Xiaomi-Mi-4s

Gli smartphone cinesi stanno perdendo attrattiva? – 2 minuti con SmartWorld

Emanuele Cisotti

È notizia di oggi che Xiaomi ha iniziato un nuovo processo per ostacolare il modding sui suoi terminali più recenti. A prescindere dal fatto che questa potrebbe anche essere una buona notizia, l’argomento di oggi ruota al fatto che in sempre più persone sembrano stare prendendo il distacco da prodotti di brand cinesi (pensati per la cina, come Xiaomi, Lenovo, ecc…) per preferigli prodotti pensati appositamente per il nostro mercato. Che ne pensate?

Meizu Pro 5 4GB

Meizu Pro 5 4GB

confronta modello

Ultime dal forum:

  • dal forum 01-01-1970 - 00:00
Xiaomi Mi5

Xiaomi Mi5

confronta modello

Ultime dal forum:

  • dgero83

    Sono oggettivamente scomodi. Cioè compro uno xiaomi su amazon. Va be’ che costa poco, però 1. devo cercarmi quello compatibile con il mio gestore telefonico 2. appena mi arriva devo andare sul forum a cercarmi la rom in italiano e con il play store 3. Interfaccia un po’ bimbominki4. Che 2 zebedei, piuttosto spendo 30€ in più, prendo un marchio “occidentale” e ci guadagno sul tempo di lavoro.

    • Tolti Apple, Microsoft e Stonex non è che ne rimangano molti di marchi occidentali, tu a quali ti riferisci?

      • dgero83

        Ho scritto “occidentali” tra virgolette, non occidentali tout court; ma non mi sono spiegato bene: intendevo quelli che hanno canali di vendita ufficiali in occidente.

    • luca

      oggettivamente?
      A parte che questi dispositivi non si prendono da amazon , dove costano molto di più (e quindi il risparmio supera molto spesso quei 30€);
      1 tendenzialmente si hanno problemi solo con la wind
      2 tenere la rom in inglese non mi sembra un grosso problema
      3 nova launcher? (e tra l’altro è molto soggettivo)
      e lo dico da possessore di chuwi hi8, pagato 80€, che non ha nulla da invidiare a tablet venduti a 200€.

      • dgero83

        Non si prendono da amazon se non te ne frega niente della garanzia. Io non pago neanche 10€ a qualcuno che non mi garantisce riparazioni rapide in caso di guasto o che non mi dia la certezza di rispettare il diritto di recesso. Gli xiaomi si prendono eccome da amazon. Guarda caso ho Wind e un launcher cambia -appunto-solo il launcher. C’è di più nella personalizzazione xiaomi. E oggettivamente sì. Non credo sia un pensiero assurdo credere che sia più facile non dover cercare e installare una rom appena arriva un cellulare. Comunque, magari mi sbaglio.

        • luca

          Grossoshop e smartlyfe, per citarne due, sono molto sicuri dal lato garanzia. Ho tanti amici che hanno preso dispositivi xiaomi dai siti sopracitati e non hanno mai avuto nessun tipo di problema.
          Per il discorso della wind ha assolutamente ragione. (anche se non sono proprio tutti ad avere problemi)
          L’apprezzare o meno la personalizzazione di xiaomi è invece un discorso soggettivo.
          Ciò che mi sembra sbagliato è dire “sono oggettivamente scomodi”.

          • dgero83

            ritengo che sia oggettivamente scomodo dover cercare qualcosa di specifico anziché prendere qualcosa di generalista, come trovo che sia oggettivamente scomodo dover installare una rom piuttosto che non doverlo fare. Trovo che sia una questione oggettiva, sì. Poi se ce la vogliamo raccontare andiamo alla macchinetta del caffè.

        • Francesco

          1- Non vorrei citare siti per non fare publicità gratis, ma basta fare un giro sul web e ti accorgi che ce ne sono un sacco che ti garantiscono i due anni di garanzia, ed in più hanno anche in italia il centro di riparazione. Se proprio qui non riescono lo mandano in Cina, ma è raro.
          2- L’unica banda che manca è la 800 Hz utilizzata per il 4G da Wind insieme ad altre bande. Ti dirò, io ho uno Xiaomi mi4 LTE e sto con la Wind. Il 4G non lo prendo nella zona in cui vivo ma ti assicuro che con il 3G sto ancora più che bene.
          3- Non ti piace la MIUI? Un nuovo launcher basta e avanza. Ma come ha detto il collega, questa è una questione soggettiva.

          Io sinceramente sono disposto a stare “””scomodo””” e spendere 400 € in meno che “comodo” e svuotarmi il portafoglio.

