Amazon Final

Amazon cresce in ogni settore, ma non convince gli investitori

Cosimo Alfredo Pina

Tra le realtà in piena crescita durante l’anno in chiusurà c’è anche Amazon che nell’ultimo trimestre 2015 ha battuto il suo record di profitti. A firmare il successo del colosso dello shopping sono sia le vendite, in salita in tutto il mondo, e il fiorire della sua piattaforma cloud Amazon Web Services.

Le vendite negli Stati Uniti, rispetto al Q4 2014, sono cresciute da 17,33 a 21,5 miliardi di dollari, e anche nel resto del mondo Amazon ha registrato successi, seppur minori, accrescendo gli acquisti sulla sua piattaforma di 1,3 miliardi di dollari.

LEGGI ANCHE: Apple perde valore e il primo posto passa ad Alphabet

Altro dato interessante per il settore shopping è quello sugli utenti Prime, aumentati del 51%. I servizi di cloud computing di Amazon Web Services sono invece cresciuti di ben il 69% su base annua totalizzando entrate per 2,4 miliardi di dollari.

Il tutto ha contribuito a generare vendite nette per 35,75 miliardi di dollari, un incremento del 22% rispetto allo stesso trimestre del 2014 che si è riflettuto su un guadagno medio per azione di 1$.

Proprio questo dato, che gli esperti prevedevano essere 1.56$, non ha convinto gli investitori portando ad un calo temporaneo del titolo del 13% nelle ultime ore (tuttavia adesso già in ripresa). Amazon chiude così l’anno in bellezza e vogliamo sperare che questi risultati positivi si riflettano in migliorie al servizio (qualcuno ha detto consegne via droni?) già durante l’anno in corso.