infinity final

Il 4K di Infinity è alla portata di (quasi) tutti: bastano 4 Mbps

Cosimo Alfredo Pina -

Infinity ha inaugurato, durante la settimana scorsa, l’arrivo del 4K sul suo servizio di streaming in abbonamento, sebbene in un primo momento solo su alcune smart TV Samsung compatibili. Come la maggior parte delle piattaforme che rientrano in questa categoria, Netflix inclusa, anche il 4K di Infinity si avvale dello streaming adattivo.

Grazie a questa tecnologia gli utenti possono godere dell’Ultra HD anche quando la connessione non sia delle più veloci. Per Infinity 4K, ad esempio, bastano 4 Mbps, una velocità raggiungibile anche con connessioni ADSL non particolarmente performanti.

LEGGI ANCHE: Infinity Premiere: ogni settimana un film “appena” uscito dalla sala a portata di streaming

Ovviamente il requisito minimo è riferita alla qualità base e l’azienda indica 10 Mbps come velocità consigliata. Tuttavia il codec HEVC, adottato appunto da Infinity, promette scalabilità ed infatti il servizio si appoggia a vari profili di qualità che variano tra i 4 e i 15 Mbps.

Come accennato Infinity 4K è disponibile soltanto sulle TV Ultra HD di Samsung, ma il tutto dovrebbe espandersi nei prossimi mesi, forse anche grazie a questi requisiti tutto sommato flessibili.

 

Via: HD Blog