          • dgero83

            io trovo comodo spendere 30€ in più e avere la garanzia di amazon che mi cambia qualunque cosa o mi rimborsa per 2 anni senza farmi aspettare 1 mese, ma al massimo 3-4 giorni, inviandomi il sostitutivo prima che io debba inviare quello da riparare. Sono scelte. Si prende quello che si paga.

        • Pablo Galattico

          Ciao….scusa se te lo dico ma il tuo discorso è paradossale…..hai la wind per risparmiare sui costi per traffico telefonico/dati accettando la notoria scarsa qualità di segnale in termini di copertura e velocità delle connessioni del suddetto operatore e poi allo stesso tempo sei contro l’acquisto di smartphone cinesi dal rapporto qualità/prezzo ben più elevato rispetto ai terminali delle marche più conosciute che operano ufficialmente sul nostro territorio. Mi sa che ragioni al contrario….io spenderei qualche euro in più per avere un operatore decente ( che poi con max 10 euro mensili hai ampia possibilità di scelta) e risparmierei in modo sostanzioso sull’acquisto dello smartphone magari anche “cinese” ma di marche ottime come xiaomi o meizu e non usando wind avrei anche poche difficoltà legate all’assenza della banda 800 che tra l’altro ha una velocità di trasferimento paragonabile ad una hsdpa plus. Anzi vorrei sottolineare che a prescindere dal dispositivo da acquistare occorre in primis valutare bene la scelta dell’operatore.

          • dgero83

            Io con wind ho 4g ovunque io vada. Mi muovo principalmente in emilia e lombardia. Non riscontro scarsa qualità del segnale, e nemmeno velocità di connessione scarsa. Mi vedo video in mobilità senza buffering, ho 5GB e 1000 min e sms, il tutto a 12€. Forse non mi sono spiegato bene, non compro smartphone cinesi per me. Attualmente ho il nexus 6P. Compro invece tantissimi smartphone per l’azienda in cui lavoro, almeno uno al mese, e li configuro tutti io, per cui ne testo parecchi se consideri che ci lavoro dal 2010, poi li compro anche per praticamente tutti i miei amici che mi chiedono consiglio, per quelli che non hanno voglia di sbattersi per capire che modello prendere e dove comprarlo o che semplicemente non si fidano a comprare online, e ne prendo anche per parecchi conoscenti. Quelli che vogliono risparmiare generalmente usano anche wind, quindi è più probabile, secondo la mia esperienza, che chi compra un cinese low cost, abbia anche wind.

          • Pablo Galattico

            facendo una media a livello nazionale in ordine di qualità del segnale (copertura radio, velocità di trasferimento e servizi aggiuntvi come per esempio VoLTE) i migliori operatori sono in ordine: TIM, Vodafone, TRE e ultima WIND. Questa non è una mia opinione ma quello che emerge dalle rilevazioni effettute e riportate da svariate fonti attendibili. Avere il 4G dice tutto e nulla…c’è 4G e 4G….(le categorie 4G sono una quindicina)….in ogni caso è un controsenso risparmiare sull’operatore e poi farsi il problema di risparmiare sul telefono perchè se compri il cinese non ha la banda 20 e quindi con wind si incorre in certe problematiche……..è una considerazione che se non ti riguarda da vicino è rivolta cmq in generale a tutti gli utenti!

          • dgero83

            cosa c’è che non è chiaro? ho scritto che ho 5 GB al mese, che ho copertura dove a me serve averla, che non ho buffering quando guardo i video. Vuol dire che ho rete abbastanza veloce per le mie esigenze. Posso essere soddisfatto o devo cambiare operatore? Non so, dimmi tu. Comunque se si risparmiano 15€ al mese, non sono noccioline. 180€ l’anno per -per ora- i 15 anni che ho con wind, fanno 2700€ che non ho regalato a vodafone, tim ecc.

          • Pablo Galattico

            ma perchè la prendi sul personale? ho semplicemente preso spunto dal tuo commento per fare un discorso generale della situazione attuale dei 4 operatori mobili che operano sul suolo nazionale. Per la cronaca con 10 euro mensili (meno dei tuoi 12) vai di vodafone con 1000 minuti e 2 o 3 GB di internet in 4G fino a 300 Gbps e servizio VoLTE e se devi spostarti in giro per l’Italia hai molta più garanzia di copertura e qualità del segnale e puoi pure risparmiare sull’acquisto di un ottimo smartphone “cinese” che a parità di prestazioni costa 300 e passa euro meno di un top smartphone delle aziende più famose.

