popcorn time butter

Il primo Popcorn Time torna in vita e spuntano le ipotesi di complotto

Cosimo Alfredo Pina

La prima app di Popcorn Time, a cui poi si sono ispirati una ricca serie di progetti, funziona di nuovo. Chiusa dopo l’intervento della Motion Picture Association of America (MPAA) di qualche mese fa l’app è tornata funzionante negli ultimi giorni, ma la verità e che non si sa il perché.

All’apertura del vecchio client p2p, che già in passato rendeva fin troppo comoda la fruizione illegale di film e serie TV, un aggiornamento denominato Hail Hydra porta un changelog corposo e riporta in vita al servizio come era prima della chiusura.

Anche il relativo repository su GitHub sembra tornato attivo, così come l’account Twitter di Popcorn Time, dove viene appunto riportato come popcorntime.sh sia tornato attivo.

LEGGI ANCHE: Il nuovo Popcorn Time potenzia The Pirate Bay con lo streaming da web

La cosa strana è che nessuno sa dire chi sia dietro a questa nuova versione funzionante di Popcorn Time. Il team originale, sciolto proprio a causa della chiusura, nega di essere coinvolto.

Sulla rete stanno iniziando ad affiorare varie ipotesi, tra cui, con un risvolto degno delle migliori storie di spionaggio, anche un possibile coinvolgimento della MPAA in cerca delle fonti di film pirata. Insomma un nuovo misterioso capitolo in quella che sembra essere una delle vicende più articolate della storia della pirateria degli ultimi anni.

Via: The Next Web
  • Beh PopcornTime è sempre stata un po misteriosa..un po come la radio pirata del film I Love Radio Rock