a disposizione una serie di comandi da collegare ed alternare per far fare a Sphero ciò che vuole. Ogni blocco viene però automaticamente tradotto in codice JavaScript, e in qualsiasi momento è possibile consultare il codice corrispondente ai blocchi utilizzati. Il passo successivo sarebbe quindi quello di abbandonare i blocchi e passare direttamente alla programmazione tramite codice.

Recensione Sphero SPRK+ – I tre metodi di programmazione: a blocchi, tramite codice JavaScript o semplicemente disegnando il percorso da far compiere allo Sphero utilizzato.

I vari blocchi sono suddivisi in più generi: azioni, comandi, operatori matematici, comparatori, sensori, eventi, variabili e funzioni. Va da sé che, se masticate un po’ di programmazione di qualsiasi tipo, l’applicazione realizzata da Sphero getta nella mischia quasi tutti i fondamenti della materia. È possibile far compiere un numero davvero smisurato di azioni a Sphero: tecnicamente sarebbe anche possibile programmarlo in modo da farlo raggiungere la fine di un labirinto più o meno lungo, facendo sì che reagisca a collisioni muovendosi verso direzioni più o meno specifiche a seconda di quanto compiuto fino a quel momento.

Come accennato all’inizio di questa recensione, all’interno della confezione sono presenti un goniometro di cartone e un metro srotolabile. Questo perché nei vari blocchi di codice è possibile impostare un bel po’ di variabili. Il blocco relativo al movimento, quello più elementare, ad esempio vi permette di decidere velocità, direzione (tramite l’impostazione di un angolo) e numero di secondi del movimento. Il limite, come si suol dire, è l’immaginazione (potreste addirittura utilizzarlo per dipingere) oltre ovviamente all’abilità dell’utilizzatore che aumenterà progressivamente anche grazie ai tutorial realizzati dal team di Sphero.

Recensione Sphero SPRK+ – Nell’applicazione è presente anche una schermata con i controlli classici. Da qui potete regolare velocità massima, colore e intensità dei led programmabili, movimento e calibrazione.

A proposito dei tutorial, l’applicativo vi permette di accedere a tante altre funzionalità. Di fatto è un vero e proprio hub dove poter scaricare e testare con mano programmi realizzati da altri utenti, o dove appunto consultare il materiale messo a disposizione dal team di Sphero, in lingua inglese però. L’app, d’altro canto, è completamente tradotta in italiano. Sia nella home che nella sezione adibita alla programmazione, è poi possibile passare ai controlli manuali per controllare appunto il vostro modello di Sphero senza dover utilizzare blocchi di codice.

8.5

Prezzo

Il prezzo di listino di Sphero SPRK+ Edition è pari a 129,99$, e il costo in euro è praticamente equivalente. Si tratta dello stesso prezzo applicato dall’azienda alla versione classica (Sphero 2.0) e alla versione Star Wars BB-8, entrambe comunque compatibili con l’applicazione. Tralasciando Sphero BB-8, che per via delle sue forme è meno indicato per certi generi di acrobazie, tra Sphero 2.0 e SPRK+ è probabilmente preferibile l’acquisto di questa versione.

Acquisto

Al momento potete acquistare SPRK+ dallo shop ufficiale dell’azienda, anche se la spedizione viene a costarvi cara. Altrimenti potete trovarlo su Amazon Italia ad un prezzo molto simile a quello di listino.

Foto

Giudizio Finale

Sphero SPRK+

9.0

Sphero SPRK+

Sphero SPRK+ è quello che potremmo definire un giocattolo intelligente, anche se il termine giocattolo per un prodotto del genere è estremamente riduttivo. È il regalo perfetto per i più giovani, specialmente se hanno la volontà (o la necessità, di questi tempi) di avvicinarsi al mondo della programmazione con il giusto grado di divertimento e creatività. SPRK+ permette infatti di imparare i fondamenti della programmazione vedendo in tempo reale i risultati di quanto realizzato tramite l'applicazione, sbizzarrendosi con le migliaia di combinazioni realizzabili anche scrivendo codice grezzo. Il prezzo in linea con gli altri prodotti firmati Sphero lo rende poi una ghiotta alternativa alla versione classica.

di Lorenzo Delli
Pro
  • Scocca trasparente anti-graffio che garantisce l'impermeabilità
  • Esteticamente molto più gradevole della versione classica
  • L'app per utilizzarlo è praticamente impeccabile
Contro
  • Un po' troppo cari gli accessori aggiuntivi
  • Nessuno86

    Non so NIENTE di programmazione ma lo voglio! Magari riesco a imparare un po’ di programmazione. Ho solo paura di giocarci per 10 minuti e poi amen.