          • dgero83

            Non la prendo sul personale. Per la cronaca io uso 5GB. prendi 5Gb con la vodafone e poi mi dici quanto spendi. se mi andassero bene 2 giga in meno, di euro ne spenderei 7, non 12. Ti ripeto, perché secondo me non leggi bene prima di rispondere, che non sono io che risparmio su uno smartphone cinese. Ti ribadisco per la terza volta che ho copertura ovunque veloce per le mie esigenze. Se tu non hai copertura con la wind, e se da te la rete è troppo lenta, non mi interessa minimamente. A me interessa che la rete sia veloce dove sono io.

          • Pablo Galattico

            preferisco 3 gb ma di qualità piuttosto che la quantità…non ho wind per fortuna…..non andare mai in vacanza in puglia o in altre località che non siano vicine alle tue zone di pertinenza altrimenti ti accorgeresti dei limiti del tuo operatore….non comprare telefoni cinesi che con wind e senza banda 20 poi non hai il 4G che funziona a dovere….e ripeto non mi esprimo per il singolo utente ma faccio delle considerazioni di massima che valgono per chi pensa che risparmiando un paio di euro al mese crede di essere più furbo e avere lo stesso identico servizio di chi ha un operatore diverso.

          • dgero83

            Io in vacanza in Puglia in realtà ci sono stato varie volte, e ho usato internet senza problemi, per quanto io usi internet in vacanza. Utilizzando il tuo metodo di ragionamento tra l’altro potrei considerare che in vacanza non si sta sul cellulare, ma si fa il bagno/si visita/ si scia, per cui internet in realtà non serve. Le generalizzazioni come vedi sono sciocchezze. tu non conosci un campione statistico, quindi le considerazioni di massima lasciano veramente il tempo che trovano. In base al tuo uso ritieni certe cose, in base al mio ne ritengo altre, ma non gliene frega niente a nessuno di cosa pensi tu e cosa penso io. Per cui se preferisci 3 GB, complimenti vivissimi! Io ne preferisco 5.

          • Pablo Galattico

            ripeto, ho preso solo spunto per fare un ragionamento che può interessare a chi deve scegliere un nuovo operatore…se non frega niente a nessuno di qualunque cosa si scriva nei forum e commenti vari su articoli del web mi spieghi per quali motivi sono stati inventati e che diamine ci stiamo a fare qui a scrivere io, te e tutta la moltitudine di utenti che commentano? Magari qualcuno leggendo potrà farsi una sua libera opinione e trovare spunti, idee, considerazioni a cui non aveva pensato nel valutare determinati vantaggi/svantaggi legati alle proprie scelte e acquisti.

          • dgero83

            Fai generalizzazioni un po’ superficiali.

          • Pablo Galattico

            Superficiali?….guarda che il 90% delle persone che hanno wind la scelgono perchè a parità di minuti e GB di traffico dati (tipicamente 2GB) spendono un paio d’euro meno dei classici 10 euro degli altri operatori…..valutano cioè solo il costo e non la qualità del servizio. Per quanto riguarda wind e la sua scarsa qualità di rete e capacità di copertura ti posso dire che in zone un po più complesse da coprire per la particolare conformazione del territorio (es. zone di mare con scogliere pronunciate come la costiera amalfitana o ligure, zone con diverse colline/rilievi abbastanza pronunciate ecc..) non solo non hai copetura 4G ma nemmeno 3G e 2G cioè non hai proprio campo e non puoi nemmeno ricevere/effettuare una telefonata standard (mi è capitato personalmente di non riuscire a chiamare persone che avevano wind perchè erano senza campo laddove io con altro operatore ero cmq coperto abbastanza da poter chiamare/ricevere). Pertanto il superficiale sei tu che guardi solo al tuo orticello e che vivi in pianura padana dove per conformazione del territorio ci sono le migliori e più semplici condizioni per poter dare adeguata copertura del segnale!

