Alphabet supera le aspettative di Wall Street, ma gli “esperimenti” costano

Cosimo Alfredo Pina

Continua la crescita di Alphabet, l’azienda che vi ricordiamo contenere Google e relativi prodotti e che con i suoi risultati relativi al Q1 2017 ha superato le aspettative degli analisti di Wall Street.

Per il primo trimestre dell’anno gli esperti si aspettavano un guadagno per azione di 7,38$, mentre il valore effettivo è stato di 7,73$. Ancora una volta a trainare è il settore pubblicità online, che ha generato per Alphabet entrate per 16,8 miliardi di dollari.

Bene anche settori come cloud, hardware e software che hanno registrato entrate per 3 miliardi di dollari, uno in più rispetto al dato relativo al Q1 2016. Continunano invece a gravare le “Other Bets” (altre scommesse), i progetti sperimentali come auto a guida autonoma o la ricerca in ambito medico.

LEGGI ANCHE: Google I/O 2017, il calendario degli eventi

In questo settore le perdite sono state di 855 milioni di dollari, quando nel Q1 2016 si attestarono sui 744 milioni di dollari. Sundar Pichai crede ancora che il cloud sia il futuro ed infatti le assunzioni sono aumentate del 15%, per un totale di 74.000 dipendenti, principalmente grazie ad investimenti in questo settore.

Le cose proseguono quindi bene per Alphabet, cosa che in linea di principio dovrebbe permette all’azienda di continuare ad investire in innovazione. A tal proposito è bene ricordare gli appuntamenti della seconda metà maggio al Google I/O 2017 e quello, più ipotetico, del prossimo autunno dove potrebbero arrivare i nuovi Pixel.

Via: Recode