amazon dash final

I pulsanti fisici di Amazon piacciono agli americani e ne arrivano altri 50

Cosimo Alfredo Pina

Amazon Dash, lanciato l’anno scorso, in un primo momento sembrava un pesce di aprile ma poi si è rivelato un simpatico ed innovativo modo di fare acquisti sul popolare shop online. I piccoli bottoni, disponibili solo negli USA, sono infatti legati ad un prodotto (di brand famosi) e permettono di ordinarlo con un clic.

Adesso Amazon espande la scelta di prodotti legati ai Dash, con altri 50 per un totale di più di centocinquanta. Una bella crescita rispetto ai 29 dell’anno scorso, legata principalmente al discreto successo di questi “telecomandi”, secondo i dati ufficiali utilizzati mediamente due volte al minuto, il doppio rispetto a tre mesi fa.

LEGGI ANCHE: Fate la spesa da casa, con il bottone di Amazon 

I Dash stanno quindi funzionando, anche se in effetti rimangono ancora un esperimento e i numeri di Amazon dimostrano che c’è sì interesse nel provarli ma resta ancora da capire se questo sia solo legato alla curiosità o all’effettiva intenzione di inserirli nella routine quotidiana. Se oltreoceano i pulsanti di Amazon avranno successo li vedremo probabilmente anche da noi. Voi li utilizzereste o preferite il classico shopping online?

Via: Tech Crunch
  • GattoMorbido

    Dipende da come funzionano… Non ho letto molti dettagli a riguardo

    • Sono programmati per acquistare in automatico sempre lo stesso prodotto alla pressione di un tasto (es. detersivo, cereali, ecc…).

      • Ugo

        in effetti è un ottimo modo per semplificare un’attività complessa.

        appiccico il pulsante nell’armadietto in bagno, vedo che ho finito il dentifricio, premo il pulsantino e domattina ho 5 scatole di dentifricio davanti alla porta di casa.

        rispetto a dover aprire un pc, colelgarmi ad amazon, cercare il prodotto che mi interessa e fare tutti i pasaggi d’acquisto è un bel vantaggio…

        • GattoMorbido

          l’alternativa è il robottino-donna-tutto-fare 😀