          • dgero83

            mi contesti
            1. che chi compra uno xiaomi visto che risparmia sul cellulare non deve risparmiare sulla sua rete.
            2. che io stesso sono un poveretto perché ho wind
            3. la mia stessa parola perché dici che sicuramente la rete non è veloce quanto dico io
            un paio di euro in meno non mi risulta. direi almeno la metà se non di più. Prova a farti fare un preventivo da qualunque operatore che non sia un MVNO con 5GB in 4G, 1000 min e 1000 sms, poi torna qui a dirmi la cifra.
            definire la pianura padana un orticello è quanto meno un azzardo. è una delle conurbazioni più avanzate al mondo. Ti ho anche scritto dove ho girato in Italia, ma leggere quello che scrivono gli altri a quanto pare è faticoso. Specialmente se non è un’opinione perfettamente allineata con la tua.
            Se avessi letto bene, avresti anche capito che non è una questione personale. Non è che non interessa a me che wind a Canicattì non prenda, è un me impersonale: uno che prende un operatore controlla che prenda dove abita lui. Per esempio 3 da me va in roaming. Me ne guardo bene da avere 3 come operatore. Eppure non hai nominato questo problema nella tua analisi degli operatori. Con questo ti ribadisco che generalizzare sulla base delle proprie esperienze, o anche sulla base di una statistica non è corretto. Perché se wind come dici tu, non ha neanche il 2g in alcune aree, fa presto ad abbassare la sua velocità media. L’importante è che dove va la maggior parte della gente, prenda bene, e vada bene.

          • Pablo Galattico

            1) non ti contesto nulla…sei tu che la metti sul personale; 2) mai detto che sei un poveretto perchè hai wind; 3) non metto in dubbio che la tua rete sia abbastanza veloce per le tue esigenze ma limitatamente alla tua zona e cmq se avessi un S7 che può avvalersi della VoLTE e di una velocità di connessione in 4G superiore ai 300 mbps avrei la limitazione della rete wind che al max arriva a 150 mbps contro i circa max 250 mbps di altri operatori come vodafone o tim; 4) te fai parte di una minoranza in quanto normalmente il 90% delle persone ha contratti per 2GB in 4G ed io sto semplicemente facendo un discorso generale delle cose che occorre guardare quando si deve scegliere una nuovo operatore altrimenti si fa il discorso molto semplicistico ed errato basato solo sulla quantità come ad es. quanti GB hai al mese o di quanti megapixel è la tua fotocamera che dicono poco o nulla sulle prestazioni effettive di una rete o di un terminale.

      • Nico Ds

        non sai quanta gente non sa l’inglese nemmeno a livello basilare, pur avendolo studiato: io ho preso un cinese a una under 30 che ha fatto 3 anni di inglese alle medie + 5 alle superiori, gli è arrivato con lingua inglese, non era capace di mettere l’italiano perché non capiva abbastanza l’inglese per girare nei menu.

        • luca

          Beh questo mi sembra un po’ un caso limite, anche ad intuito si può capire l’inglese basilare dei menù…

          • Secondo me non è affatto un caso limite 🙂

      • Si hanno più problemi con la Wind, ma non solo con la Wind.
        In ogni caso io non ho problemi ad usare uno di questi dispositivi, ma quando poi li dai in mano a persone “comuni” ti rendi conto che non sono proprio fatti a nostra misura.

      • francamente, il software e’ l’elemento principale di un telefono. La sicurezza e’ un altro argomento importante, che tutti sottovalutano finche’ qualche hacker dall’oriente non gli entra nell’account google e se ne impossessa per fare spam, cancellandogli posta e contatti (successo a due persone che conosco).
        Quindi e’ importante anche avere continui aggiornamenti di sicurezza. Tolti alcuni grandi marchi, i cinafonini non aggiornano mai. Diverso il discorso per xiaomi o huawei, ma il software e’ sempre rivolto al pubblico orientale.
        Oggi come oggi, i top di gamma lg, sony, htc, motorola e anche samsung si prendono a buoni prezzi solo qualche mese dopo l’uscita, percio’ per 50-100 euro in piu’ (spesso neanche quelli) preferisco avere un bel nexus con aggiornamenti di android garantiti per due anni, fix di sicurezza per tre, garanzia, software stabile, software pensato per un pubblico occidentale, compatibilita’ massima con tutte le app e i gestori, nessuna necessita’ di smanettare alcunche’ con launcher alternativi.

  • mikiblu

    secondo me,nel caso del mi5, non c’è mai stata tanta attesa come ora….ripeto parere mio.
    per chi è interessato,non è un problema insormontabile

  • Nico Ds

    io un paio di cinesi su commissione li ho presi, si tratta di phablet Android dual SIM sotto i 50 Euro per gente che di più non vuole spendere e ‘altra parte ci fa talmente poco che sarebbe poco giustificabile spenderne 120. L’hardware è sempre lo stesso, più o meno quadcore mediatek cortex a7, mali 400, 1 gb di ram, 8 gb di archiviazione, schermo 720p sui 5,5″, android stock mediatek 5.1. Ecco, in quella fascia di prezzo, sui 45-50 Euro, non c’è proprio alternativa, tanto alla fine verranno usati per whatsapp, facebook, browser, youtube e praticamente basta.
    Fuori da quella, beh, c’è poco di interessante: un Honor 5x localizzato e garantito per l’Italia costa 210 Euro, ha più o meno l’hardware di uno Xiaomi Redmi 3 (con fotocamera migliore) che credo costi sui 150 preso dalla Cina e senza garanzia: per me non vale la pena risparmiare quei 60 Euro.

