Trend Micro: rischio virus per ricerche online su terremoto in Giappone

Attenti ad effettuare le ricerche online per ottenere informazioni sul terremoto in Giappone: c’è il rischio di essere dirottati su siti pirata dalle intenzioni malevoli, con attacchi di virus e . Lo afferma la , nota software house specializzata in sicurezza dei computer.

Attraverso le pagine del suo blog, infatti, la Trend Micro mostra come, digitando il termine di ricerca “most recent earthquake in Japan” (“il più recente terremoto in Giappone”), l’internauta possa venir condotto a varianti di FAKEAV, come ad esempio il malware MalFakeAV-25.

Gli esperti Trend Micro suggeriscono quindi di non effettuare ricerche casuali sul web, bensì di affidarsi a siti e servizi web autorevoli per documentarsi sulla catastrofe giapponese (ad esempio, attraverso i servizi di Google dei quali abbiamo parlato QUI).

Il rischio per gli utenti più incauti sarebbe quello di incappare in un cosiddetto “blackhat SEO”, un attacco informatico che, sfruttando appunto i sistemi SEO (Search Engine Optimization) per le ricerche su internet, conduce la navigazione nelle trappole attivate da questi criminali del web.

Condividi questa pagina con i tuoi amici
|

Commenti

2 Risposte per “Trend Micro: rischio virus per ricerche online su terremoto in Giappone”

  1. Alfredo scrive:

    In effetti cercando most recent earthquake in Japan dai risultati (pochi) delle SERP si viene dirottati ad altri siti.. meglio evitare.
    Alfredo

  2. nina scrive:

    tutte queste guerre mi fanno paura!!!!!!!!! anke i terremoti

Altre Notizie PianetaTech, news di tecnologia
1 ottobre 2014

Il rombo di motore della Ford Mustang EcoBoost è creato a tavolino

La Ford Mustang EcoBoost sarà immessa nel mercato statunitense il prossimo anno e sarà la prima delle serie a montare un motore a quattro cilindri, con un’impronta più ecologica e consumi ridotti.... continua>
1 ottobre 2014

Philips 288P6, la nostra prova del monitor 4K (foto)

La scelta di un monitor 28” è senz’altro importante, dato che si tratta di una diagonale che magari potrebbe non andare bene per tutte le scrivanie, e questo Philips 288P6 non farà... continua>