Netflix final istock - 2

Netflix non fa breccia in Italia: solo 110.000 abbonati “veri”, ma lo streaming è in crescita

Nicola Ligas

Il “ciclone Netflix” non è stato poi tanto cliconico, a quanto pare. Ad oggi sarebbero circa 280.000 gli utenti italiani del servizio, di cui però meno della metà (110.000) sarebbero gli abbonati “veri”; gli altri sono ancora nel mese di prova gratuito, dopo il quale tutto può accadere.

Per mettere però questi dati in prospettiva, è bene tenere conto che a settembre 2015 i servizi di streaming in Italia contavano su circa 200.000 spettatori, mentre adesso sono in tutto circa 700.000, tra Sky Online, Infinty, TIMvision (questo è forse meglio lasciarlo perdere) e Netflix appunto.

LEGGI ANCHE: Il confronto tra i servizi di streaming in Italia

Un valore più che triplicato nel giro di un quadrimestre è segno di grande interesse, e lascia ampi margini di crescita per Netflix ma non solo, visto che i rivali, sentendone la pressione, sono corsi ai ripari in questi mesi con offerte di vario tipo, sebbene niente di particolarmente incredibile. 

A livello globale siamo comunque una goccia nell’oceano. Netflix ha in tutto quasi 75 milioni di abbonati e punta ad aggiungerne altri 6 milioni entro fine marzo 2016. Il CEO dell’azienda ha dichiarato di voler arrivare entro 7 anni in un terzo delle case italiane, e se contate che al momento siamo circa 60 milioni, di strada ce n’è in effetti ancora tanta da fare. Chi di voi ha già contribuito?

Via: Repubblica
  • pav_87

    io lo sto smezzando con degli amici, e lo stesso faccio con infinity. I due servizi si completano, uno ha una vasta gamma di serie tv, l’altro a livello di film è imbattibile(rispetto a qualche mese fa ha ingranato alla grande).
    Alla fine per meno di 5€ al mese ho sempre qualcosa da vedere quando ho un po’ di tempo libero la sera, è un prezzo più che ragionevole. Peccato ci sia ancora tanta gente che continua a piratare nonostante tutto…

    • Skullboy

      non per essere dalla parte della pirateria però manca ancora un fattore fondamentale secondo me perchè questi servizi streaming prendano piedi sul serio…connessioni che rispecchiano l’anno in cui ci troviamo…ho una classica 7 mega (3 in realtà) telecom e riesco a vedere fluidamente video su youtube solamente fino a 480p quindi per situazioni come la mia è difficile pensare di poter fare streaming di film o serie tv purtroppo

      • magicblack

        Se fosse una 7 Mega effettiva ti assicuro che non avresti problemi neanche con Netflix. Comunque sì, nella tua situazione è difficile fare un abbonamento a Netflix (io non lo farei al posto tuo)

      • Davide De Simone

        ti devo dare torto. Ho una 7 mega ed effettivi me ne fa 2. riesco a vedere i film in hd perché Netflix usa un protocollo per lo streming inventato dall’azienda stessa che riduce il bisogno di dati. Fai il mese di prova e mi darai ragione

        • Skullboy

          il mese di prova non prevede l’obbligo di abbonamento una volta finito giusto?

          • Antonio Fondi

            Giusto. Basta disattivare il rinnovo.

          • Skullboy

            allora lo proverò sicuramente 😉

      • pav_87

        Ma hai provato i vari netflix ed infinity? Ho la tua stessa connessione e riesco ad usufruire di entrambi anche in HD! Senza rallentamenti o problemi di buffering

      • giovaaa

        Io ho una 7mega ma di norma ne arrivano solamente 2.
        Vedo perfettamente Netflix a 720p e quando ho qualche mega in più anche fluidamente in 1080p.
        Hanno un algoritmo di compressione della Madonna che fa davvero miracoli con le nostre connessioni sfigate

  • Giuseppe De Sario

    Io mi sto dividendo l’abbonamento a netflix con degli amici visto che si possono
    effettuare più accessi in contemporanea

    • Davide Nobili

      Idem

    • Davide

      idem

    • alberto

      Idem

    • giovaaa

      Io sono stronzo e non lo divido con nessuno. :p

  • magicblack

    Abbonato vero dal giorno 1. Purtroppo mi aspettavo dati del genere, speriamo che tutto ciò non blocchi la crescita di Netflix in Italia.

    • Grabbi

      Sono d’accordo, e vorrei sapere invece quanti sono gli italiani, in Italia, che si sono abbonati accedendo ai cataloghi stranieri…Non credo tantissimi però…

  • giovaaa

    c’è ancora ignoranza in merito all’argomento.
    c’è gente che mi prende per cretino sapendo che pago ogni mese spotify e netflix.
    “si ma tanto su internet lo trovi lo stesso aggratis” cit. ricorrente

    • BePPe Delle Coste

      #QuantaVerità

  • OrazionS

    In Italia gli abbonamenti alle paytv o simili li fanno solo se ci stanno le partite. Tenendo anche conto della qualità media delle connessioni ADSL e alfabetismo informatico in Italia il risultato è più che buono…per il momento!

  • sbiki85

    Io non ho sky ne mediaset premium, in tv guardo quando non ho di meglio da fare (un paio d’ore il week end) dmax e focus tv, non vedo una serie tv dai tempi di Lost.
    Cosa dovrei farci di un Netflix?

    • liberto

      concordo… per me è la stessa situazione

    • vicioman

      Infatti nessuno ha detto che tutti debbano fare Netflix, c’è chi tv non ne vede per niente e amen..

      • sbiki85

        Il mio commento è legato al post di questo articolo su facebook nel quale si chiedeva se si era già iscritti…

        • vicioman

          Certo, capisco era una constatazione

  • Pincha96

    Dati abbastanza prevedibili. Netflix non offre lo sport di cui gli Italiani sono particolarmente ghiotti.

  • Walter

    Il titolo esprime un giudizio sbagliato: Netflix ha impiegato 2 mesi ad arrivare a circa 110.000 utenti attivi, la concorrenza quanti ne ha e quanto ci ha messo?

  • vicioman

    In effetti sarebbe corretto riportare dati comparati e non assoluti, per vedere gli altri competitor che numeri fanno. Ovviamente stornando tutti quelli a cui Sky online/infinity è stato regalato/promozionato.
    Cosa buona è il terremoto messo in atto, per cui tutti sono corsi ai ripari.

  • Tiziano Bruschi

    considerato che molti account sono condivisi fra 2-3 e anche quattro persone 110.000 abbonati veri a mio avviso corrispondono ad almeno 220.000 persone che di fatto pagano una qualche forma di abbonamento e che toglie pubblico ai concorrenti