  • deepdark

    Il mondo si divide in due: chi vorrebbe ma è costretto a comprare paccottaglia cinese e chi può e compra prodotti top (samsung, sony, apple, htc o quello che vi pare). Io non prendere mai uno un cinesone per svariati motivi, preferisco spendere bene e una volta.

    • luca

      Quanta sapienza. E chi conosce il valore dei soldi e vuole prendere un dispositivo che offre tutto per la metà del prezzo dei “prodotti top” in che categoria rientra?

      • deepdark

        Offre tutto??? Ahahahahahahahahah no ma………hahahahahahahaha. Dai su che ho le lacrime agli occhi, smettila.

        • luca

          mah. ok
          che poi userà solamente whatsapp e facebook……

        • Francesco

          Cos’è che non offre? Qualcosa di sfugge…sentiamo

          • deepdark

            Ma stai parlando seriamente???

          • luca

            Le porgo la stessa domanda.
            Si asciughi le lacrime e si informi un po’ , invece di fare queste magre figure nei commenti

          • deepdark

            Si si, magre figure. Comprate la vostra paccottaglia cinese e vivete tranquilli. D’altra parte voi avete capito tutto dalla vita (comprando roba senza manco uno straccio di garanzia) e gli altri sono stupid1. Eh, furbi voi!

          • Francesco

            Ahahahahahahahahahahahah sei un troll. Ti ho sgamato! Ahahahahahah

          • deepdark

            Bravo, ora puoi dormire tranquillo….

    • Pelompimpero_New

      La divisione è anche più importante: chi i neuroni ce li ha e chi finge di averne.
      Complimenti: hai ampiamente dimostrato che fingi benissimo.

      • deepdark

        Bravo, ottimo pensiero. E’ tutto tuo? Sei povero dentro e pure infantile, ti toccano il giocattolo e ti metti a piangere. Va beh, però le cose giuste, hai trovato la paccottaglia che più ti si confà, bisogna essere particolarmente furbi per comprare roba cinese, fatta per il mercato cinese e con garanzia ridicola. Discutere con voi e discutere col gatto è la stessa cosa, d’altra parte, quando non hai nulla da dire, attacchi il nemico. Poveracci….. Eh, il mondo è diviso in due, chi può e chi vorrebbe. Saluti.

        • Francesco

          Scusa non ho resistito.

        • Erjon Stenaj

          Partendo dal presupposto che i più grandi produttori al di fuori di Apple sono asiatici e che i componenti hardware risultano essere gli stessi tra i cellulari cinesi e quelli coreani/giappone si. La vera differenza, oltre al prezzo è l’esperienza utente che sulle Marche più blasonate risulta immediata e con qualche funzionalità in più. Ritenere inferiori i prodotti di marche cinesi per pregiudizi è un grande handicap in quanto (vedi hawei) sta prendendo piede in tutto il mondo.

          • deepdark

            Hawey è si cinese ma di certo non è xiaomi o zte visto che offre servizi e garanzia in europa. Certo è che paragonare uno huawey ad un apple o samsung che sia ce ne passa (parlo di top di gamma), come dicevo, preferisco spendere una volta e buonanotte. Prendere un import o semi import dalla cina è deleterio. Tra l altro se non erro sony produce in giappone.

          • Vedran

            Volevi dire Huawei?

        • Pelompimpero_New

          Tutto io. Quando trovo uno come te non resisto: devo dirgli quello che è, anche se è noto che non lo capiscono mai.
          Come non capiranno mai di essere dei fanfaroni, praticamente.

        • Fabio

          La verità è che ci sono i fessi come te che si fanno fottere dalle strategie di marketing di Apple e Samsung e poi ci sono quelli che usano il cervello, che sanno che puoi spendere 300 euro e avere un telefono che non ha nulla da invidiare a un telefono che costa il doppio. (Vedi il mio Oneplus 2)

          • deepdark

            Certo certo, voi siete furbi e gli altri sono c0glioni…..eh, scommetto che voti berlusconi.

