consigli_mac os x

5 consigli per ottimizzare il vostro Mac e farlo tornare come nuovo

Cosimo Alfredo Pina

Ecco cinque preziosi consigli e trucchi per velocizzare il vostro Mac. Grazie a strumenti semplici, alcuni dei quali già integrati su Mac OS X, potrete liberare spazio dal disco fisso e alleggerire il carico sulla RAM. Il risultato sarà un Mac veloce (quasi) come quando lo avete comprato.

1. Disattivare elementi ad avvio automatico

login-items

Raggiungete la schermata “Utenti e gruppi” dalle “Preferenze di Sistema” e selezionate il vostro account. Nella parte centrale passiamo alla scheda “Elementi login”. Da questa lista potrete disattivare i programmi che non vi servono o che volete avviare manualmente dopo l’avvio del sistema operativo.

LEGGI ANCHE: Mac OS X: sette trucchi e consigli per il sistema operativo Apple

2. Identificare e rimuovere applicazioni inutili

Quando siamo nel pieno della nostra attività e le applicazioni aperte sono molte, il nostro Mac potrebbe soffrire di qualche rallentamento. Per verificare quale programma sta utilizzando più risorse potete aprire il “Monitoraggio Attività” e controllare il consumo di RAM e CPU di ogni voce presente.

disk-inventory-x

Per aiutare a decidere quale software sta consumando più spazio sul disco fisso è possibile utilizzare l’applicazione gratuita Disk Invetory X. Una volta avviata scansionerà il disco e per mostrare in una comoda forma grafica quale programma occupi più spazio.

Con questi due elementi sarà facile capire quale programma disinstallare, per passare magari ad un’alternativa più leggera.

3. Pulire il disco fisso

Mac OS X ha integrato in sé alcuni utili strumenti tra cui quello denominato “Utilità Disco”, che permette, oltre ad altre funzioni, di rimuovere i file non necessari sul disco fisso. Dalla scheda “Pronto Soccorso” selezionate “Ripara disco”, nell’angolo in basso a destra; così si avviare una procedura di scansione piuttosto lunga che, se necessario, riparerà i file danneggiati e rimuoverà quelli superflui.

Per una pulizia più veloce, anche se meno approfondita, è possibile utilizzare il software OnyX che nell’apposita scheda (“Cleaning”) permette di pulire la cache del sistema, liberando spazio al volo.

onx

Riguardo a file multimediali potete liberare spazio svuotando il cestino di iPhoto ed eliminando le tracce duplicate su iTunes (Tasto opzioni-> Mostra duplicati esatti), oltre che spostare abitualmente foto e musica su un archivio esterno.

Un’ultima spiaggia per liberare ulteriore spazio è quello di eliminare le lingue di sistema che non utilizziamo. Per fare questo possiamo scaricare Monolingual, uno strumento gratuito, che ci permette di selezionare quale lingua eliminare per risparmiare spazio (fino a circa 2 GB).

4. Aggiungere RAM

Di tutti gli accessori per il vostro Mac, un nuovo modulo RAM potrebbe essere quello che vi darà il maggior beneficio in termini di velocità. Per avere un risparmio vero però non è il caso di rivolgersi ad Apple per effettuare l’installazione in quanto i prezzi si aggirano intorno ai 300€, quando un modulo di buona qualità si paga 50€.

Nell’apposita pagina di supporto potrete trovare quali dimensioni e velocità di clock sono supportate dai vari modelli Mac. L’installazione è piuttosto semplice, ma varia da modello a modello, vi invitiamo quindi a consultare le tante guide che trovate online e se non siete sicuri potrete rivolgervi al vostro negozio di informatica di fiducia.

5. Tenere aggiornato il sistema operativo

osx_mavericks

Il recente aggiornamento a Mac OS X 10.9 Mavericks è gratuito e porta molte migliorie, anche per modelli meno nuovi. Tra le novità più interessanti troviamo Compressed Memory, Timer Coalescing, e App Nap.

Grazie alla Compressed Memory il sistema comprime i dati delle app inattive per liberare spazio nella RAM, mentre le altre due funzioni aiutano nel risparmio della batteria, riducendo il carico sulla CPU tra un processo e l’altro e riducendo la priorità delle app che si trovano dietro alle finestre in primo piano.

 

Via