Google Chrome e WebKit crescono, in calo Safari, Explorer e Firefox

Stando agli ultimi dati diffusi da StartCounter continua l’ascesa di , il browser dell’azienda di Mountain View è infatti l’unico a incrementare, e di parecchio, la propria fetta di mercato a scapito dei concorrenti.

Le statistiche vedono ancora in cima , utilizzato da quasi la metà degli internauti, con il 43,87%, tuttavia se si confronta questo dato con quello di luglio 2010, in cui il browser di Microsoft aveva ben il 52%, il calo appare più che netto.

A seguire c’è Mozilla che, seppur in discesa, tiene botta con il 29,29% (contro il 30,69% di un anno fa). Al terzo posto c’è proprio Google Chrome, che però, a differenza dei concorrenti, cresce di quasi il 10%, passando dal 9,88% di luglio 2010 al 19,36%. Chiude la classifica Apple che scende dal 5,01% al 4,09%.

Parallelamente al crescere dell’utilizzo del browser di BigG vi è anche la popolarità del motore di rendering da lui utilizzato. Come noto Chrome utilizza WebKit, un motore open source brevettato e adottato da Apple per Safari.

Per gli analisti, se la tendenza verrà mantenuta, WebKit è destinato a rimpiazzare i suoi diretti concorrenti, ossia Trident, motore di Microsoft e Gecko di Mozilla. La guerra tra i browser è appena cominciata.

Condividi questa pagina con i tuoi amici
|

Commenti

Altre Notizie PianetaTech, news di tecnologia
29 luglio 2014

Foto subacquee artistiche, realizzate con uno scanner impermeabililizzato

Nathaniel Stern è un artista che ha realizzato una serie di fotografie davvero particolari; impermeabilizzando un normale scanner da ufficio e collegandolo ad un sistema di batterie è riuscito a “scannerizzare” alcune... continua>
29 luglio 2014

QUANT e-Sportlimousine, la prima auto a batterie di flusso approvata per la circolazione

La casa automobilista svizzera QUANT centra un importante obiettivo per la propria e-Sportlimousine, una elegante berlina fornita di un innovativo sistema di alimentazione: l’istituto TÜV Süd, società che fornisce certificazioni in merito alla... continua>