          • Andrea Zanardi

            Oppure vedi il mio z1 compact comprato un anno dopo la sua uscita… Ha tutto e posso immergerlo in acqua non ha nulla da invidiare dal nuovo s7 che per me è troppo caro per essere un Samsung

    • Vegamaphia

      Compra iphone e non rompere i cogl1oni. Tanto pure il telefono che hai in mano è cinese, solo che a te piace essere inculat0 senza vaselina e spendere 800 euro x un cezzo

      • deepdark

        Ecco un altro che si sente furbo. Pari lo scem0 del villaggio ma mi sa che è scemo tutto il villagio.

        • Canemalato

          Tu pari figlio di tua madre che è il sindaco del villaggio e non solo

          • deepdark

            Wow! Sconclusionato e sgrammaticato. Ma d’altra parte, chi compra patacche cinesi tanto normale non è.

  • Laevus

    Il discorso è semplice: il 99% delle persone vuole comprare un buon smartphone, che dalla prima accensione funzioni bene. Buona parte di questi non vuole avere fra le palle aggiornamenti né ha idea di cosa sia un launcher, mentre il restante (fra cui mi ci metto pure io) è disposto a metterci le mani sopra per interesse personale e non per necessità (vds installazione play store e ottimizzazioni varie al day 1). Il punto è che l’1% rimanente è anche quello che frequenta e discute maggiormente su siti e forum, e quindi si stupisce che la maggior parte delle persone la pensi invece diversamente, o abbia semplicemente altre priorità nella vita.
    Al momento attuale il mercato offre eccellenti offerte con ottimi rapporti qualità/prezzo, senza per questo doversi rivolgere al mercato cinese. Adesso che Meizu (e fra poco Xiaomi) approderanno nel mercato europeo e offriranno lo stesso supporto degli altri, allora è facile pensare che qualcosa potrebbe cambiare, visto che offrono prodotti indubbiamente interessanti.

  • TheJedi

    Io se Xiaomi o Meizu fossero venduti ufficialmente in Italia con una garanzia seria li comprerei pure, ma il problema è che prendere così dalla Cina o da questi store non ufficiali non si sa mai a cosa si va incontro. Poi non so come sia Xiaomi (vista l’immagine di apertura), ma OnePlus fa pietà, sul One di mio padre c’era un difetto di fabbrica al carrellino della SIM, che la prima volta che abbiamo dovuto estrarlo si è incastrato e ha sradicato i contatti del lettore, non leggendo più nessuna scheda, dopo aver chiamato il numero ci hanno messo 3 settimane a rispondermi per dirmi che dovevo pagare 113.50 più IVA per la riparazione. Ho aggiunto 140€ e ho preso un telefono nuovo (un S5), mio padre è contento e soprattutto in caso di necessita il centro assistenza è a 5 min da casa e non si inventano di rifiutare il telefono.

    • Meizu è venduto ufficialmente in Italia 😉

      • TheJedi

        Si, ma finché non fanno una rete di centri assistenza qui, o per lo meno in Europa, siamo punto e a capo.

  • trucido

    Ho avuto qualche zte, ottimi prodotti ma sono destinati a un utente veramente consapevole.
    Ho provato anche un meizu pro versione internazionale, ma nonostante avesse una rom completa il grosso problema era un non rapidissimo aggancio di segnale. Dopo 4 anni di varie prove sono tornato a Samsung con un note 5

    • And91

      Domanda a caso. Ma avevi un Meizu Pro 5?

      • trucido

        Si e lo utilizzavo come Dual sim con wind e 3 e spesso l aggancio del segnale era molto lento, negli spostamenti rimanevo senza rete e con il cellulare ci lavoro, quindi dopo circa 10 gg l ho dato via. Per il resto era ottimo

  • Marco Olmedi

    Da possessore di OnePlus One ritengo che il problema maggiore per quanto mi riguarda è l’assenza della banda 800Mhz, passando la maggior parte della giornata in campagna/collina attorno a Parma ho segnale E mentre con HTC One (m7ul) ho il 4G.
    Per quanto riguarda l’assistenza non posso lamentarmi, ho avuto problemi al touch screen e in 15 giorni ho avuto il mio OPO nuovo, con HTC per sostituire la fotocamera (foto viola) hanno impiegato lo stesso tempo.
    Dal punto di vista software su OPO ho provato diverse rom, in generale l’aggiornamento a nuove release di Android è sempre molto lento, la maggior parte delle MIUI sono ferme a 4.4 così come IUNI e FIUI mentre altri riescono almeno ad aggiornare a Lollipop come ColorOS, FlyMe, LeWa, SmartisanOS e HydrogenOS. Devo approfondire sicuramente SmartisanOS e YunOS che non ho ancora provato. Sicuramente la rom con cui mi sono trovato meglio è ColorOS 2.1 seguita da MIUI e HydrogenOS. Una nota di demerito però è che tutte scimmiottano a loro modo iOS quando il material design se usato bene è meraviglioso, da questo punto di vista HydrogenOS è da apprezzare, diciamo che ha unito le 2 cose… La mancanza di altre lingue non è un problema almeno per me, con l’inglese il telefono si usa tranquillamente. Chiaramente le mie sono esperienze di porting ufficiali o da comunity. Chiaramente se compro da store ufficiale OPPO, Huawei, Meizu e via discorrendo le versioni internazionali il problema lingua non si pone.
    Poi che dire ognuno ha i suoi gusti, sicuramente un Mi5 con banda 800mhz e rom multilingua sarebbe davvero un sogno.

