Apple sta pensando al lancio di un “servizio video”, mentre Apple Music sembra inarrestabile!

Matteo Bottin -

Tim Cook è stato recentemente intervistato da Bloomberg Television, snocciolando una serie di informazioni importanti per quanto riguarda il mondo dello streaming (sia musicale che video) targato Apple.

Il primo dato fornito riguarda Apple Music: il servizio ha raggiunto quota 50 milioni di iscritti (combinando utenti paganti e in periodo di prova). Una cifra che sembra ancora bassa se confrontata con Spotify, visto che quest’ultimo può vantare 75 milioni di utenti paganti (quindi senza contare quelli free).

LEGGI ANCHE: Spotify vede un po’ di luce: utenti paganti in crescita e perdite diminuite ma il futuro non promette bene

Se però si guardano i dati di aprile, la crescita è mostruosa: il mese scorso Apple Music si fermava ad “appena” 40 milioni di iscritti! I dati di crescita suggeriscono che Spotify verrà raggiunto nel 2019 o 2020 (e ricordiamo che Spotify ha dalla sua 10 anni di vantaggio).

Tim Cook ha anche parlato di un “servizio video“: l’azienda sarebbe “molto interessata al business dei contenuti” ma che “il lavoro dovrà essere coerente con il brand”, quindi non ha potuto fornire altri dettagli (o voluto).

Nel frattempo comunque Apple ha investito almeno 1 miliardo di dollari nella creazione di contenuti video originali, anche assumendo produttori di show televisivi. La maggior parte di questi contenuti sono già in produzione, e ci si aspetta una uscita per la prossima primavera, anche se non è chiaro come verranno sfruttati da Apple.

Via: Venture BeatFonte: Bloomberg