bookashade.jpg

600 smartphone per il concerto dei Booka Shade

Lorenzo Fantoni

Non vi piace la gente che ai concerti sta col telefonino in mano? Allora non andate mai a uno spettacolo del gruppo di musica elettronica Booka Shade, in cui gli smartphone sono parte integrante dello show

LEGGI ANCHE: Sony studia il futuro della realtà aumentata

I Booka Shade hanno infatti creato uno spettacolo in cui, grazie a un’app dedicata che inviava suoni e luci, hanno fatto diventare gli smartphone del pubblico parte dello spettacolo.

“Volevamo mostrare come la tecnologia mobile possa essere usata per migliorare le performance” spiega Walter Merziger, uno dei membri della band, che nel progetto ha potuto contare sulla collaborazione di Vodafone e di un’organizzazione chiamata Makelight Interactive, che ha creato l’app.

L’app è in grado di tracciare la posizione degli smartphone nella stanza e di capire come riceve il suono e mandare segnali audio e video di conseguenza, potenziati dagli speaker distribuiti gratuitamente dalla band. L’effetto finale è decisamente spettacolare