    • Ok, però OnePlus vende anche da noi (come Meizu), quindi in teoria è fuori da questo discorso 🙂

      • Marco Olmedi

        Hai pienamente ragione ma è comunque affetto da assenza della banda 800 e il discorso del punto 3 può valere per tutti i suoi connazionali!
        Se posso risparmiare ben venga il top cinese ma da marchi come Oppo, Huawei, Meizu, Xiaomi e OnePlus o comunuqe più supportati dalla community ma allo stato attuale non comprerei mai un Ztl o Zopo o Elephone o altri marchi più piccoli o di nicchia

    • Superix

      One plus comprato su sito ufficiale ha la banda 800mhz perché sono smartphone venduti apposta per l Europa

      • Marco Olmedi

        mi dispiace contraddirti ma ti sbagli, ho 2 OPO, il primo preso dallo store ufficiale e il secondo inviato da OnePlus in sostituzione RMA del primo, nessuno dei 2 ha la banda 800mhz come ha confermato Carl Pei sul forum ufficiale.

  • <– La merendina di Giumbolo

    Esistono due categorie di persone: quelle che “capiscono” di tecnologia e quelli che ignorano persino il significato di OTA. Questi ultimi comprano, in genere, o in base alla moda o in base al Brand (per esempio: “il mio rosticciere di fiducia dice che sta marca è buona”) o, se a corto di contanti, il primo entry level che trovano al MediaWorld.
    Riguardo invece ai primi, questi si suddividono, a loro volta, in due sottocategorie. La prima sono quelli che “non hanno voglia” oppure “non hanno tempo”… un po’ come quelli che vanno al supermercato e comprano le buste già pronte da fare al microonde. Spendono di più, ma non si sbattono. La loro pigrizia li spinge, a volte, a crearsi alibi del tipo “eh… pago di più ma così ho la garanzia…” oppure “eh… pago di più, ma la stabilità del sistema è il mio nuovo motto”. In genere sono molto permalosi e, se contraddetti, passano al contrattacco definendo “paccottaglia” tutto ciò che esce dalla Cina.
    Quelli della seconda sottocategoria fanno del rapporto qualità/prezzo il loro must, moddare il proprio telefono li diverte e ci spendono ore intere… Sbloccare un bootloader è meglio di un “preliminare”, deodexare una Rom appaga quanto una “sveltina”… trovare una Rom su internet senza bug e che aumenti i beenchmark di qualche migliaio di punti… non ha prezzo!
    Scherzi a parte… non mi risulta affatto che gli smartphone cinesi stiano perdendo attrattiva… tutt’altro… Fino a pochi anni fa si trovava davvero una qualità infima, ma col passare del tempo hanno fatto passi da gigante migliorando molto. Testimonianza concreta sono tutti quelli stores che si trovano in rete e che hanno dato vita a un’infinità di magazzini europei proprio per venire incontro alla maggiore richiesta… E gli stessi recensori (anche di siti blasonati) fino ad un paio di anni fa non avrebbero mai preso in considerazione di recensire certi prodotti cinesi…

    • dan

      io faccio parte di quella categoria che si appassiona alla tecnologia ma, dopo aver speso ore nel modding, si è stancato e non ha nemmeno tutto sto tempo visto che lavora. per cui se ne frega dei super top di gamma e non c’ha intenzione di spendere cifre esorbitanti visto che i soldi per comprarlo non sono del papi. perciò si prende un telefono subito bello pronto, che funzioni perfettamente sempre, senza andare oltre i 300-400.

      • Pablo Galattico

        ma guarda che con il tuo budget il supertop lo compri cmq…..un s6 costa meno di 400 ora…..basta prendere il supertop dell’anno prima!

