Netflix Offline

Netflix sarebbe al lavoro sulla visione offline dei contenuti, in arrivo già a fine anno

Lorenzo Delli -

Netflix offlineNetflix starebbe seriamente pensando di seguire la stessa strada intrapresa da vari servizi di streaming on demand ed introdurre la possibilità di scaricare in locale i contenuti presenti sul proprio catalogo per consentire la visione offline.

A confermarlo sarebbero Dan Taitz, COO di Penthera, una compagnia che si occupa di software che permettono appunto il download di filmati da cloud su dispositivi mobili (Android e iOS) e un analista industriale di Frost & Sullivan, Dan Rayburn.

LEGGI ANCHE: Netflix punta tutto sulle serie TV: niente sport e VR, e qualche rimpianto per House of Cards

Da quanto riportato la funzionalità in questione potrebbe non coinvolgere tutti i contenuti presenti sui vari cataloghi di Netflix, e inizialmente, proprio per via dei diritti d’autore e di tutte le faccende legali che si nascondo dietro alla cessione dei diritti cinematografici e televisivi, potrebbe non essere disponibile almeno inizialmente in alcuni paesi, Italia compresa. La possibilità di scaricare i contenuti offline potrebbe comunque coinvolgere sin da subito i contenuti originali Netflix.

Secondo quanto riportato da Taizt, Netflix si starebbe apprestando al lancio della funzionalità forse già entro la fine del 2016; secondo Rayburn inizialmente Netflix dovrebbe concentrarsi sull’offrire tale possibilità principalmente ai dispositivi mobili, non quindi a box TV o Smart TV che ovviamente non se ne farebbero di molto.

Questo aprile si era inoltre tenuto il classico evento annuale di Netflix in cui il CEO, Reed Hasting, aveva avuto modo di parlare anche dei contenuti offline. La società sa bene che è una delle funzionalità più richieste dall’utenza, e già in quell’occasione il CEO dichiaro che erano in corso valutazioni interne a riguardo. A seguito comunque di quanto riportato da Taitz e Rayburn, una portavoce di Netflix si è prodigata in una risposta piuttosto elusiva in merito, confermando più o meno quanto detto ad aprile dal CEO: la società valuta sempre nuove strade per migliorare il servizio, ma al momento non ha “nulla da aggiungere” in merito a quanto riportato dalle due fonti.

Da non perdere

Via: PhoneArenaFonte: Lightreading
  • Psyco98

    Novità molto gradita!

    • RiccardoC

      per me più che gradita, la definirei condicio sine qua non; semplicemente non sono interessato ad un servizio di solo streaming. Se aggiungono la possibilità di download e visione offline su un dispositivo (sulla parte di catalogo che mi interessa), allora potrebbero avere un cliente in più.

      • Andrea

        Condivido e la definirei wa u sfaccimm ru burdell pop pop avanti; altro che infinity e i cesaroni.