Netflix perde il 15% in borsa: iscritti sotto le previsioni

Cosimo Alfredo Pina

“Stiamo crescendo, ma non così velocemente come vorremo”, questa è la frase diretta ai suoi investitori che meglio descrive la situazione del secondo trimestre di Netflix. Infatti le previsioni avevano stimato 2,5 milioni di nuovi iscritti, ma lo streaming non sarebbe riuscito a superare gli 1,7 milioni.

Cifre sotto le stime e comunque decisamente inferiori ai 3,3 milioni dello stesso periodo dello scorso anno. La cosa non ha ovviamente convinto gli investitori che durante il Trading After Hours hanno fatto scendere del 15% il titolo in borsa.

LEGGI ANCHE: Le novità di Netflix di metà luglio

Netflix ha giustificato il calo con la copertura dei media sui rincari dei prezzi degli abbonamenti e, per quanto riguarda il panorama internazionale, le strette regolazioni in Cina. Nonostante il calo di utenti nel Q2 2016, Netflix ha fatto salire le entrate nette dai 26 milioni dello stesso periodo dello scorso anno a 41 milioni.

Il colosso dello streaming ha concluso dicendo che il quadro generale “rimane intatto” e il CEO di Netflix, Reed Hastings, ha dichiarato che l’azienda continuerà a puntare alla forte crescita della internet television.

Via: Tech CrunchFonte: Netflix