        • dan

          per top di gamma intendevo quelli attuali. e cmq ho già acquistato il mio top xD

    • mariano giusti

      ma trovati una fidanzata

      • <– La merendina di Giumbolo

        ahahahah… ce l’ho ma non mi basta… la tua che fa? 🙂

  • Shane Falco

    Secondo me i telefoni cinesi son da utenti consapevoli che sanno mettere il playstore dove manca e che conoscono bene il prodotto che acquistano, e che non hanno wind come operatore e se ne intendono di installare rom e sanno dove trovarle. Poi sinceramente ho visto molte recensioni di smartphone cinesi e a livello fotocamere sono mediamente inferiori (in tutte le fasce di potenza) a tutti i brand + blasonati. Alla fine di uno smartphone non si paga solo la scheda tecnica ma soprattutto le ottimizzazioni e la qualità software e in questo ultimo punto mi sembra che i cinesi ci spendano di meno e i prezzi di vendita credo lo confermino. Ora mi interessa vedere il nuovo lenovo zuk da 4.7″ (visto che monta la cyanogen os) sperando che sia interessante elevando la qualità degli smartphone cinesi.

    • Giovanni aka Maiti Gion

      Più o meno sono d’accordo con te …. solo vorrei sfatare questa storia di wind … ho appena preso il Xiami note 3 pro e la wind è sempre collegata anche con buona ricezione … peccato che una sola scheda sia in 3g quindi, quella non collegata è la seconda scheda H3g ….
      in sostanza la banda 800 non mi crea nessun problema (non so voi ma per l’uso che ne faccio io l’LTE è un “di più”), ma ho una sim costantemente in roaming e quindi inutilizzabile se non per le chiamate.
      Tenendo presente che l’ho preso perché mi serviva il dual sim …

  • Giuseppe Geraci

    Perdono attrattiva quando un telefono che costa 299€ li qui viene venduto a 450€.

    • Fabryx

      Concordo… per me, hai centrato in pieno il punto.
      Ci sono prodotti che offrono ottimi hardware ma che vanno “aggiustati” lato software per adattare il telefono al nostro mercato. Ed è una questione di compromessi: se il prezzo è basso, uno è disposto ad impiegare un po’ del suo tempo per fare questi “aggiustamenti”, ma se il prezzo lievita a quel punto si perde la convenienza (anzi… si perde proprio il senso) ed uno spende qualcosa in più per evitarsi smanettamenti di ogni genere.
      I vari reseller che importano hanno capito che certi prodotti interessano molto e giocano al rialzo facendo perdere attrattiva verso questi Brand cinesi.
      Nel caso di Xiaomi, non è il brand che blocca il bootloader, è chi te lo vende che raddoppia il prezzo.

  • Xiaomisti

    Buonasera, vi segnalo la prima comunità indipendente italiana sul mondo Xiaomi !
    Siamo più di 3500 membri ! Per info, supporto e tutto il resto sull’universo Xiaomi ecco il link: http://www.utentixiaomi.it/gruppo 🙂
    Grazie

  • cromie

    buoniii, spero non si arrabbia nessuno se metto sto link http://ulefone.com/products/paris/spec.html io l’ho pagato 100 euro mesi fa e non esiste smartphone per il mercato europeo con queste caratteristiche, Display Sharp 2.5D Corning Gorilla Glass 3, Batteria Sony, fotocamera 13 Mpx Sensore Omnivision OV13850 apertura f/ 1.8, LTE 1800, 2100, 2600, 800 MHz, Dual SIM Dual Standby, Octa Core 64 bit, MediaTek MT6753 1.3, GPU ARM Mali-T720 MP3, 2 GB Ram 16 GB ROM SAMSUNG + MicroSD fino a 128 testata, Android 5.1 Lollipop aggiornamenti OTA sempre disponibili, Italiano pienamente supportato, batteria removibile, non serve Root e altre smanettate .. ah se cade a terra e si rompe pazienza, voglio vedere chi vi passa la “normale garanzia” a qualsiasi smartphone, per sostituire un display voglio minimo 100€, invece 100 euro li posso pure buttare e prenderne un altro, telefoni da 250€ e passa, non mi convincono .. anche perchè sti smarphone non sono mica lingotti d’oro .. poi ovvio, vedendo la cosa dal lato imprenditoriale, fin quando ci saranno le code fuori dei negozi dalle 4 del mattino, per accaparrarsi il primo mattoncino da 800 euro e sbatterlo in faccia a tutti, ovvio che di anno in anno alzerei il prezzo, alla gente piace scialacquare e quindi io da imprenditore sfrutto il roseo momento, non dimentichiamolo, io pagai anni ed anni fa un Motorola Startac 1 Milione e 500 mila lire, ma allora ero coj… anche io volevo far moda e sostenere alcune economie aziendali ..