7.7

Xiaomi Mi Smart Network Speaker, la recensione (foto e video)

Nicola Ligas -




Recensione Xiaomi Mi Smart Network Speaker

Un’azienda poliedrica come Xiaomi non poteva certo farsi mancare uno speaker wireless nel proprio catalogo, peccato che questo Mi Speaker, per quanto versatile, sia afflitto da qualche barriera linguistica di troppo. Andiamo quindi a vedere cosa potremo farci, e cosa non

6.5

Confezione

Confezione davvero minimal, che racchiude solo lo speaker stesso ed il cavo di alimentazione, ovviamente non con presa italiana, e nient’altro. C’è in realtà un piccolo foglio di istruzioni, completamente in cinese.

8.0

Funzioni

Chiariamo subito una cosa: lo Xiaomi Mi Smart Network Speaker non va a batterie, quindi non è da intendersi come speaker portatile, anche se le sue dimensioni contenute rendono comunque facile il suo spostamento, ma in ogni caso avrete bisogno di una presa di corrente per farlo funzionare.

Come lascia intuire il nome, è in grado di collegarsi alla rete anche da solo, grazie alla Wi-Fi dual band, che quindi saprà agganciare la rete migliore che abbiate a disposizione. La configurazione della Wi-Fi avviene tramite l’app, ed è piuttosto semplice, peccato poi che per sfruttare la rete wireless dobbiate passare per quest’ultima, limitando così le capacità autonome dello speaker, che non può prelevare da solo musica da Spotify ed altri servizi di streaming, ma che è in grado di sfruttare solo alcuni canali cinesi, che difficilmente incontreranno il nostro gusto. Tramite l’app potrete anche ascoltare alcune radio online, ma le fonti sono per lo più cinesi, ed è facile perdersi.

Più pratico quindi usare il Bluetooth (4.1), che non riserva particolari problemi, oppure utilizzare la memoria interna dello speaker (8 GB ma c’è anche una porta USB per collegare pendrive esterne) per riprodurre contenuti, controllabili sempre tramite l’app o con i pulsanti presenti sullo speaker stesso. Peccato solo che il feedback di questi ultimi sia in cinese, rendendo spesso incomprensibile ciò che state facendo.

In quanto a potenza non ci sono grossi problemi, e nonostante le dimensioni contenute, questo speaker Xiaomi si fa sentire, anche se ai volumi più elevati è facile udire qualche distorsione ed i bassi non giungono troppo potenti. Non è insomma adatto ad animare una festa, quanto piuttosto ad ascoltare musica nella quiete domestica, senza troppe pretese, magari potenziando l’impianto del PC o di un piccolo televisore, grazie all’ingresso audio da 3,5mm presente sul retro.

7.0

App

Graficamente parlando, l’app a corredo è fatta piuttosto bene, ma i contenuti sono in cinese, e questo la rende più difficile del dovuto da usare. Gli aggiornamenti software dello speaker inoltre, che passano tutti per l’app, sono particolarmente lenti.

Attraverso l’app possiamo riprodurre una serie di radio via internet, per lo più di origine cinese. Alla fin fine, per noi occidentali, è molto più comodo sfruttare il Bluetooth e passare così la musica di Spotify, Play Music e degli altri servizi di streaming, piuttosto che affidarsi alla soluzione di Xiaomi. Possiamo inoltre impostare delle sveglie, in modo da alzarsi col suono della musica, e regolare alcune opzioni dello speaker. Sempre tramite l’app, possiamo anche avviare la riproduzione di contenuti locali, siano questi memorizzati sullo smartphone oppure nella memoria interna dello speaker stesso.

8.0

Prezzo

Prezzo come sempre aggressivo da parte di Xiaomi, che propone il suo Mi Smart Network Speaker a poco più di 80€ su GearBest, nel momento il cui vi stiamo scrivendo. Si tratta di una buona cifra se pensate alle specifiche ed alle potenzialità; un po’ meno buona nell’ottica del nostro mercato, dove parte delle funzionalità di questo speaker rimangono di difficile appannaggio.

Foto

Giudizio Finale

Xiaomi Mi Smart Network Speaker

7.7

Xiaomi Mi Smart Network Speaker

Xiaomi Mi Smart Network Speaker avrebbe tutte le carte in regola per stupire, ma ci riesce solo in parte non essendo un prodotto pensato per il nostro mercato. Lo si capisce chiaramente dall'app, in buona parte in cinese, anche e soprattutto nei contenuti, e nella lingua "parlata" dallo speaker stesso, che non dialoga con i più popolari (almeno dalle nostre parti) servizi di streaming. Potete comunque riprodurre contenuti presenti nella sua memoria locale, o in quella dello smartphone, ed in ogni caso nulla vi vieta di usare il Bluetooth per ascoltare qualsiasi musica vogliate, da qualsiasi sorgente. Discreta qualità e potenza, a patto di non eccedere troppo nel volume. Avrebbe potuto essere un best-buy, se fosse stato un po' più "occidentalizzato", ma anche così ha comunque un buon rapporto qualità/prezzo.

Pro
  • Prezzo
  • Wi-Fi, Bluetooth e anche memoria interna
  • Piccolo ma potente
Contro
  • App e speaker (in parte) in cinese
  • Sfruttamento della Wi-Fi limitato
  • Niente batteria autonoma
  • Federico Bassan

    uso sia miwifi (per il nas) e mihome (per le wificam) e non capisco che fatica facciano a realizzare le loro app (almeno) in inglese, realizzano dei gran prodotti, dal punto di vista qualitatito, design, prezzo ma si perdono in un bicchier d’acqua…..

    • perché, purtroppo, Xiaomi pensa ancora troppo al solo pubblico cinese, anche in prodotti come questi, dove la “globalizzazione” sarebbe facile

  • Rocco Van Buuren Luppino

    C’è molta differenza di qualità sonora tra questo e lo XiaoMi Bluetooth 4.0 ? Anche se sono due dispositivi diversi,uno portatile e l’altro no,ecc..