L’UE dice sì allo streaming libero: niente più limiti geografici per Netflix e soci

Giuseppe Tripodi

Nella giornata di ieri il Parlamento Europeo ha approvato a larga maggioranza una nuova norma che permetterà a tutti i cittadini dell’Unione Europea di utilizzare il proprio abbonamento a servizi di streaming (Netflix, Spotify, Sky Now e simili) anche al di fuori del territorio nazionale (purché rimanga in Europa).

Precisiamo che questo non vuol dire che potremo accedere ai cataloghi esteri quando ci troviamo in altri paesi, ma che il nostro abbonamento (con i relativi contenuti) sarà valido a tutti gli effetti in tutti i paesi dell’Unione Europea.

Questa normativa era da tempo attesa per permettere a tutti i cittadini dell’UE di accedere a film, musica e serie TV quando viaggiano, evitando che i contenuti in streaming non possano varcare i confini nazionali. Inutile precisare che questa regolamentazione si sposa particolarmente bene con la fine dei costi di roaming in Europea.

LEGGI ANCHE: Roaming gratis in Europa dal 15 giugno: tutto quel che volete sapere

Ovviamente, i fornitori dei servizi potranno applicare tutti i controlli necessari per verificare che gli utenti non si siano trasferiti in un altro paese (e, quindi, debbano avere restrizioni diverse sui contenuti protetti da diritto d’autore).

Tuttavia, c’è da tener presente che la nuova normativa non è ancora legge: c’è da attendere ancora l’approvazione formale del Consiglio dei Ministri UE, dopo il quale gli Stati membri dell’Unione Europea avranno nove mesi di tempo per adattarsi alle nuove regolamentazioni.

Fonte: Europa.eu
  • Simoubuntu

    Sembra una buona notizia, ma Netflix a questo punto come si comporterà?
    Quando sarò all’estero vedrò il catalogo del paese estero (come adesso) o quello italiano?

    • Alessandro

      è scritto nell’articolo. vedi il catalogo del paese dove hai sottoscritto l’abbonamento

      • geco4u

        Posso dirti con certezza che ad oggi non é cosí.
        Io ho account canadese, ma accedo tranquillamente ai cataloghi italiani e tedeschi quando mi trovo nei rispettivi Paesi.

        • Mauro

          Ma infatti é la nuova regolamentazione che cambia le regole. Onestamente nel tuo caso non so cosa comporterà. In linea di massima non dovresti vedere più il catalogo tedesco quando sei in Germania né quello italiano quando sei in Italia. Ma il tuo abbonamento non é europeo…

        • Alessandro

          le regole della sottoscrizione canadese saranno a loro volta ulteriormente diverse. qua poi la limitazione è all’europa, quindi uscendo dal continente dio solo sa come funzionerà

    • Giuseppe Tripodi

      Salvo cambiamenti, se l’abbonamento è italiano, il catalogo accessibile sarà quello italiano (ovunque ti trovi)

      La regolamentazione serve proprio a questo: in sostanza, i diritti d’autore sono regolati su base nazionale (esempio: per House of cards in Italia i diritti sono di Sky, in altri paesi li ha Netflix), motivo per cui attualmente molti servizi bloccano lo streaming al di fuori dei confini nazionali.

      Con la nuova regolamentazione dell’UE, anche quando sarai all’estero (per vacanza, per lavoro, etc) potrai usufruire dei contenuti per cui hai pagato l’abbonamento (ossia quelli presenti nel paese da cui provieni)

      • Simoubuntu

        Capito! 🙂
        Meglio per gli stranieri che vengono in Italia e possono continuare House of Cards, peggio per noi che non possiamo più approfittare dei viaggi per esplorare i cataloghi esteri

        Edit: benissimo per gli abbonati a tutti gli altri servizi

  • geco4u

    Boh, speriamo che non mi cancellino il mio account “canadese”, che ad oggi mi funziona tranquillamente e contemporaneamente sia in Italia (con il catalogo italiano) che in Germania (catalogo tedesco). E che non ho mai utilizzato dal canone, non avendoci mai messo piede 🙂

    Per chi non lo sapesse, usando un vpn canadese, si può/poteva sottoscrivere il pacchetto ultra pagandolo l’equivalente di 8€ e spicci (praticamente quanto costa in Europa il basic).

    • Vincenzo Ronca

      La vpn non la paghi?

      • geco4u

        La vpn ce l’avevo già prima, e comunque l’ho pagata una sciocchezza. Ma per Netflix mi é servita soltanto per il tempo necessario a creare l’account canadese. Non puoi utilizzarlo per vedere i contenuti di altre nazioni. Io vedo il catalogo tedesco quando mi trovo realmente in Germania, è quello italiano quando sono in Italia. E funziona anche se ci si collega contemporaneamente da più nazioni (ovviamente con il limite dei max 4 dispositivi in simultanea).

    • Leo

      pacchetto ultra a 8€ con quanti account?

      • geco4u

        Ultra = Ultra!
        Fino a quattro dispositivi in contemporanea,
        Qualità fino a 4K

  • bob,malone

    era anche ore direi