impronte digitali final

Il vostro prossimo smartphone avrà il lettore di impronte digitali? – 2 minuti con SmartWorld

Emanuele Cisotti

È di oggi un nostro articolo dove vi spieghiamo perché il lettore di impronte digitali è tutt’altro che il metodo più sicuro per proteggere il vostro smartphone. Tutti i top di gamma di quest’anno (e quasi tutti quelli dello scorso anno) hanno questa tecnologia al loro interno, ma quanto è importante per voi? Acquistereste un top di gamma senza lettore di impronte digitali?

  • tuccio

    cosi il FBI possiede l’impronte di tutti.

    • realist

      Fanno tanti soldi con ste minkiate… Credimi. Disabilitate l’impossibile quando avviate uno smartphone. E occhio alle app… Che ci inchiappano.

      • Ingorante

        Allora prendiamo un nokia 3310 e via! 😉

        • realist

          Non farmi rimpiangere quei meravigliosi tempi… C’era tanto lavoro e benessere. Per tutti.

  • Psyco98

    Una feature come un’altra, che per esempio non preferirei a qualche ora di schermo, qualche millimetro di cornici o una fotocamera migliore.
    Di certo ancora non ho nulla di così importante da nascondere da credere che un’impronta digitale non basti?

    • realist

      E soprarunon registro niente di importante su uno smartphone, ma piuttosto su una videocsmera, o su altri che non sia collegato ad una rete.

  • Tom

    Ormai esistono i lettori integrati nel vetro del display.

    • Ne abbiamo parlato ma nella pratica nessuno li ha ancora implementati.

  • realist

    Sisi…. Certo. Se il mio prossimo smartphone avrà il lettore di impronte, sarà sicuramente disabilitato dall’acquisto. Sperando di poter scegliere un modello senza questa features

  • Roberto

    Sinceramente preferirei un deciso aumento dell’autonomia.

  • the

    Mentre ci stavo pensando, pensando se lo avrei mai usato mi è venuto in mente che ce l’ho già sul mio telefono attuale… Mai usato…

  • maurizioxxoo

    Io lo userei per bloccare alcune App, ma non il telefono.

  • Fabryx

    Ce l’ho ma non l’ho mai usato….
    (il lettore di impronte)

    • Ingorante

      Per fortuna che hai specificato… 🙂

  • Aranel

    Forse è una tecnologia che paga come appeal al pubblico, ma personalmente non l’ho mai usato, al contrario la reputo abbastanza inutile

  • kpkappa

    Non potrei farne a meno: in due minuti tutti in azienda saprebbero le mie abitudini.

  • Srnicek

    Se dovessi comprare un nuovo smartphone non lo cercherei espressamente con il lettore di impronte digitali ma, qualora dovesse esserci, lo userei.

  • Faina73

    Usando il cellulare non per lavoro, non è protetto da nessuna password, da nessun PIN (tranne quello sulla SIM richiesto solo in accensione) nè da nessun screen-saver con comibnazione. Non ho nessun segreto da nascondere ne tantomeno informazioni personali di chissa quale rilevanza. Se me lo dovessero rubare, mi limiterei a bloccarlo e morta lì. Non sento la necessità di un lettore di impronte digitali ma a quanto pare la tendenza è quella. Mi piacerebbe sapere quanto incide sul costo del cellulare l’aggiunta di tale tecnologia.

    • Ingorante

      Oh… bravo! La penso come te al contrario di molti altri che temono per la loro privacy come se avessero chissà quali oscuri segreti da celare.
      Anzi, io sarei disposto a rinunciare ad un po’ di privacy se questo potesse contribuire ad evitare alcune tragedie (tipo attentati).

    • irondevil

      se lo cerchi come pezzo di ricambio,il sensore di impronte ,al dettaglio, varia tra i 5 e i 10 euro(a seconda del sito e del modello).

  • De Las Lajas Caupo

    mio ultimo telefono l’ho presso senza il lettore impronte, una cosa in meno da starci dietro tipo se è lento il lettore, se capita dei bugs se devo aspettare aggiornamenti ecc… ecc.. in più preferirei più autonomia, batteria rimovibile,memoria e buona fotocamera.

  • Pol Pastrello

    Non è essenziale; se c’è e casomai lo si ritiene insicuro non lo si usa … ma certamente non sarà una delle caratteristiche “fondamentali”. Io preferirei uno smartphone con NFC che può essere utilizzato anche questo per sbloccare lo smartphone (anello NFC) pur avendo anche quest’ultimo dei limiti per quanto riguarda la sicurezza. Perlomeno l’NFC potrà essere utilizzato in futuro per i pagamenti contactless.

  • irondevil

    Io li trovo molto utili soprattutto messi in un tasto home frontale (tipo s7). Penso siano un giusto compromesso tra semplicità di sblocco e sicurezza,almeno per l’utente comune(il ministro della difesa dovrebbe usare altro).Spesso anche usando il doppio tocco per sbloccare il device siamo costretti ad un “gesto” in più, e a meno di un ulteriore codice , anche a nessun livello di sicurezza.Quindi io lo reputo un’ottima aggiunta ,quasi indispensabile.

  • mariano giusti

    sarebbe utile che chi dice “non mi serve, non lo uso” specifichi se utilizza altri metodi di blocco, o proprio nessuno.
    Nel secondo caso, auguri.

  • Mattexx

    Be è una sicurezza in più per tenere al sicuro file, foto, video, app ecc. personali da occhi indiscreti, certo ci sono modi per aggirare il sistema ma il 90% della gente comune non ci si mette nemmeno a farlo. Non dico che sia indispensabile il lettore d’impronte, prima se ne faceva anche a meno con altri tipi di sblocchi con pin, password o segni che davano già un po di sicurezza, certo adesso che la maggior parte delle case produttrici monta lettori di impronte sui top di gamma, non ne sceglierei uno sprovvisto.