dr dre apple serie tv

Ad Apple potrebbe non interessare lo streaming TV, ma intanto si prepara con una serie

Cosimo Alfredo Pina

Durante il 2015 è apparsa più volte la notizia di una possibile trattativa tra Apple e i network televisivi il cui fine sarebbe dovuto essere un servizio di streaming per Apple TV.

Sono diversi mesi che non ci sono novità sulla questione e la cosa non sarebbe perché il tutto è passato ad un livello più confidenziale. A denunciare il probabile abbandono, o quantomeno rallentamento sullo streaming di Apple, è Les Moonves, CEO del network CBS.

Moonves ha dichiarato di non aver parlato di recente con Apple lanciando anche un sommesso sollecito: “il telefono squilla di continuo”, riferendosi ad altri potenziali interessati in cerca di una partnership.

Non è chiaro quali siano le ragioni di questo cambio di rotta ma alcune voci, ovviamente non ufficiali, parlano di come Apple non sarebbe contenta dei prezzi troppo alti per il suo streaming ideale, ovvero che includa tutti i principali network.

LEGGI ANCHE: Cubik TV: sta per arrivare il “Netflix” made in Italy gratuito e social 

In effetti, almeno negli USA, la maggior parte delle reti offre la propria app per Apple TV e proprio questo potrebbe aver rallentato il progetto. Gli sforzi del big di Cupertino potrebbero invece essere indirizzati ad una serie TV originale.

Altre voci, altrettanto non ufficiali ma confermate da più fonti, parlano di come Apple starebbe lavorando su Vital Signs (Segni Vitali) una serie TV con Dr. Dre descritta come “un dramma semi-autobiografico dai toni scuri”. Il tutto potrebbe essere articolato su sei episodi, pubblicati attraverso Apple Music, con anche scene dal contenuto “piccante”.

Per il momento l’universo della televisione di Apple rimane avvolto nel mistero ma non è da escludere che l’azienda voglia tastare il terreno dello streaming e delle serie TV con un passo un po’ meno azzardato, visto anche il già discreto numero di utenti di Music, di un costoso servizio di streaming.

Via: The Next Web